Nevralgia dentale: come curarla?

La nevralgia dentale si manifesta con un dolore intenso che inizia da un dente e si propaga al resto del viso. Scopri da cosa può essere causata e quali sono i rimedi più efficaci per far sparire il dolore.

Cos’è la nevralgia dentale?

Il termine nevralgia dentale viene usato per indicare le manifestazioni dolorose che colpiscono i denti, l’arcata dentale (più frequentemente quella superiore) o le gengive. Il dolore intenso e acuto che la caratterizza rende la nevralgia dentale un problema talvolta invalidante, perché impedisce di compiere anche i gesti più semplici, come sorridere, masticare o lavarsi i denti.

Si tratta di un disturbo che colpisce 1 persona su 10.000, tra coloro che hanno superato i 40 anni, in special modo le donne. Esso può avere diverse cause e non va confuso con il mal di denti vero e proprio.

Le cause

La nevralgia dentale può avere diverse cause, alcune delle quali sono strettamente legate a problemi dentali; altre, invece, dipendono da disturbi non legati ai denti, come l’infiammazione del nervo trigemino o la sinusite. Vediamole nel dettaglio:

  • Infiammazione del Nervo Trigemino. Causata dal Danneggiamento della Guaina Mielinica che lo Protegge, Oppure Dall’Ingrossamento dei Vasi Sanguigni, che Vanno a Comprimerlo, la Nevralgia del Trigemino Può Interessare un Solo Dente, Oppure un’Intera Arcata Dentale. Questo Tipo di Dolore, Particolarmente Intenso e Fastidioso, Può Estendersi Anche Alla Guancia e All’Occhio e Provocare Mal di Testa Particolarmente Debilitanti;
  • Carie Profonde, che Hanno Intaccato la Polpa del Dente, Scoprendo il Nervo;
  • Denti Rotti o Devitalizzati;
  • Bruxismo;
  • Stress e Carenze di Sali Minerali;
  • Herpes Zoster (Fuoco di Sant’Antonio).

Talvolta, l’infiammazione causata dalla sinusite o dall’otite può estendersi fino a provocare una nevralgia ai denti.

I sintomi

A volte è difficile riconoscere i sintomi della nevralgia dentale, perché possono risultare molto simili a quelli di un semplice mal di denti. Tuttavia, ci sono diversi segnali che permettono di capire se si tratta di uno o dell’altro problema. Primo fra tutti il tipo di dolore: se il mal di denti provoca un dolore pulsante e continuo che interessa solo il dente infiammato, la nevralgia dentale causa, invece, un dolore acuto, che dura pochi minuti e poi scompare.

Il dolore provocato dalla nevralgia può partire da un dente e poi estendersi all’intera arcata dentale, e interessare la guancia o altre parti del viso. Il gonfiore della guancia è un altro sintomo che si associa di frequente a questo tipo di disturbo. Si possono avvertire anche bruciore, fastidio durante la masticazione o nel parlare, e sensibilità al freddo, che acutizza il dolore.

Una delle altre caratteristiche della nevralgia dentale è la cronicità: quando si presenta, questo tipo di dolore può manifestarsi per più giorni di seguito.

Quando si avvertono dei sintomi che fanno pensare ad una nevralgia dentale, è meglio parlarne subito con il proprio medico curante o con un dentista, per capire quali sono le cause e poterla curare. Trascurare la nevralgia dentale, anche se i sintomi possono scomparire anche per lunghi periodi, non è mai una scelta saggia, perché il problema che l’ha causata potrebbe peggiorare.

Cure e rimedi per la nevralgia dentale

Esistono numerose cure e rimedi, anche naturali, per far sparire il dolore causato dalla nevralgia dentale. Prima di assumere dei farmaci, è bene consultare il medico che, dopo aver accertato le cause, potrà prescrivere le medicine più adatte per curare la nevralgia.

Se il dolore è particolarmente debilitante, si possono assumere degli antidolorifici, per brevi periodi di tempo e sempre sotto il controllo del medico.

Anche la dieta è importante. Quando il dolore si acutizza, è meglio evitare cibi e bevande che causano infiammazione, come gli alimenti piccanti, la caffeina, l’alcool, i cibi fritti e troppo grassi.

Nel caso i sintomi peggiorino con il freddo, è bene evitare di prendere freddo al viso, o di portare cibi o bevande fredde a contatto con la zona dolorante; le stesse precauzioni sono da prendere nel caso in cui sia il caldo a far peggiorare il dolore. Per ovviare al problema, si può provare a bere con una cannuccia e masticare sul lato della bocca opposto.

Quando la nevralgia è causata da una carenza di vitamine, seguire una dieta con alimenti ricchi di vitamine e sali minerali può essere utile per riequilibrare la situazione, così come assumere integratori specifici (ovviamente dopo aver consultato il medico).

Leggi anche: Ionic White per Denti Bianchi. Funziona?

I rimedi naturali

Esistono anche diversi rimedi naturali per la nevralgia dentale, che sono utili sia per ridurre l’infiammazione, sia per alleviare i sintomi:

  • Gli Infusi a Base di Erba di San Giovanni e Camomilla;
  • Le Tisane e gli Impacchi Fatti con la Malva;
  • Olio di Oliva Caldo o Estratto di Vaniglia, da Applicare sulla Zona Dolorante.

Tra i rimedi efficaci che vengono indicati per ridurre dolore e infiammazione c’è anche il ghiaccio, da applicare sulla guancia o direttamente sulla zona dolorante. Tale rimedio, però, è indicato solo nel caso in cui il freddo non peggiori i sintomi.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 15 =