Alluce valgo intervento laser: bufala o verità?

Soffri di alluce valgo e hai saputo che è possibile intervenire con il laser? Prima di fantasticare troppo e trarre conclusioni, in realtà è bene capire se effettivamente sia possibile risolvere una problematica di questo tipo con questo genere di intervento.

Alluce valgo intervento laser: è davvero possibile?

A dire il vero il laser è uno strumento che non trova impiego in ortopedia e, a maggior ragione, per un intervento di questo tipo si rivela del tutto inutile. Il laser, infatti, altro non è che uno strumento da taglio, proprio come il bisturi, e non è lo strumento in grado di risolvere la problematica dell’alluce valgo.

In questo caso, infatti, l’incisione rappresenta solo una prima parte dell’intervento, in cui è poi assolutamente necessario adoperare la fresa per tagliare l’osso. In questo modo la sporgenza dell’osso sarà eliminata e il paziente potrà tornare a camminare comodamente come una volta.

Quella del laser, quindi, non è che una bufala. E a rafforzare questa ipotesi ci sarebbe anche un’altra caratteristica molto importante di questo strumento da tagli. Il laser, infatti, svilupperebbe temperature troppo alte, che potrebbero determinare un danno all’osso stesso, rivelandosi anche potenzialmente cancerogene.

Le tecniche per risolvere il problema dell’alluce valgo, quindi, sarebbero ben altre e definite in un perimetro ben preciso. Una delle più conosciute è quella dell’intervento chirurgico, e in alcuni casi della chirurgia mini invasiva. Si tratta, tuttavia, di una soluzione estrema e ricca di rischi e disagi, a cui sarebbe bene ricorrere solo in casi strettamente necessari.

L’intervento è infatti una soluzione costosa e spesso non risolutiva, in quanto incapace di agire sulle cause del problema. Diverso è invece la situazione in cui il problema dell’alluce valgo sia in fase iniziale. In questo caso sarà possibile intervenire in modo diversi, utilizzando tecniche e rimedi non invasivi.

Alluce valgo intervento laser: le alternative

Si tratta quasi sempre di terapie conservative, che mirano soprattutto a modificare le cattive abitudini e consistono nell’indossare determinate tipologie di scarpe o modificare, ad esempio, la postura della camminata.

Scarpe postura corretta: scopri come sceglierle!

Non solo, fra i vari rimedi per alleviare il problema dell’alluce valgo, troviamo anche i plantari correttivi. Questi strumenti infatti sono molto utili in quanto consentono di mettere in scarico la testa metatarsale dolente. Sempre nell’ambito di una terapia conservativa, può essere utile anche adoperare cappucci in silicone, in modo da tenere separate le dita e ammortizzare lo sfregamento dell’alluce contro la calzatura.

Accanto a queste soluzioni troviamo poi altri rimedi ancora, che possono essere utilizzati sia in caso di alluce valgo lieve, sia nel caso in cui la malattia sia in fase avanzata. E non solo, a differenza di soluzioni come l’intervento chirurgico, queste sono anche più efficaci ed economiche. E’ il caso di Footfix per esempio, un tutore in silicone di grado medico, capace di correggere definitivamente la posizione dell’alluce e liberarti dall’infiammazione.

Un rimedio pratico e facile da usare: potrai indossarlo anche sotto le calze o le scarpe e quasi non lo sentirai. Nell’arco di 12 settimane potrai liberarti dell’alluce valgo e ritrovare la tua agilità, tornando a camminare come una volta.

Per eliminare eventuali infiammazioni presenti, ti basteranno invece solo 10 giorni. E non finisce qui. Con Footfix potrai infatti anche risolvere eventuali problemi di piedi piatti e correggere la postura anche sul lungo periodo. Otterrai gli stessi effetti di un intervento chirurgico, ma senza le spese e gli inconvenienti tipici del post-operatorio.

Alluce valgo rimedi casalinghi: scopri i più efficaci!

Non solo, a differenza della chirurgia, che nel caso dell’alluce valgo spesso non rappresenta la soluzione definitiva, con questo tutore potrai eliminare anche le cause del problema ed evitare così che si ripresenti dopo poco tempo. Questo è proprio quello che accade con l’intervento chirurgico. Non è raro infatti che, dopo appena 6 mesi dall’operazione, sia necessario sottoporsi a un nuovo intervento.

Utilizzando Footfix questo non accadrà e nell’arco di tre mesi, potrai riposizionare correttamente l’alluce e tornare ad indossare le tue scarpe preferite. Indossare il tutore è inoltre davvero molto semplice e potrai farlo anche da solo. Ti basteranno solo pochi secondi. Dovrai quindi inserirlo fra l’alluce e l’indice del piede in questione e il gioco è fatto. A questo punto non dovrai fare altro che aspettare e i tuoi piedi torneranno ad essere quelli di una volta.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × tre =