Come mettere lo smalto: dalla preparazione alle tecniche più sicure

Mettere lo smalto alle unghie, evitando sbavature e imperfezioni, non è sempre così semplice. Ecco perché in molti preferiscono rivolgersi all’estetista di fiducia o magari recarsi in un centro di nail art, in modo da poter avere delle unghie impeccabili.

Eppure basterebbe conoscere solo le tecniche giuste e fare più attenzione a una serie di piccoli accorgimenti. Se infatti applicare lo smalto in maniera corretta è sicuramente un’arte, nulla toglie che non si possa impararla.

Come mettere lo smalto: preparare le unghie

Innanzitutto è importante sapere che, per una manicure davvero impeccabile, non è sufficiente sapere come applicare lo smalto, ma è fondamentale soprattutto preparare bene le nostre unghie. Ecco quindi il primo step. Prima di procedere con l’applicazione dello smalto bisognerà pulire e limare bene le unghie, rimuovendo qualsiasi traccia dello smalto precedente. Successivamente potremo applicare un olio nutriente sulle cuticole che massaggeremo, e solo dopo aver fatto agire l’olio per qualche minuto potremo rimuoverlo.

A questo punto si potrà cominciare ad applicare lo smalto. Il consiglio è di adagiare la mano su una superficie piana e bene illuminata, in modo da evitare errori e sbavature. Prima di stendere lo smalto vero e proprio, dovresti inoltre mettere una base, che consentirà alla manicure di durare più a lungo.

Come mettere lo smalto: le tecniche più sicure

Un metodo per non sbagliare è quello di partire dalla punta dell’unghia per poi arrivare al centro, lasciando qualche millimetro libero all’altezza della cuticola. Questa fase è molto importante perché delimiterà lo spazio di applicazione, evitando possibili sbavature. Successivamente si passerà ai lati. Affinché lo smalto sia ben applicato e duri il più a lungo possibile è consigliabile anche una seconda applicazione. L’importante è non esagerare. In questo caso l’unghia e il colore stesso scelto risulterebbe appesantita.

Naturalmente, dopo aver applicato lo smalto bisognerà avere cura delle nostre unghie ed evitare tutte quelle cattive abitudini, che potrebbero compromettere il nostro lavoro. Fra queste, ad esempio, molto diffusa è quella di mangiarsi le unghie. Questa cattiva abitudine, oltre a rovinare le unghie, rendendo impossibile la tenuta della manicure, ha anche effetti dannosi sui nostri denti.

Mangiare le unghie mette infatti in contatto la nostra bocca con una grande quantità di batteri, che a loro volta possono causare infezioni e carie. Non solo mangiare le unghie fa anche ingiallire i denti, così da rendere assolutamente necessaria un’operazione di sbiancamento professionale.

Nel caso in cui, però non ci si volesse rivolgere al dentista, si potrebbe ricorrere ad un rimedio naturale come lo sbiancamento con il bicarbonato. Fra i vari kit a disposizione sul mercato, è invece possibile scegliere fra le strisce sbiancanti, o il kit sbiancante Ibright. Questo kit di sbiancamento, a base di sodio perborato, lavora su macchie dentali e ingiallimento, restituendo ai denti la loro naturale brillantezza nel giro di pochissime applicazioni.

Come mettere lo smalto e farlo durare a lungo

Tuttavia, al di là delle cattivi abitudini, un altro suggerimento per chi è poco pratico e non ha voglia di ripetere la manicure con troppa frequenza, è quello di utilizzare degli smalti particolari. Sul mercato, infatti, è possibile trovare tipi di smalto resistenti, in grado di durare davvero molto a lungo. Lo smalto semipermanente, ad esempio, è uno di questi. Più veloce ad asciugarsi, resistente e in grado di durare nel tempo, questo genere di smalto è sicuramente uno dei preferiti dalle donne che non si fermano mai.

Come mettere lo smalto alle unghie e prendersene cura

C’è poi da dire anche che l’applicazione frequente di smalti alle unghie, con il tempo, rischia di rovinarle. Oltre alla preparazione e al massaggio, che è fondamentale curare nella prima fase di applicazione dello smalto, nel caso in cui le unghie fossero particolarmente fragili e rovinate potrebbe essere più opportuno ricorrere a uno smalto unghie curativo.

Questo smalto ha una duplice funzione: oltre a decorare e valorizzare le nostre unghie, infatti, contribuisce a nutrirle grazie alla presenza di sostanze in grado di rafforzarle e renderle più lucenti. Naturalmente esistono smalti curativi per ogni tipo di esigenza e problematica, dalla più semplice alla più complessa, a seconda della gravità della situazione.

Utilizzando questo genere di smalti l’aspetto delle nostre unghie migliorerà notevolmente. Ai nostri occhi appariranno più belle e forti e si spezzeranno anche meno facilmente. Sarà quindi più facile riuscire a tenere le unghie lunghe, cosa che nel caso in cui si abbiano unghie troppo fragili, è spesso proprio impossibile da fare.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + sette =