Igienizzare il bagno nel modo migliore: ecco a cosa fare attenzione

Il bagno è una delle stanze normalmente più utilizzate della casa e che, proprio per questo, tende a sporcarsi più facilmente. Per un’adeguata igiene, sarebbe opportuno lavarlo almeno una volta a settimana, anche se in alcuni casi è necessario intensificare i lavaggi. E’ il caso ad esempio delle famiglie più numerose o con bambini. Con i più piccoli infatti il bagno tende a sporcarsi di più ed è quindi necessario igienizzare più frequentemente e anche in maniera più accurata.

Igienizzare il bagno nel modo migliore: trucchi utili

Tuttavia, per igienizzare il bagno nel modo migliore non basta comprare i prodotti giusti e aumentare la frequenza dei lavaggi. Lavare tanto infatti non è garanzia di disinfezione e, per far sì che i sanitari siano privi di batteri e microbi pericolosi è opportuno adottare una serie di semplici trucchi. Innanzitutto è bene sapere che determinati ambienti, come quelli molto umidi, favoriscono la proliferazione di batteri e muffa. Per questo motivo è bene mantenere il bagno sempre ben areato e ventilato.

Germitox: scopri come difenderti da parassiti e germi!

Un altro accorgimento necessario riguarda l’uso dello sciacquone, che andrebbe sempre effettuato. Un importante fattore di contaminazione è dato infatti dai residui di urina o di feci nel water. Non solo, anche i resti di sapone, shampoo, bagnoschiuma e persino le tracce di dentifricio attirano i funghi. Per questo, dopo aver utilizzato i sanitari, dovresti aver sempre cura di risciacquarli in modo da evitare depositi dei prodotti utilizzati.

La pulizia del bagno vera e propria richiederà invece l’uso di prodotti adeguati e in grado di disinfettare la stanza in maniera efficace. E’ quindi fondamentale avere sempre con sé: candeggina, smacchiatore e disinfettante. Naturalmente ricorda anche che si tratta di prodotti aggressivi e, in quanto tali, potrebbero essere pericolosi per la pelle. Prima di lavare quindi dovresti indossare dei guanti, in modo da evitare il contatto diretto con germi e prodotti.

U’altra accortezza è inoltre quella di rimuovere la polvere ancora prima di cominciare il lavaggio vero e proprio. In questo modo eviterai che la polvere si bagni aumentando così la quantità di sporco. Anche la scelta dei panni da utilizzare per la pulizia è importante. Ogni superficie avrà bisogno di un panno specifico ed è inoltre altamente sconsigliato utilizzare lo stesso accessorio per più superfici diverse.

Prima di pulire il water e la vasca da bagno, o la doccia, dovrai eliminare tutti i residui di sporco o eventualmente bagnoschiuma e shampoo depositati. In entrambi i casi infatti è possibile che vi siano germi e batteri, i quali dovranno essere rimossi ancora prima di procedere con il lavaggio vero e proprio. Ricorda inoltre di fare molta attenzione al pavimento e alle pareti, dove potrebbero esservi schizzi e residui di urina.

Per eliminare i residui puoi utilizzare una spugna umida con un po’ di candeggina o smacchiatore, in modo tale da scongiurare anche possibile muffa sulle pareti. Anche il gabinetto dovrà essere pulito con la candeggina, cercando di insistere in particolar modo sul bordo interno dove si accumula lo sporco. Il water dovrà essere igienizzato in ogni sua parte ed è quindi molto importante non dimenticare di pulire anche la tavoletta.

Sul lavandino invece potresti avere residui di dentifricio, sapone o capelli. In questo caso rimuovi tutto con un panno imbevuto di candeggina e poi risciacqua pure con abbondante acqua. Nel caso in cui dovesse esserci un po’ di calcare, puoi utilizzare un prodotto specifico. Una parte del bagno che tende a essere trascurata spesso sono le pareti. Si tende a pensare infatti che pulire non sia necessario, o perlomeno non frequentemente. E’ invece proprio su queste superfici che si accumulano schizzi e residui di vario genere. Per igienizzare il bagno nel modo migliore possibile, dovrai perciò curare anche le pareti. Il consiglio è di utilizzare sempre un po’ di candeggina e disinfettante risciacquando poi con abbondante acqua.

Lo stesso discorso vale per il pavimento, una delle superfici meno pulite di tutta la stanza. Anche in questo caso puoi immergere un panno in acqua calda, sapone e candeggina e garantirti così una pulizia davvero efficace. Infine ricorda che non dovrai lasciare alcuna traccia o residuo di detersivo. Dopo averli utilizzati quindi cerca di risciacquare abbondantemente.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − tre =