Come nascondere le cicatrici del seno rifatto: creme o chirurgia?

Per quanto un intervento di mastoplastica possa essere ben eseguito, l’operazione lascerà sempre qualche traccia. In particolare chi si sottopone ad un intervento di chirurgia estetica per rifare il seno, anche a distanza di mesi può osservare delle cicatrici che possono essere più o meno evidenti. Naturalmente si tratta di piccoli inestetismi, ma che possono comunque causare disagio soprattutto laddove la donna volesse nascondere l’operazione.

Come nascondere le cicatrici del seno rifatto: la mosaic aesthetic surgery

In questi casi è possibile intervenire con una nuova tecnica che prende il nome di mosaic aesthetic surgery. Si tratta di un intervento di micro-chirurgia a mosaico, che ha lo scopo di eliminare completamente le cicatrici post-operazione. L’intervento viene eseguito in anestesia locale e si ispira proprio alla tecnica del mosaico, in cui per preservare la bellezza dell’opera i tasselli più vecchi e rovinati vengono sostituiti con altri più nuovi e brillanti.

Lo stesso discorso può essere applicato alla pelle. In questo caso l’intervento procede con l’asportazione dei tessuti cicatriziali attraverso un drill ad alta velocità che prende il nome di trilix. Il tessuto cicatriziale viene quindi sostituito con pelle in perfette condizioni, che naturalmente sarà compatibile con la zona interessata e prelevata in punti nascosti del corpo. E’ chiaro che il successo di questa tecnica sta proprio nel fatto che, eliminando le cicatrici, non viene innescato alcun processo di cicatrizzazione. I segni nuovi sono infatti molto più piccoli e meno visibili di quelli vecchi, che vengono definitivamente cancellati.

Mosaic Aesthetic Surgery: chi può farlo

Il consiglio è di ricorrere a questa tecnica almeno due mesi dopo l’intervento di mastoplastica. Tuttavia, è possibile cancellare cicatrici anche più vecchie e datate. Naturalmente sarà il chirurgo a dover confermare se il paziente é idoneo alla terapia, dopo aver esaminato una serie di parametri. Il medico in particolare dovrà osservare spessore, colore, durezza ed elasticità del tessuto cicatriziale. Non solo, c’è anche da dire che non tutti i tipi di pelle sono predisposti ad un intervento di questo genere. Se ad esempio si riscontra una tendenza ad una cicatrizzazione cheloidea, la micro-chirurgia sarebbe da evitare in maniera categorica.

Al contrario può anche accadere che la cicatrice presenti un eccesso di tessuto fibroso. Anche in questo caso è possibile intervenire con questa tecnica chirurgica, naturalmente dopo aver asportato l’ipertrofia con il bisturi. Per quanto riguarda le tempistiche invece generalmente sono sufficienti due sedute. Tuttavia anche questa variabile dipende dal tipo e dall’ampiezza della cicatrice stessa.

Queste sedute durano circa 30 minuti e richiedono anestesia locale senza il bisogno di ricovero del paziente. La procedura é talmente delicata e accurata che non prevede l’uso di punti di sutura. La ferita guarirà spontaneamente e non sarà visibile alcuna traccia dell’intervento. E’ inoltre molto importante che tra un seduta e l’altra trascorrano almeno 15-20 giorni in modo da consentire una buona guarigione dei tessuti.

Come nascondere le cicatrici del seno rifatto: le creme seno

Un modo per ridurre le cicatrici, laddove non siano eccessivamente vistose, può anche essere quello di utilizzare creme contro le smagliature, come ad esempio diversi prodotti a base di bava di lumaca, oppure alcuni trattamenti volumizzanti e rassodanti. E’ il caso di Senomax, ad esempio, una crema completamente naturale che ti aiuterà ad incrementare le dimensioni del seno fino a due taglie, migliorandone anche l’aspetto. Questo prodotto agisce infatti idratando la pelle in profondità e migliorando l’elasticità dei tessuti.

Non a caso è particolarmente indicato per rimpolpare e rassodare anche seni svuotato e avvizziti, una condizione che si verifica spesso in seguito ad allattamento o invecchiamento della pelle. In questi casi infatti il décolleté perde tono e volume, riducendosi anche di qualche taglia. Utilizzando regolarmente Senomax stimolerai la crescita del seno in modo naturale e potrai anche migliorare la pelle, riducendo eventuali smagliature e inestetismi causati da interventi o dimagrimenti improvvisi.

Questa crema gel ha inoltre il grande vantaggio di essere completamente naturale e quindi priva di rischi e controindicazioni per la salute. Alla base della sua formulazione vi sono infatti estratto di liquirizia e olio di germe di grano, due ingredienti ricchi di fitoestrogeni, sostanze che imitano il comportamento degli ormoni femminili, favorendo la crescita naturale del seno.

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × quattro =