Ogni quanto fare la maschera viso: la frequenza in base alla tipologia

Le maschere viso sono uno dei trattamenti più amati dalle donne. A differenza delle creme infatti esse svolgono un’azione più profonda e intensa, permettendo alla pelle di nutrirsi e rinnovarsi. Il loro uso, inoltre, è particolarmente consigliato laddove vi fossero pelli problematiche, come quelle molto secche o, al contrario, grasse e acneiche.

Quello che spesso ci si domanda, però, è ogni quanto fare la maschera viso. Se infatti scegliere quella più adatta al proprio tipo di pelle è abbastanza semplice, non lo è altrettanto valutarne la frequenza. Una buona regolarità nell’utilizzo permette ad esempio di ottenere risultati più efficaci e nel minor tempo possibile.

Tuttavia la costanza non è da tutti e così capita di ricorrere alle maschere di tanto in tanto, non riuscendo ad avere alcun beneficio. Per questo motivo in questo articolo vogliamo illustrare una volta per tutte la frequenza di utilizzo più giusta per ciascun tipo di maschera viso.

Ogni quanto fare la maschera viso: pelli secche e grasse

In caso di pelle molto grassa o addirittura a tendenza acneica, la scelta ricade quasi sempre sulle maschere viso all’argilla purificante. In questo caso il consiglio è di ricorrervi non più di una volta a settimana. Questo perché si tratta di prodotti con azione aggressiva e che quindi potrebbero causare danni alle pelli più sensibili.

Il rischio infatti potrebbe essere quello di seccare eccessivamente la pelle arrossandola. Non solo, un uso eccessivo di prodotti sebo-regolatori, come l’argilla, potrebbe generare anche l’effetto opposto, ovvero stimolare la pelle a produrre una maggiore quantità di grasso.

Diverso è il caso delle maschere che, oltre a contenere argilla, sono preparate anche a base di altri ingredienti. Qui la frequenza di utilizzo può aumentare, arrivando a due volte a settimana. La Royal Black Mask, ad esempio, è proprio una di queste. A base di diversi ingredienti, tutti naturali e privi di sostanze chimiche, la maschera viso può essere utilizzata fino a tre volte a settimana.

Si tratta di un prodotto pensato per le pelli grasse e in particolare per eliminare fastidiosi punti neri e brufoli. Un concentrato di sostanze in grado di ridurre la produzione di sebo e pulire i pori, restando al tempo stesso molto delicate sulla pelle. Non solo, oltre a rendere la pelle più liscia e luminosa, questa maschera viso è anche in grado di prevenire la formazione di rughe.

Già dopo una prima settimana di applicazione potrai vedere i primi risultati. Punti neri e brufoli appariranno ridotti e anche la pelle risulterà molto più liscia. La maschera è inoltre molto facile da utilizzare. Basterà stenderla soltanto sui punti critici, evitando zone con peluria, contorno occhi, ferite o cicatrici. Successivamente, dopo un’attesa di circa 25 minuti, la maschera creerà una pellicola asciutta ed elastica, che potrai rimuovere facilmente. I residui potranno essere eliminati risciacquando abbondantemente.

Maschera viso uovo e carta igienica: scopri come funziona!

Per quanto riguarda invece le maschere viso per pelli secche, il consiglio è di applicarle al mattino, in modo tale da preparare la pelle al trucco, o la sera, prima di andare a dormire. In questo caso la frequenza può aumentare, in quanto una buona idratazione serve sempre. In generale però non bisognerebbe andare oltre le 2/3 volte alla settimana.

Maschera capelli aloe: 3 ricette fai da te!

Ogni quanto fare la maschera viso: le maschere illuminanti

Infine, fra le varie tipologie di maschere viso, molto utilizzate sono anche le maschere illuminanti ed esfolianti. Questi trattamenti promettono una pelle più liscia e levigata, dal colorito uniforme. Per questo motivo contengono spesso particelle o sostanze esfolianti, che svolgono una vera e propria azione meccanica o chimica sulla pelle.

Anche in questo caso, quindi, è bene fare molta attenzione e dare un’occhiata agli ingredienti contenuti all’interno della maschera. Laddove ad esempio l’esfoliazione fosse molto lieve, allora è possibile applicarla 1 o 2 volte a settimana.

Nel caso in cui invece la composizione fosse leggermente più forte e aggressiva, allora il consiglio è di ricorrervi ogni 10/15 giorni. Lo stesso discorso vale anche per le maschere peeling. In questo caso siamo di fronte a veri e propri trattamenti professionali, che si effettuano nei centri estetici generalmente per il trattamento di macchie cutanee o rughe.

 

 

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + quattordici =