Cintura per dimagrire: funziona davvero?

Chi ha problemi di gonfiore addominale e vorrebbe avere una pancia tonica e piatta non sempre ha bisogno di una dieta. A volte, infatti, per avere un addome tonico e asciutto, è sufficiente abbinare a una buona dose di attività fisica lo strumento giusto. E’ il caso della cintura per dimagrire o fascia, un dispositivo elettronico che si avvolge intorno alla vita e che, grazie all’azione degli elettrostimolatori, è in grado di attivare e rafforzare i muscoli addominali.

Si tratta perciò di uno strumento in grado di incrementare i risultati già raggiunti con una regolare attività fisica, ma anche una valida alternativa ad essa. Non tutti infatti hanno il tempo di recarsi in palestra e dedicarsi a serie infinite di addominali. In questi casi la cintura può aiutare e sostituire l’esercizio fisico, consentendo di ottenere risultati più che soddisfacenti.

Cintura per dimagrire: come funziona

I contatti elettrici presenti nella cintura infatti agiscono stimolando la muscolatura, che si contrae e si rilassa, e in questo modo lavora come se si stessero eseguendo i classici esercizi per addominali. Il risultato sarà un rafforzamento e un incremento dei muscoli dell’addome, insieme a una riduzione del grasso localizzato.

La cintura può quindi essere un aiuto in più nella perdita dei chili di troppo, laddove l’adipe fosse concentrato sull’addome, ma può anche essere utilizzata esclusivamente per tonificare la muscolatura e rafforzarla. E’ inoltre chiaro che, se l’obiettivo è un dimagrimento complessivo, allora la cintura non basterà. Questo dispositivo è infatti molto efficace sul grasso localizzato, ma non sufficiente se la necessità è quella di perdere diversi chili e rimodellare completamente la propria silhouette.

In questi casi, bisognerà infatti seguire diete specifiche e, se ritenuto opportuno dal proprio dietologo, integrare anche con alcuni prodotti in grado di stimolare il metabolismo e ridurre la fame nervosa. In commercio è possibile trovare integratori naturali di tutti i tipi: dalle capsule agli sciroppi, quasi sempre a base di sostanze prive di controindicazioni e assolutamente sicure per la salute. Gran parte di essi agiscono riattivando i processi metabolici e depurando l’organismo. Altri ancora sono anche in grado di ridurre l’appetito e il senso di fame, che è spesso alla base di un forte incremento di peso.

Caffè verde fa dimagrire: scopri come perdere peso in modo naturale!

Cintura per dimagrire: utilizzi e vantaggi

Laddove però il problema fosse circoscritto, allora anche una semplice cintura addominale potrebbe essere sufficiente. Questo dispositivo rappresenta inoltre la soluzione ideale per chi vorrebbe una pancia piatta ma non ha il tempo o la voglia di andare in palestra. La fascia potrà infatti essere utilizzata comodamente a casa propria e senza alcuna difficoltà.

Non solo, oltre che intorno alla vita, tutti i modelli di cintura per dimagrire possono essere applicati anche sulla schiena, in modo tale da rilassare i muscoli tesi ed alleviare gli eventuali dolori, oppure intorno alle cosce e sui glutei, in modo da ridurre il grasso localizzato anche in queste altre parti del corpo. Per potenziare l’azione snellente di questo dispositivo è poi possibile abbinarvi anche dei fanghi anticellulite, che aiutano ad asciugare ulteriormente pancia e cosce.

La cintura è inoltre molto facile e comoda da indossare. Potrai utilizzarla in qualunque momento della giornata, magari mentre stai leggendo un libro sul divano o sei intento a guardare la tv. Il dispositivo è inoltre adatto a tutti e il suo utilizzo è molto intuitivo. Non vi sono particolari controindicazioni se non per i
portatori di peace maker. In ogni caso, nell’eventualità di patologie e disturbi specifici, sarebbe preferibile consultare il proprio medico di fiducia.

Non solo, come anticipato, la cintura per dimagrire non fa miracoli. Di conseguenza, se stai cercando di perdere molto peso e grasso addominale, il consiglio è di abbinarvi anche molta attività fisica e una dieta sana e bilanciata. Bisognerebbe evitare invece di utilizzare la fascia per un periodo di tempo prolungato e più volte al giorno. Questo comportamento infatti potrebbe comportare effetti indesiderati, come affaticamento muscolare oppure altri dolori e crampi. È infatti molto importante far riposare la muscolatura e non esagerare. Il prezzo della fascia addominale varia da poche decine di euro fino anche a 70 euro, in funzione della marca e del modello che si deciderà di acquistare. Le cinture sono disponibili nei principali negozi sportivi, ma anche su Amazon ed altri e-commerce dedicati.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × 2 =