Eros e alimentazione come sono legati?

Eros e cibo: una coppia vincente

Una cena a lume di candela o preparare pietanze particolari risveglia la voglia di stare insieme, ma se l’amore è finito rivela la crisi: il cibo è un ”indicatore” dell’eros. Esistono infatti dei legami tra eros e alimentazione:

  •  La bocca: l’origine dei bisogni affettivi e alimentari. Una delle prime manifestazioni di incontro con l’altro che l’essere umano sperimenta è il contatto orale con il seno materno, che gli fornisce al tempo stesso nutrimento e piacere (vedi anche Bacio).
  • la nostra vista è stimolata dai colori e dalle forme.
  • il tatto è coinvolto, basta pensare alle diverse sensazioni suscitate dai cibi, dalla morbida sensualità di un budino alla stimolante resistenza offerta da una mela o da una verdura croccante, che risveglia la voglia di mordere.
  • l’olfatto, strettamente collegato al gusto per l’identificazione di un sapore.

eros e cibo

II linguaggio dell’amore

Nel linguaggio dell’amore si usano spesso metafore “gastronomiche” e l’amore è assimilato a un atto alimentare: «Ti mangerei di baci», «Sei dolce come il miele», «Sei una donna appetitosa», «Sei stuzzicante» e cosi via. Cibo e sesso sono accoppiati dentro di noi in modo spontaneo e naturale. Anche nella storia narrata dalla Genesi sull’origine dell’uomo, i piaceri della gola vengono legati a quelli della sessualità: la mela proibita diventa simbolo della tentazione e del peccato, ma anche del piacere connesso alla trasgressione.

Eros e cibo: una coppia vincente

amore e cibo

Il rapporto con il cibo, accompagna molti dei momenti significativi della vita a due. C’è l’emozione della prima cena insieme a lume di candela nella fase del corteggiamento: qui il cibo diventa un preliminare dell’amore che aiuta la seduzione e anticipa i piaceri dell’eros. È il cibo ”prima” dell’amore. C’è il cibo “durante”, che portando in sé una componente golosa,… trasgressiva, diventa parte integrante della comunicazione erotica e amplifica l’eccitazione e le stimolazioni sensoriali. il cibo ”diventa” sesso “giochi” davanti al frigorifero in stile Nove settimane e mezzo, o negli amplessi sul tavolo da cucina, o nei momenti in cui del gelato o della panna vengono spalmati sul corpo dell’amato per ”gustarlo meglio” e render, più dolce il possesso. Cucina e stanza da letto si fondono. E c’è anche il cibo “dopo” l’amore: se non proprio il tradizionale zabaione, rivolto soprattutto a lui per corroborarlo dopo le fatiche dell’amore, o magari è la spaghettata improvvisata che prolunga lo spazio giocoso dell’intimità. Il cibo “dopo”, oltre che piacevole momento di rilassamento, può anche avere una funzione consolatoria, se il rapporto non è stato appagante (vedi anche Sessualità).

La cena in amore

cena amore

Un test rivelatore nella coppia è il pasto, in particolare quello serale, è il momento in cui ci si ritrova insieme. Può essere un momento d’unificazione in cui davanti a cibi gradevoli si rafforza l’unione e l’intimità. Può all’opposto trasformarsi in un momento di tensione e di scontro quando sono presenti conflitti e incomprensioni. È chiara la differenza tra un pasto preparato amorevolmente per l’altro, e l’effetto “indigesto” di un cibo preparato malvolentieri e senza amore, consumato poi in un’atmosfera tesa e nervosa.

L’alchimia dell’amore

Cucinare insieme può essere un’esperienza in cui l’eros e l’amore “circolano” tra i partner alle prese tra pentole e fornelli, in una dimensione di complicità. L‘alchimia della trasformazione, attraverso la quale gli alimenti vengono elaborati e diventano nutrimento, può rappresentare simbolicamente l’alchimia dell’amore che ci nutre. Nell’epoca della fretta, del forno a microonde e dei cibi preconfezionati, questa esperienza carica di significato rischia di venire meno e di essere sostituita da un modo di mangiare sempre più casuale e distratto: un “mordi e fuggi” che finisce per non riguardare più solo il cibo, ma forse anche l’amore.

cucinare insieme

Prodotti in offerta
Articolo precedenteBlack Mask prodotto contro punti neri! Come funziona? Recensione e consigli
Articolo successivoSmagliature bianche. Rimedi e consigli per come eliminarle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × tre =