Sangue dal naso cause: le cause più comuni

La perdita di sangue dal naso, o epistassi, è un fenomeno mai piacevole e che genera sempre un po’ di sconforto e paura in chi lo subisce. Questo dipende principalmente dal fatto che spesso non se ne conoscono le cause e, quindi, si tende a trarre conclusioni affrettate o a preoccuparsi eccessivamente per l’accaduto.

Sangue dal naso cause e setto nasale deviato: c’è una relazione?

Conoscere le cause che portano alla perdita di sangue dal naso è quindi molto importante per evitare di spaventarsi inutilmente ma anche intervenire nel modo giusto, laddove fosse necessario. Al tempo stesso, è altrettanto utile conoscere anche quali sono le condizioni e i fattori che invece non hanno alcun effetto su questo fenomeno.

Mentre ad esempio, un forte raffreddore rappresenta una delle principali cause di epistassi, la forma del naso non ha alcuna rilevanza in merito. Se quindi stai pensando che la presenza di una gobba o avere un naso storto possa generare perdita di sangue dal naso, sei fuoristrada.

Al contrario, la presenza di una deviazione del setto nasale, potrebbe generare indirettamente anche epistassi. Questo dipende dal fatto che all’origine della perdita di sangue c’è spesso una congestione nasale, fenomeno che si verifica sia in caso di raffreddori e riniti, sia in caso di setto nasale deviato.

Rimedi naso chiuso: scopri i più efficaci!

In questo caso, però, la soluzione non è la chirurgia estetica, come molti potrebbero pensare. Piuttosto la deviazione del setto nasale viene eliminata con una settoplastica, che non va modificare l’aspetto fisico del naso ma si limita ad eliminare la malformazione interna.

Settoplastica e rinoplastica: le differenze

La chirurgia estetica, o rinoplastica, è invece utile nel caso in cui si abbia un naso troppo lungo, con la gobba o a patata. Insomma questo tipo di intervento va a modificare l’aspetto esterno ed estetico del naso, non la sua funzionalità.

Tra l’altro la rinoplastica è anche un intervento chirurgico a tutti gli effetti e, in quanto tale, presenta costi e rischi più elevati rispetto a soluzioni meno invasive e più naturali. Fra queste troviamo ad esempio Rhino Correct, un correttore nasale in grado di eliminare e ridurre i difetti del naso più comuni: dal tipico naso a patata, alla gobba, a un naso troppo lungo.

Pori dilatati naso: scopri come eliminarli!

Questo dispositivo, infatti, agisce su più fronti ed è in grado di rimpicciolire il naso anche di qualche millimetro. Non solo, il correttore ti aiuterà a ridurre la larghezza del naso, sollevarne la punta, rimuovere eventuali asimmetrie e stringere la punta del naso. Il tutto senza spendere una fortuna e ricorrere a un intervento chirurgico come la rinoplastica, che porta con sé sempre un certo grado di rischi e inconvenienti tipici del post operatorio.

Rhino Correct è inoltre molto semplice da usare: basta indossarlo 3-4 volte a settimana, per 2-3 ore al giorno e, in poche settimane, avrai un naso dai lineamenti molto più delicati. Il correttore funziona grazie all’azione di speciali cuscinetti interni, che permettono al tutore di aderire perfettamente al naso, apportando così le correzioni desiderate.

Sangue dal naso cause: le più comuni

Rhino Correct non prova inoltre alcun effetto collaterale e non può essere perciò causa di perdita di sangue dal naso. Al contrario fra le condizioni più comuni che comportano epistassi, oltre a raffreddore e setto nasale deviato, troviamo anche:

  • Gravidanza
    I cambiamenti ormonali che interessano la donna durante la gravidanza vanno ad incidere, in alcuni casi, anche sulle condizioni di salute del naso. In particolare, spesso sin a partire dalle prime settimane, le donne tendono a manifestare rinite gravidica, che comporta congestione nasale e in alcuni casi anche episodi di epistassi.
  • Disturbi della coagulazione
    Tutti i soggetti che presentano disturbi di questo tipo o che, ad esempio, sono in cura con farmaci anticoagulanti potrebbero presentare episodi di epistassi
  • Riniti
    Anche le infiammazioni nasali come le riniti possono generare perdite di sangue dal naso, in quanto anch’esse sono causa di congestione nasale.

Infine, vi sono particolari condizioni patologiche, che fra i vari sintomi hanno anche quella dell’epistassi. Fra queste AIDS ma anche malattie del fegato, ipertensione, ecc. In ogni caso, prima di preoccuparsi e trarre conclusioni affrettate, è bene valutare intensità e frequenza del fenomeno. Solo in questo modo sarà possibile effettuare la diagnosi più giusta ed evitare paure inutili.

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + 1 =