Sbiancamento dei denti controindicazioni e rischi: gli errori da evitare

A volte è colpa delle cattive abitudini, altre volte si tratta di fattori genetici. Fatto sta che i denti gialli non piacciono a nessuno ed è per questo che sempre più persone ricorrono a tecniche di sbiancamento dentale.

Lo sbiancamento può essere effettuato dal dentista, anche se è decisamente più costoso, ma anche a casa propria, ricorrendo a prodotti acquistabili in farmacia o rimedi naturali fai da te.

Che lo si faccia dal dentista o a casa propria, quello che conta è conoscere bene quali sono gli eventuali rischi e controindicazioni a cui si potrebbe andare incontro. Soprattutto se hai deciso di procedere con il fai da te, è bene che tu conosca bene tutte le caratteristiche e i principali rischi dei vari metodi.

Sbiancamento dei denti controindicazioni: i rimedi naturali

Il succo di limone, ad esempio, è uno dei rimedi naturali più gettonati. Sarà perché si tratta di un frutto facilmente reperibile, ma anche perché adoperarlo è molto semplice, fatto sta che spesso lo si utilizza per sbiancare naturalmente i propri denti.

Tuttavia molti non sanno che, nonostante si tratti di un prodotto naturale, il limone è anche un frutto con un forte grado di acidità. Di conseguenza un utilizzo prolungato nel tempo potrebbe danneggiare lo smalto dei denti, peggiorando notevolmente la situazione.

Allo stesso modo anche l’acqua ossigenata, prodotto rinomato per le sue proprietà antibatteriche e sbiancanti, deve essere utilizzata con molta cautela. Si tratta infatti di un rimedio efficace ma altrettanto aggressivo. Questo prodotto va quindi utilizzato con le dovute precauzioni e, soprattutto, per un periodo di tempo molto breve. Il rischio, infatti, è che lo smalto dei denti venga danneggiato, rendendoli più gialli e anche più sensibili.

Acqua ossigenata denti: scopri come utilizzarla!

Sbiancamento dei denti controindicazioni: i rimedi più sicuri

Per questo motivo, se stai cercando un metodo che sia efficace ma anche sicuro, il consiglio è di affidarti a Ibright.

Si tratta di un kit di sbiancamento a base di sodio perborato che nel giro di pochissime applicazioni riuscirà a far risplendere il tuo sorriso, rendendolo più liscio e bianco. Questo prodotto è inoltre molto sicuro e privo di rischi per i tuoi denti, in quanto assolutamente non aggressivo.

La sua efficacia è dovuta proprio al sodio perborato che è in grado di sbiancare i denti fino a 10 tonalità. Questa sostanza è infatti fonte di ossigeno attivo e, in questo modo, i tuoi denti saranno più bianchi sin dai primi giorni di applicazione del gel.

Utilizzare Ibright è inoltre molto semplice e decisamente più veloce di qualsiasi seduta di sbiancamento professionale. In soli 5 giorni tornerai ad avere denti bianchissimi e splendenti. Insomma un prodotto valido e assolutamente privo di controindicazioni.

Questo kit, infatti, non contiene gel abrasivi e quindi pericolosi per lo smalto dei denti. E non solo, a differenza di molti rimedi fai da te, che oltre ad essere più rischiosi sono anche meno duraturi, Ibright garantisce risultati efficaci e in grado di durare nel tempo.

Altrettanto prive di rischi sono anche le striscette sbiancanti dei denti. Queste strisce si applicano sui denti che si intende sbiancare e funzionano grazie all’azione di un gel a base di perossido di carbammide, che veicola perossido di idrogeno, in grado di svolgere l’azione sbiancante. Si tratta quindi di un prodotto altrettanto sicuro, in quanto non contiene particelle abrasive che potrebbero danneggiare lo smalto dei denti, rendendoli più sensibili.

Sbiancamento dei denti controindicazioni: lo sbiancamento professionale

E se i metodi casalinghi non fanno per te e vorresti essere sicuro di non sbagliare, allora il consiglio è di recarti dal tuo dentista di fiducia e procedere con uno sbiancamento professionale. Questo intervento sarà sicuramente più costoso rispetto ai metodi elencati precedentemente, ma al tempo stesso ti garantirà un risultato duraturo nel tempo.

Non solo, anche lo sbiancamento professionale non presenta particolari rischi o controindicazioni. L’unico evento che potrebbe verificarsi immediatamente dopo lo sbiancamento potrebbe essere un’eccessiva ipersensibilità dei denti. Tuttavia non devi preoccuparti, in quanto si tratta di una condizione temporanea e che tende ad esaurirsi nel breve periodo.

Un altro inconveniente potrebbe essere rappresentato dalla quantità di sedute a cui sarebbe necessario sottoporsi. E’ possibile infatti che per un trattamento adeguato ed efficace siano necessari più interventi e quindi anche più sedute dal dentista, il che potrebbe risultare scomodo oltre che molto costoso.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × tre =