Come riconoscere seno rifatto: 5 trucchi infallibili

Il ricorso alla chirurgia estetica, soprattutto quando si parla di seno, è ormai una pratica molto diffusa nel pubblico femminile. Sempre più donne, giovani e non, decidono di sottoporsi a un intervento di mastoplastica e lo fanno per le motivazioni più diverse.

A volte vorrebbero semplicemente avere un seno più grande, altre volte invece vorrebbero rassodare un seno ormai cadente, altre volte ancora (anche se è più raro) vorrebbero invece ridurlo. In ogni caso il risultato finale è un seno rifatto, e quindi non più autentico, ma sicuramente più armonioso e proporzionato rispetto a quello che si aveva in precedenza.

Normalmente un intervento di chirurgia estetica al seno, se ben fatto, non dovrebbe mostrare alcun segno e soprattutto dovrebbe avere come risultato finale un seno indistinguibile da quello naturale. In teoria, quindi, riconoscere un seno rifatto dovrebbe essere impossibile. Nella realtà così non è, in quanto esistono dei trucchi e dei particolari che è possibile notare e che caratterizzano un seno rifatto.

  1. Eccessiva vicinanza dei seni
    Un décolleté naturale, normalmente, presenta una distanza fra i seni che si aggira intorno ai 5-7 centimetri. Quando questa distanza è inferiore e i seni quindi sono eccessivamente vicini, è molto probabile che ci si trovi davanti a un seno rifatto.
  2. Forma sferica dei seni
    Anche la forma è un indicatore molto importante se stai cercando di capire se un seno è rifatto oppure no. I seni naturali, ad esempio, presentano la classica forma a goccia o a pera. Una forma perfettamente sferica potrebbe essere indice di non autenticità, quindi occhio!
  3. Seni troppo alti
    Oltre alla forma e alla vicinanza dei seni, bisognerebbe far caso anche alla loro altezza. Il seno naturale, ad esempio, è naturalmente posizionato all’altezza delle ascelle. Spesso invece accade che con un intervento di chirurgia estetica, i seni vengano riposizionati più in alto, creando un effetto davvero poco naturale. D’altra parte questo è lo stesso effetto provocato dall’utilizzo dei reggiseni push-up, che danno l’illusione di un seno più abbondante proprio attraverso un suo sollevamento.
  4. Presenza di cicatrici
    Questo segno in realtà non dipende necessariamente dalla bravura del chirurgo e quindi è facile che, anche in seguito a un intervento di mastoplastica ben fatto, restino delle cicatrici. In particolare quelle inconfondibili e che quasi sicuramente sono indice di un intervento chirurgico al seno sono le cicatrice delle ascelle.
  5. Rigidità del seno
    Un seno eccessivamente fermo e statico potrebbe non essere un seno naturale. Le protesi infatti sono costituite da silicone, un materiale rigido che non si sposta neanche in caso di forti sollecitazioni. Al tatto, inoltre, risulta particolarmente sodo.

Insomma notando tutti questi piccoli particolari riconoscere un seno rifatto sarà un vero e proprio gioco da ragazzi. La chirurgia estetica, d’altra parte, anche se ben fatta lascia sempre qualche traccia.

Come aumentare il seno senza chirurgia estetica

Questo invece non accade se si ricorre a rimedi naturali, come aumentare il seno con la dieta per esempio, , oppure se si utilizzano creme per farlo crescere in maniera del tutto naturale.

Nel secondo caso stiamo parlando non delle solite creme rassodanti, ma di vere e proprie creme volumizzanti. Senomax crema rassodante, ad esempio, è proprio una di queste. Oltre a rassodare e rendere il seno più tonico, infatti, questa crema riesce ad aumentare il seno di ben 2 taglie in poco meno di 2 mesi. Tutto grazie all’azione dei fitoestrogeni, che proprio come gli estrogeni, sarebbe in grado di stimolare l’aumento delle dimensioni del seno.

La crema è fatta di ingredienti naturali e non mette assolutamente a rischio la salute di chi la prova. Insomma un rimedio innovativo, sicuro, efficace, ma soprattutto molto meno costoso della mastoplastica. L’intervento di chirurgia estetica al seno, inoltre, presenta più rischi sia durante l’operazione che nel post-operatorio, che a sua volta porta con sé diversi dolori e inconvenienti.

Infine, un’altra opzione economica per aumentare il seno in modo naturale e senza rischi per la salute è quella di praticare sport. Ebbene sì, anche l’attività fisica può migliorare l’aspetto del seno. Per avere un seno perfetto gli esercizi in questione si rivolgono esclusivamente ai pettorali naturalmente. Fra questi c’è ad esempio l’esercizio push up, che ha la funzione di sviluppare i pettorali bassi, mentre troviamo anche alcuni esercizi con i pesetti e il plank con spostamenti laterali.

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × quattro =