Artrite reumatoide: carta d’identità e rimedi della malattia

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune e degenerativa che colpisce le articolazioni. Scopri quali sono le cause, i sintomi e i possibili rimedi per contrastarla.

Cos’è l’artrite reumatoide?

L’artrite reumatoide è una malattia cronica autoimmune che colpisce le articolazioni, provocando infiammazione e deformandole. Può colpire tutte le articolazioni del corpo anche se, solitamente, ad essere maggiormente interessate sono quelle delle mani e dei piedi. La malattia ha un’incidenza dell’1% nella popolazione adulta.

L’artrite reumatoide colpisce in prevalenza le donne di età compresa tra i 40 e i 60 anni, anche se sono stati registrati casi in persone più giovani e più anziane.

Da cosa è causata?

Come molte malattie autoimmuni, anche l’artrite reumatoide è considerata una malattia multifattoriale, cioè causata da un mix di fattori differenti che comprende sia una predisposizione genetica, sia fattori ambientali.

Quando c’è una predisposizione genetica, può accadere che un fattore ambientale scateni una risposta autoimmune che causa un’infiammazione delle articolazioni.

Tra i fattori di rischio che possono causare l’artrite reumatoide ci sono:

  • Infezioni Virali, Come Herpes Virus e Virus di Epstein – Barr;
  • Cattiva Igiene Orale;
  • Fumo;
  • Obesità.

Quali sono i sintomi?

L’artrite reumatoide è una malattia degenerativa. Se, all’inizio, i sintomi si presentano in forma lieve, con l’andare del tempo questi tendono a peggiorare, diventando più severi e invalidanti. All’inizio, quindi, bisogna prestare attenzione ai sintomi più lievi, che solitamente interessano le articolazioni più piccole. Essi sono:

  • Rigidità delle Articolazioni, in Particolare al Mattino;
  • Gonfiore ad Una o Più Articolazioni;
  • Dolore che si Avverte Quando si fa Pressione sulle Articolazioni;
  • Formazione di Noduli;
  • Edema, che si Riscontra sui Tessuti Molli;
  • Presenza di Liquido.

Con il progredire della malattia i sintomi diventano più pronunciati e possono essere associati a:

  • Deformità, che Interessano Soprattutto le Articolazioni più Piccole, Come Quelle delle Mani;
  • Febbre;
  • Perdita di Peso.

All’inizio la malattia colpisce le articolazioni più piccole, poi, con l’andare del tempo, possono venire interessate anche le articolazioni di gomiti e ginocchia. Con il peggiorare dell’artrite reumatoide, i sintomi possono estendersi anche altri organi quali i polmoni, la vista e la cute.

L’andamento della malattia, solitamente, è imprevedibile e incostante: ci sono momenti di fase acuta, in cui le articolazioni appaiono maggiormente infiammate e i sintomi sono più accentuati, e altri di remissione, in cui i sintomi si attenuano o scompaiono del tutto. In ogni caso, non si può mai giungere alla guarigione completa.

Diagnosi

Per formulare una diagnosi di artrite reumatoide, il medico sottopone il paziente ad un’esame obiettivo, osservando le articolazioni interessate dai sintomi e ponendogli domande riguardanti i disturbi che avverte, per determinare quante articolazioni siano coinvolte. Solitamente, a questo primo esame obiettivo, seguono degli esami del sangue, utili per ricercare nel sangue il cosiddetto fattore reumatoide e altri anticorpi tipici della malattia.

Oltre agli esami del sangue, vanno eseguiti anche degli esami radiologici quali:

  • Ecografia e Radiografia;
  • Densitometria Ossea.

Dopo aver ricevuto una prima diagnosi di artrite reumatoide dal medico di famiglia, è bene rivolgersi al reumatologo, uno specialista che si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle malattie reumatiche.

Trattamento e Rimedi

L’artrite reumatoide, come molte malattie degenerative autoimmuni, non può essere curata. Si può solo intervenire per attenuarne i sintomi e fermare il progredire della malattia.

  • Assunzione di Farmaci Antinfiammatori non Steroidei. I Cosiddetti Fans Sono Utili per Ridurre l’Infiammazione e il Dolore alle Articolazioni Provocato dall’Artrite Reumatoide Quando l’Infiammazione è in Fase Acuta;
  • Assunzione di Corticosteroidi, Anche per Mezzo di Infiltrazioni;
  • Fisioterapia. La Fisioterapia è Utile per Evitare la Perdita di Forza e della Capacità di Movimento delle Articolazioni;
  • Dieta Ricca di Frutta e Verdura Contenenti Vitamine C ed E e Pesce Azzurro, Ricco di Omega 3. Anche la Curcuma Svolge un’Importante Azione Antinfiammatoria;
  • Cure Termali. Le Cure Termali non Solo Offrono Sollievo dai Sintomi Provocati dall’Artrite Reumatoide, ma Sono Utili Anche nel Farli Regredire;
  • Chirurgia. Nei Casi più Gravi, l’Intervento Chirurgico è l’Unica Soluzione per Risolvere le Gravi Problematiche Provocate dall’Artrite Reumatoide.

In alcuni casi, può essere utile anche applicare sulle articolazioni infiammate delle pomate a base di prodotti naturali, che possono offrire sollievo dal fastidio e dal dolore provocati dall’infiammazione e aiutare a farla regredire.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + dodici =