Trattamenti anti age viso radiofrequenza: come funzionano e controindicazioni

Mantenere la pelle giovane ed elastica è uno degli obiettivi principali delle donne più mature. Con l’avanzare dell’età infatti, i tessuti cominciano a perdere tono e volume e anche sulla pelle del viso cominciano a fare capolino le prime rughe. Prima che sia troppo tardi, è bene intervenire con tutte le armi a disposizione, che comprendono: creme, maschere, trattamenti anti-età e integratori. Non solo, fra i metodi per contrastare i segni del tempo rientrano anche i trattamenti anti age per il viso con la radiofrequenza. In questo caso, a differenza di quanto accade con i prodotti cosmetici, il dispositivo agisce favorendo la microcircolazione sanguigna e, di conseguenza, stimolando la rigenerazione cellulare.

Trattamenti anti age viso radiofrequenza: i vantaggi

La causa principale della formazione delle rughe risiede infatti nel mancato rinnovamento della pelle. O meglio, il meccanismo di riparazione delle cellule danneggiate risulta più lento e sbilanciato. Tutto questo favorisce la proliferazione di segni di stanchezza e rughe, il che si traduce in un viso più spento e invecchiato. Con la radiofrequenza è possibile intervenire proprio su questo aspetto, ripristinando il corretto e regolare processo di rigenerazione delle cellule.

Rispetto all’utilizzo di prodotti cosmetici inoltre, questi rimedi presentano anche qualche vantaggio in più. E’ facile infatti che una crema anti-età o una maschera antirughe contengano additivi chimici o sostanze potenzialmente pericolose per la pelle. La radiofrequenza invece non introduce sostanze esterne al corpo, ma si limita a stimolare i tessuti e la microcircolazione. Tuttavia c’è anche da dire che, soprattutto negli ultimi tempi, è possibile trovare creme e trattamenti antirughe dalla composizione completamente naturale, ovvero priva di parabeni e paraffine.

E’ il caso di Vitaldermax, una crema anti-età studiata per pelli secche e disidratate e preparata esclusivamente a base di ingredienti naturali. Si tratta quindi di un prodotto sicuro e privo di controindicazioni, capace di prevenire i primi segni delle rughe e ridurre sensibilmente quelli già presenti. Il tutto grazie a un mix di ingredienti in grado di stimolare la naturale produzione di collagene ed elastina, due componenti fondamentali per mantenere la pelle giovane e idratata.

Utilizzando regolarmente Vitaldermax potrai infatti illuminare il tuo incarnato, mantenere la pelle perfettamente idratata 24 ore su 24, rimuovere i segni dell’età e attenuare anche quelli di stanchezza, come borse e occhiaie. Insomma un prodotto completo, sicuramente fra i migliori nel panorama delle creme antirughe naturali.

Trattamenti anti age viso radiofrequenza: come funzionano

Un’alternativa può essere però anche quella di ricorrere ai trattamenti anti age con la radiofrequenza. Non solo, l’uso di questo rimedio non esclude la possibilità di abbinarvi e adoperare anche creme e maschere anti-età, in modo da rafforzarne e potenziarne gli effetti.

Nello specifico la radiofrequenza è una tecnica di medicina estetica che, attraverso l’uso di speciali manipoli,  trasmette onde radio capaci di arrivare sino all’epidermide, stimolandolo. In particolare le onde emesse favoriscono la produzione di collagene, sostanza che consente di mantenere la pelle tonica ed elastica. Tutto questo si traduce in una progressiva riduzione delle rughe e un miglioramento generale della pelle del viso. I risultati sono visibili sin dalle prime sedute: gli inestetismi appaiono ridotti del 25% ed il volto è più giovane e luminoso.

L’unico svantaggio di questa tecnica è rappresentato in realtà dai costi, che sono piuttosto elevati. La radiofrequenza viene infatti effettuata nei centri estetici e una seduta può variare dai 200 ai 300 euro. Si tratta perciò di un rimedio non proprio alla portata di tutti e che può essere facilmente sostituito dall’uso di creme e trattamenti anti-età naturali decisamente meno costosi. Non solo, pur non avendo particolari controindicazioni, anche la radiofrequenza è una tecnica che non va assolutamente presa sotto gamba. Prima di sottoporsi a un trattamento del genere, è infatti opportuno chiedere un parere al proprio medico e informarsi sulla qualità e le prestazioni del centro.

Un trattamento di radiofrequenza eseguito in maniera sbagliata può infatti avere serie conseguenze. Fra i principali rischi vi è ad esempio quello di riportare ustioni, gonfiori e arrossamenti sulla zona trattata. Inoltre è bene ricordare che trattamenti anti age di questo genere non possono essere eseguiti su portatori di pace-maker, soggetti cardiopatici, donne in gravidanza, epilettici e persone affette da aritmia cardiaca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 − tre =