Conservazione degli alimenti a casa ecco come!

Sapere come conservare il cibo a casa è davvero utile nella vita di tutti i giorni, per questo vogliamo fornirti una guida su come mantenere intatte le qualità degli alimenti nel tempo sia in frigorifero che fuori.

Tecniche di conservazione degli alimenti in frigorifero

Ci sono regole e tecniche precise per conservare gli alimenti in frigo. La temperatura, infatti, non è distribuita in modo uniforme: il freddo tende a scendere verso il basso mentre il calore sale verso l’alto. Per conservare il cibo nel frigorifero ed evitare che si formino muffe e batteri bisognerà posizionare gli alimenti in base alla loro tipologia:

  • Il ripiano basso è ideale per conservare la carne cruda e il pesce
  • Il ripiano al centro è indicato per la conservazione degli affettati (aperti o chiusi), dei cibi cotti e degli avanzi
  • Il ripiano in alto è il migliore per i latticini, le salse, le creme, i cibi in scatola

Ma le indicazioni su come conservare il cibo nel frigorifero non finiscono qui. Ci sono infatti una serie di scompartimenti, cassetti e sportelli, ognuno con una sua funzione. In particolare:

  • Le uova vanno riposte nell’apposito portauova, che in genere si trova nello sportello interno in alto, nel quale andrà posizionato anche il burro e alcuni barattoli di salsa
  • Le bevande vanno collocate nello sportello interno in basso
  • Le verdure e la frutta vanno conservate nei cassetti alla base del frigo, dove la temperatura non è troppo bassa. Questi alimenti crudi, infatti, tendono a rovinarsi con il freddo

congelamento degli alimenti

Per una buona conservazione degli alimenti, si raccomanda di non riempire troppo l’interno: in caso contrario il freddo non circolerebbe correttamente. I cibi in frigo non devono essere ammassati, ma deve sussistere una certa distanza tra un prodotto e l’altro; inoltre non devono toccare le pareti interne per non raffreddarsi eccessivamente e lasciare che il freddo circoli liberamente. Esistono dei contenitori per frigo in cui conservare il cibo: non lasciare mai nulla senza protezione. Un’altra regola importante è quella di non inserire mai cibi caldi perché ridurrebbero la temperatura interna.

Metodi di conservazione degli alimenti cotti

come conservare il cibo caldo

La conservazione dei cibi cotti deve seguire alcune importanti regole. In primo luogo, essi devono rimanere sempre separati dagli alimenti crudi per evitare contaminazioni: per cui è importante inserirli all’interno di contenitori puliti. Gli alimenti cotti deperibili non devono mai rimanere fuori dal frigo per più di 2 ore: la temperatura ideale per bloccare la crescita dei batteri è 4 gradi centigradi.

Ma come conservare il cibo in campeggio o per un pic nic? Una volta cotto, il cibo va inserito in una borsa termica per il trasporto (dopo averla tenuta in frigo tutta la notte). Quando si mangia, il contenitore non va aperto troppo spesso per evitare la dispersione del freddo: gli avanzi vanno immediatamente riposti nella borsa termica.

Conservazione in freezer: 3 errori da non fare

Anche sapere come conservare il cibo in freezer è importante per evitare rischi. Quando la temperatura scende sotto lo zero, i processi degenerativi attuati dai batteri si bloccano. Esistono però degli errori da non fare per mantenere inalterate le proprietà dei cibi e non incorrere in rischi.

conservazione carne freezer

Evita di riempirlo troppo. Vale la stessa regola citata per il frigorifero: anche in freezer, infatti, l’aria fredda deve circolare. Stipare i prodotti nei cassetti provoca la formazione di blocchi unici di sacchetti e pacchetti incollati tra loro da un leggero strato di ghiaccio. Il risultato? I cibi si congelano in modo disomogeneo e quelli già surgelati si mantengono male.

Usa correttamente i sacchetti per freezer. Quando congeli, fai in modo che i sacchetti per freezer siano aderenti all’alimento da conservare, cercando di eliminare l’aria. Ma i contenitori per freezer non vanno neppure riempiti troppo: il volume dei cibi cambia e potrebbe aver luogo una bella esplosione. Ricorda anche di scrivere la data di congelamento degli alimenti sulla confezione.

Scongela correttamente. I batteri bloccati dalle basse temperature riprendono vita nel cibo scongelato. La loro attività adesso è ancora più rapida: ecco perché il modo corretto per congelare il cibo è a temperature basse, ossia all’interno del frigorifero. Per la stessa ragione, un alimento scongelato non va mai, per nessun motivo, ricongelato: l’attività dei batteri al secondo scongelamento sarebbe rapidissima.

Quali sono i migliori contenitori per alimenti?

contenitori alimenti

Molto utili per conservare il cibo in casa sono i contenitori per alimenti. Scegli sempre prodotti di alta qualità e stai lontano dal materiale non adatto a conservare gli alimenti.

Contenitori ermetici

Questi contenitori ermetici in plastica di alta qualità sono trasparenti (per una rapida identificazione del contenuto) e resistenti alle macchie. Puoi acquistare il set di 6 pezzi (2 piccoli, 3 medi e 1 grande) su Amazon.

Contenitori ermetici vetro

Questi contenitori in vetro borosilicato resistente con coperchio sono ideali per la conservazione di alimenti. Il set comprende 5 contenitori di misure differenti, tutti lavabili in lavastoviglie e adatti al forno microonde (senza coperchio).

Contenitori per mantenere cibi caldi

Questo contenitore in acciaio inossidabile isotermico ha un’elevata capacità di isolamento sottovuoto per la conservazione dei cibi caldi, solidi o liquidi (il calore viene mantenuto fino a 10 ore).

Contenitori freezer

Questi contenitori freezer sono molto pratici per conservare il cibo a lungo in frigo, freezer o congelatore. Sono lavabili in lavastoviglie e si possono tranquillamente inserire in microonde.

Contenitori pasta

Questi pratici contenitori a chiusura ermetica in plastica di alta qualità sono ideali per conservare la pasta, i legumi e i biscotti.

Come conservare il cibo a lungo

Il segreto per conservare il cibo a lungo sono le pellicole in silicone Eat and Wrap, che si prestano alla chiusura ermetica di qualsiasi contenitore, per una conservazione degli alimenti sicura e di lunga durata. Sono utili anche a preservare la frutta e la verdura tagliata a metà e le bibite aperte. Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di Eat and Wrap.

come conservare alimenti

CLICCA QUI PER ACQUISTARE LE PELLICOLE IN SILICONE

Conservare gli alimenti sottovuoto

Al giorno d’oggi conservare gli alimenti sottovuoto è possibile anche a casa, grazie al diffondersi delle speciali macchine sottovuoto per alimenti. Il sistema è semplice: tutta l’aria viene eliminata dal contenitore, arrestando lo sviluppo dei batteri. Per procedere all’operazione ti serviranno degli speciali sacchetti di plastica e una macchina a vuoto, la quale aspira tutta l’aria facendo aderire il cibo al sacchetto. L’alimento così rimane fresco e gustoso più a lungo.

Puoi acquistare la macchina sottovuoto su Amazon.

 

Prodotti in offerta

2 Commenti

    • Ciao Daniela, quelle che ti proponiamo, le Eat and Wrap, sono molto efficaci per la conservazione degli alimenti: oltre a mantenere i cibi freschi ne impediscono l’accidentale rovesciamento ;)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − 14 =