Seno svuotato da dieta: come riempirlo senza chirurgia

Quando si intraprende un percorso dimagrante e si perdono molti chili, è possibile che il nostro corpo ne risenta, soprattutto in termini di tonicità ed elasticità dei tessuti. Il seno, ad esempio, potrebbe svuotarsi e vedere la formazione di smagliature e inestetismi sulla pelle.

Seno svuotato da dieta: cosa fare?

Un seno svuotato dalla dieta è quindi molto più comune di quanto si possa pensare. Eppure non si tratta di una situazione irreparabile, ma di una problematica a cui è possibile porre rimedio attraverso soluzioni naturali e non invasive.

Non stiamo parlando quindi di interventi di chirurgia estetica, come la mastoplastica, o di trattamenti come il lipofilling, ultimamente molto utilizzato in situazioni di questo genere. Piuttosto facciamo riferimento alla possibilità di utilizzare delle apposite creme seno rassodanti e volumizzanti, che consentano di migliorare l’elasticità e la tonicità del seno, riempendolo al tempo stesso.

Seno svuotato da dieta: le creme rassodanti

Una delle migliori attualmente sul mercato è senza dubbio Senup. Si tratta di una crema gel in grado di migliorare l’aspetto del tuo seno in modo del tutto naturale. In particolare questo prodotto, a base di sostanze ed estratti naturali, penetra in profondità andando a ridensificare i tessuti cutanei del seno, rendendolo più tonico e incrementandone il volume.

Il tutto in meno di quattro settimane. Non solo, oltre a migliorare l’aspetto del tuo décolleté, questa crema ti aiuterà anche a prevenire il rilassamento e l’invecchiamento cutaneo. Insomma una valida alternativa alla chirurgia estetica, che oltre ad essere più costosa, spesso non è in grado di donare un effetto altrettanto naturale, a causa delle protesi.

In questo modo, invece, oltre a non correre alcun tipo di rischio e risparmiare i costi di un intervento, potrai avere un seno più bello e tonico senza troppi sforzi. L’efficacia di Senup dipende però dalla sua formulazione, che ricca di ormoni femminili, va a stimolare la crescita delle mammelle, riuscendo a riempire anche seni svuotati dalla dieta o dall’allattamento.

Dolore al seno: quando preoccuparsi?

Essendo un prodotto preparato a base di ingredienti e sostanze naturali, Senup è inoltre privo di rischi e controindicazioni per la salute. Per questo motivo può essere utilizzato dalle donne di tutte le età. Per far sì che funzioni è sufficiente applicarlo tutti i giorni sulla pelle lavata, massaggiando delicatamente entrambi i seni. Il consiglio è di provare con un trattamento di tre mesi, utilizzando la crema due volte al giorno il primo mese, e una sola volta il secondo e terzo mese.

Seno svuotato da dieta: le altre soluzioni

E se Senup rappresenta una buona alternativa alla chirurgia estetica, c’è da dire che non si tratta certo dell’unica crema volumizzante in commercio. E’ infatti possibile trovarne anche altre, anche se non tutte riescono a produrre lo stesso tipo di risultato.

Non solo, quella delle creme è solo una delle alternative possibili. Ultimamente, ad esempio, si sta diffondendo anche un’altra pratica, altrettanto naturale anche se leggermente più invasiva.

Stiamo parlando dell’aumento di seno attraverso iniezioni di grasso. Questa tecnica prende il nome di lipofilling ed è molto utilizzata in caso di seno svuotato da dieta o a causa dell’allattamento o semplicemente dell’invecchiamento della pelle. A differenza della mastoplastica, non prevede l’inserimento di protesi esterne ma semplicemente di grasso prelevato dal corpo stesso in cui andrà nuovamente iniettato.

Aumento seno con iniezioni di grasso: scopri come funziona!

In pratica si tratta di un trapianto autologo, che consente di riempire il seno in modo naturale utilizzando una sostanza compatibile e naturale, come il grasso corporeo. Questo trattamento estetico si esegue inoltre in anestesia locale ed in regime di day hospital.

Si tratta quindi di un rimedio meno invasivo e soprattutto meno costoso rispetto alla mastoplastica, anche se non può essere utilizzato per aumentare il seno di diverse taglie. Non a caso, questo trattamento viene consigliato prevalentemente in caso di seno svuotato e cadente, laddove sia necessario riempirlo aumentandolo solo di 1-2 taglie.

Un ulteriore vantaggio del lipofilling è costituito anche dai tempi di recupero, che sono decisamente più ridotti rispetto a quelli di un intervento di chirurgia estetica. In quest’ultimo caso, infatti, anche le tempistiche di ripresa sono più lunghe e, fra l’altro, è più probabile che possano presentarsi anche disagi e inconvenienti tipici del post-operatorio.

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 3 =