Smettere di fumare fa tornare i denti bianchi?

Smettere di fumare: è vero che i denti ritornano bianchi, oppure i danni del fumo sono permanenti? Scopriamo quali sono gli effetti negativi del fumo sul cavo orale e se si possono cancellare dicendo addio alla sigaretta.

Danni del fumo sui denti

Si parla tanto dei danni del fumo sull’apparato respiratorio e su quello cardio-vascolare, ma si trascurano i rischi per la salute dei denti e di tutta la bocca in generale. La sigaretta, infatti, non danneggia solo i polmoni, la pelle e il cuore, ma anche denti, gengive e lingua.

danni del fumo sui denti

Vediamo nello specifico tutti gli effetti negativi del fumo sui denti e sulla bocca:

Macchie

La nicotina, pur essendo di per sé incolore, assume tonalità giallognole quando si lega all’ossigeno che si trova nell’atmosfera. Tuttavia, le macchie dentali dei fumatori dipendono più che altro dalla quantità di placca e tartaro, a cui si legano le molecole pigmentati del tabacco.

Alito cattivo

Aderendo ai denti e alle mucose della bocca, il tabacco contribuisce alla proliferazione dei batteri e, di conseguenza, all’insorgere dell’alitosi. Per minimizzare questo fenomeno si può provare a lavare i denti dopo aver fumato, dedicando all’operazione almeno 3 minuti, e usare ogni giorno il filo interdentale.

Denti gialli

Le sostanze contenute nella sigaretta, come il catrame, sono responsabili di danni estetici evidenti sulla dentatura, come ingiallimento dei denti, macchie e sedimenti di tartaro. Quello che cercheremo di capire in questo articolo è: smettere di fumare fa tornare i denti bianchi?

Gengiviti e paradontite

Il maggior accumulo di placca e di tartaro presente nella bocca di un fumatore aumenta il rischio di sviluppare problemi alle gengive. Le sostanze contenute nelle sigarette, diminuendo la quantità di ossigeno presente in bocca, provocano la proliferazione di batteri anaerobi sulle gengive. Se il tartaro non viene eliminato con pulizie professionali, c’è il rischio che si accumuli al di sotto delle gengive danneggiando i tessuti paradontali.

Leggi il nostro articolo di approfondimento: fumare fa male alle gengive?

Tumore alla bocca

Nei casi più gravi, il fumo può provocare cancro al cavo orale. Si stima che circa l’80% dei carcinomi alla bocca sia dovuto al consumo di sigarette. L’abuso concomitante di bevande alcoliche accresce il rischio di sviluppare questa patologia.

Insuccesso impianto dentale

Il fumo aumenta le possibilità di insuccesso dell’inserimento di un impianto dentale. Inoltre, riducendo la quantità di ossigeno presente nel sangue, rallenta i processi di guarigione delle ferite dopo qualsiasi operazione chirurgica.

Scopri anche i danni del fumo sulla pelle!

La sigaretta elettronica fa male ai denti?

La sigaretta elettronica è un dispositivo che sostituisce la sigaretta tradizionale. In pratica, si tratta di un apparecchio elettronico, a forma di sigaretta, che produce vapore. Il fumatore, in questo caso, inala il vapore al posto delle sostanze tossiche presenti nelle classiche bionde.

Ma la sigaretta elettronica produce danni sui denti? Purtroppo, sono ancora pochi gli studi sulle conseguenze della e-cig sulla bocca. Già nel 2014, l’Istituto Nazionale di Ricerca Dentale e Craniofacciale, con sede negli Stati Uniti, ha sollevato la necessità di indagare i rapporti tra fumo elettronico e problemi del cavo orale.

Alcuni studi condotti nel 2015 dal Centro Universitario del Policlinico di Catania evidenziano una riduzione dei danni alla bocca rispetto a quelli causati dalle sigarette normali. Gli ingredienti usati all’interno della soluzione liquida, inoltre, non causerebbero denti gialli, macchie, alitosi e accumuli di placca batterica.

Leggi anche: la sigaretta elettronica fa male?

I denti dopo aver smesso di fumare: è vero che tornano bianchi?

denti bianchi dopo aver smesso di fumare

Smettere di fumare garantisce denti più bianchi? La dentatura può schiarirsi leggermente con il tempo, ma per ottenere il sorriso brillante dei non fumatori è necessario sottoporsi ad un trattamento di pulizia e sbiancamento dentale.

Le opzioni tra cui scegliere sono:

  • sbiancamento professionale dal dentista: efficace ma caro, il costo va da qualche centinaia a più di mille euro
  • strisce sbiancanti: media efficacia sulle macchie difficili, vale comunque la pena di provare visto il prezzo contenuto! Scopri le migliori strisce sbiancanti dentii
  • Ionic White: efficace ed economico, è un trattamento professionale a luce led da fare a casa, sbianca i denti velocemente e in modo definitivo. Per saperne di più, leggi la recensione di Ionic White!

Ma prima di tutto devi dire addio alla sigaretta: leggi i nostri consigli e i rimedi  naturaliper smettere di fumare!

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − due =