Cioccolato fondente fa bene oppure no?

Il cioccolato fondente è una delle varietà più apprezzate dai veri amanti del cioccolato. Il suo gusto intenso e la sua leggerezza rappresentano infatti una vera delizia per i palati più raffinati. E a chi apprezza questa varietà di cioccolato farà piacere sapere che in realtà il cioccolato fondente fa bene ed è un vero e proprio toccasana per la salute e il benessere del nostro corpo.

Il cioccolato fondente fa ingrassare?

Questa varietà di cioccolato, rispetto alle altre, è molto più ricca di proprietà e benefici. Una delle più interessanti è, ad esempio, quella dimagrante.  Se quindi stai pensando che  il cioccolato fondente fa ingrassare, sei fuori strada. Se abbinato a una dieta, infatti, il cioccolato fondente sarebbe in grado di aumentare la perdita di peso del 10%.

E proprio a base di cioccolato dimagrante è Chocolite slim, un integratore in polvere capace di trasformarsi in una bevanda gustosa e in grado di liberarti dai chili di troppo.

Choco Lite, infatti, è in grado di agire sul grasso localizzato, sciogliendo i cuscinetti adiposi e rimodellando in poco tempo la tua silhouette. E’ quindi anche un valido aiuto nella lotta alla cellulite. Diluito nel latte è anche un ottimo pasto sostitutivo della colazione.

Se, invece, sei uno sportivo e non hai necessità di dimagrire, Choco Lite può fungere anche da integratore vero e proprio. Abbinato ai pasti e bevuto prima dell’allenamento, è infatti in grado di migliorare le prestazioni. Diversamente, dopo l’allenamento, aiuta a ricostruire le cellule dei muscoli.

Cioccolato fondente benefici

E non finisce qui, il cioccolato fondente fa bene anche al colesterolo. In particolare il cioccolato 100 fondente aiuta a regolarizzare il colesterolo, riducendo quello cattivo. Il merito va al burro di cacao presente nel cioccolato, un grasso monoinsaturo ottimo per la salute del cuore. Non solo il cioccolato fondente contiene anche acido stearico, che avrebbe un effetto normalizzante sul colesterolo.

E qui arriva il bello: mentre molti pensano che il cioccolato faccia cariare i denti, quello fondente invece è addirittura un anti-carie. In particolare il cioccolato fondente contiene cacao amaro che a sua volta, grazie alla presenza di sostanze antibatteriche naturali,  impedirebbe allo Streptococcus mutans di produrre il glucano. Questa sostanza consente, infatti, ai germi di attaccarsi ai denti formando la placca.

Non solo, il cioccolato fondente fa bene anche alla pelle. Ricco di antiossidanti, è infatti ottimo nella prevenzione e nel contrasto alle rughe. La presenza di antiossidanti aiuta a combattere e neutralizzare i radicali liberi, con un conseguente effetto anti-età.

E sempre per questo motivo mangiare cioccolato fondente può aiutare anche a prevenire i tumori. La presenza di flavonoidi rende inoltre il cioccolato fondente un ottimo rimedio per prevenire problemi cardiovascolari. Queste sostanze, infatti, aiutano ad abbassare la pressione sanguigna e migliorano il flusso della circolazione sanguigna.

E non solo, grazie ai flavonoidi il cioccolato fondente è utile anche nella prevenzione del diabete. Queste sostanze, in particolare, aiutano a combattere la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica. Sono proprio questi, infatti, i fattori di rischio che potrebbero causare l’insorgere di patologie come il diabete.

Il cioccolato fondente fa bene al cervello?

Inutile dire poi che, come tutto il cioccolato, anche quello fondente è un’ottima fonte di energia e quindi contribuisce a migliorare il benessere psicofisico dell’organismo. Il cioccolato fa bene inoltre anche all’umore e questo ormai è risaputo. Consumare cioccolato fondente in particolare, aumenterebbe i livelli di serotonina, che come sappiamo è l’ormone della felicità. Di conseguenza, un po’ di cioccolato al giorno fungerebbe da vero e proprio antidepressivo naturale.

Mangiare cioccolato fondente fa bene quindi anche al nostro cervello. Oltre a migliorare l’umore e combattere la depressione, infatti, questo cioccolato incrementa il flusso sanguigno nelle cellule cerebrali. Per questo, se consumato regolarmente, è in grado di proteggere il cervello e prevenire malattie degenerative come demenza e Alzheimer.

Una proprietà che spesso non si conosce è infine quella di riuscire a curare e calmare anche la tosse. In particolare, il cioccolato fondente deve questo beneficio alla presenza fra i suoi ingredienti della teobromina. Questa sostanza è in grado di agire sul nervo vago, nervo cranico responsabile degli attacchi di tosse.

Tuttavia, nonostante tutti questi benefici, anche il cioccolato fondente ha qualche controindicazione. In particolare andrebbe assunto in dosi limitate in caso di gravidanza o allattamento. Non dovrebbe invece essere affatto consumato in caso di gastrite, reflusso gastroesofageo, ulcere e sindrome del colon irritabile.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × due =