Areola seno irregolare: cosa significa?

Nel corso degli anni il seno di una donna può subire tanti cambiamenti, che generalmente dipendono da condizioni fisiologiche particolari, come la gravidanza o l’allattamento, ma possono essere anche sintomo di variazioni ormonali e nascondere qualcos’altro.

Per questo motivo è sempre bene monitorare l’evoluzione del proprio seno e sottoporsi ad esami regolari, soprattutto dopo i 40 anni, in modo da tenere sotto controllo eventuali cambiamenti nella forma e nel colore del capezzolo. In alcuni casi, ad esempio, è possibile notare cambiamenti dell’areola del seno che può presentarsi irregolare.

Areola seno irregolare: da cosa dipende?

Naturalmente, prima di trarre conclusioni affrettate, è bene verificare l’entità del cambiamento. Non solo, alcune donne presentano queste irregolarità da sempre, ragion per cui in questi casi non c’è alcun motivo di preoccuparsi.

Laddove invece il cambiamento o meglio l’irregolarità si fosse manifestata recentemente, allora è bene fare ulteriori approfondimenti e accertamenti. La presenza di un’areola del seno irregolare, infatti, potrebbe essere sintomo di tumore al seno ed è quindi opportuno non sottovalutare questo aspetto.

In questo caso in particolare l’areola si presenta con arricciature o un insolito gonfiore. E’ chiaro però che un solo sintomo non può essere necessariamente correlato alla presenza di un cancro al seno. Generalmente, infatti, questi piccoli segnali sono accompagnati anche da altri disturbi come:

  • dolore o prurito al seno
  • gonfiore dell’ascella o del braccio appena sopra il seno
  • perdite dal capezzolo e indurimento della pelle
  • perdita di peso
  • grumi o masse sotto le ascelle, ecc.

Insomma la forma irregolare dell’areola del capezzolo potrebbe indicare la presenza di un tumore, anche se un solo sintomo spesso non è sufficiente per fare una diagnosi. Sicuramente un cambiamento del genere merita un approfondimento e ulteriori esami di accertamento.

Areola seno irregolare: i cambiamenti in gravidanza

Diverso è il caso della donna in gravidanza. Laddove infatti si dovessero notare dei cambiamenti nella forma e nel colore del capezzolo non c’è da preoccuparsi. Queste mutazioni, infatti, sono dovute quasi sempre alla particolare condizione fisiologica e ormonale in cui la donna viene a trovarsi.

In particolare, durante la gravidanza, l’areola mammaria tende a farsi più scura e iperpigmentata. Intorno si crea inoltre una seconda areola, pigmentata e senza limiti netti, che potrebbe essere scambiata per un’irregolarità. I capezzoli si fanno inoltre più scuri e sporgenti.

Tutti questi cambiamenti sono assolutamente normali e fanno parte della naturale evoluzione del seno durante la gravidanza, che cresce anche nelle dimensioni. In alcuni casi, in particolare, è possibile acquisire fino a due taglie.

Rimpolpante seno: ecco le creme più efficaci!

Areola seno irregolare: cosa accade con l’allattamento?

Tuttavia questi cambiamenti tendono a rientrare subito dopo il parto, mentre il seno continua a modificarsi anche durante l’allattamento. In questa fase il seno rischia di perdere tono ed elasticità e per questo è molto importante far attenzione, cercando di preservarlo attraverso l’utilizzo dei prodotti giusti.

In commercio, ad esempio, esistono diverse creme rassodanti e volumizzanti, in grado di riempire un seno cadente e svuotato dall’allattamento, prevenendo anche la formazione di smagliature e inestetismi. Una delle più efficaci è sicuramente Senomax. Si tratta di una crema gel preparata esclusivamente con ingredienti sani e naturali, in grado di incrementare il volume del seno fino a due taglie, preservandone tonicità ed elasticità.

Non solo, applicando questa crema regolarmente potrai migliorare l’elasticità della pelle e rassodare i tessuti. Tutto questo grazie a un mix di ingredienti ricchi di principi attivi. In particolare, la presenza di fitoestrogeni, sostanze che imitano il comportamento degli estrogeni, ti permetterà di stimolare naturalmente la crescita del seno.

Sibilla pillola anticoncezionale fa ingrassare: scopri se è vero!

Dopo poche settimane il tuo seno apparirà più sodo e pieno e gli effetti dell’allattamento saranno spariti. Essendo preparato a base di sostanze naturali, Senomax è inoltre priva di rischi e controindicazioni e può essere utilizzata dalle donne di tutte le età.

Per rafforzarne gli effetti è consigliabile abbinare all’uso della crema anche alcuni esercizi per i pettorali, che ti permetteranno di mantenere il muscolo allenato ed evitare così l’effetto cadente tipico del post-allattamento. Non solo, una buona alimentazione, ricca di legumi e latticini, ti consentirà di incrementare la quantità di fitoestrogeni e favorire così la crescita naturale del seno.

 

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 5 =