Glucosamina per l’artrosi: funziona davvero?

Se soffri di artrosi o dolori articolari, ti sarai sicuramente imbattuto nella glucosamina. Si tratta di una sostanza spesso utilizzata nella preparazione di integratori o farmaci per la cura delle patologie articolari, fra cui l’osteoartrite per esempio.

Glucosamina artrosi: quali sono i benefici?

Merito della glucosamina, infatti, sarebbe proprio quello di combattere le infiammazioni e partecipare al mantenimento delle proprietà funzionali di tessuti sottoposti a continue sollecitazioni, come sono appunto quelli articolari.

E’ inoltre stato osservato che, utilizzando la glucosamina in abbinamento ad altre sostanze come la condroitina, i dolori articolari subirebbero un netto miglioramento. In particolare nei pazienti affetti da osteoartrite, la glucosamina sarebbe in grado di ridurre i dolori articolari e i processi infiammatori.

Il risultato è quindi un miglioramento della mobilità articolare e un rallentamento nella progressione delle patologie degenerative. Per questo motivo, se si soffre di dolori alle ossa e malattie alle articolazioni come l’artrosi, spesso si consiglia di abbinare alle cure mediche anche l’assunzione di integratori a base di glucosamina.

Non solo, in questi casi, anche le creme possono offrire giovamento, alleviando i dolori da un lato, e proteggendo anche la salute delle articolazioni dall’altro. Fra queste una delle più efficaci attualmente in commercio è Artrovex. Si tratta di una crema che ha nei suoi ingredienti proprio glucosamina e condroitina, entrambe fondamentali per la cura dei dolori articolari.

E non solo, utilizzando regolarmente Artrovex sarà possibile anche prevenire alterazioni degenerative, rimuovere eventuali gonfiori e rallentare il processo di assottigliamento delle cartilagini. Insomma un prodotto davvero versatile, che nasce in realtà per la cura dell’osteocondrosi ma può benissimo essere utilizzato per ogni genere di problema articolare.

Artrovex viene infatti impiegato in caso di disturbi cervicali, ma anche se si soffre di  che in mal di schiena, ginocchio che scricchiola, dolori ai polsi ecc. Nello specifico la crema è molto efficace per la cura di artrosi, artrite e osteoartrite. In caso di artrosi alle mani i rimedi naturali inoltre sono particolarmente efficaci.

Glucosamina artrosi: effetti collaterali e controindicazioni

Se, però, la glucosamina è una sostanza in grado di migliorare e preservare la salute di ossa e articolazioni, in alcuni soggetti potrebbe provocare effetti collaterali e indesiderati. In linea generale si tratta di una sostanza sicura e le controindicazioni non sono gravi. Tuttavia è bene prestarvi attenzione e, nel caso in cui i disturbi dovessero peggiorare, interrompere l’assunzione di farmaci o integratori a base di glucosamina.

Gli effetti collaterali sono in genere di lieve entità e comprendono: nausea, bruciore di stomaco, diarrea, stipsi e costipazione. Tuttavia, in altri casi, potrebbero verificarsi anche sonnolenza, reazioni e sfoghi cutanei e mal di testa.

Non solo, essendo derivata dai crostacei, la glucosamina potrebbe avere effetti indesiderati anche su pazienti allergici a questo alimento. Per quanto riguarda il fegato, invece, non dovrebbero esservi controindicazioni.

Glucosamina: principali controindicazioni e quando è pericolosa

Per quanto riguarda condizioni fisiologiche particolari, come la gravidanza o l’allattamento, non si sa ancora molto. Fino ad ora infatti non sono state rilevate particolari controindicazioni. Tuttavia, però, non si è in grado di affermare con certezza che la glucosamina possa essere assunta anche in queste condizioni.

Diversa è invece la situazione dei soggetti asmatici. In questo caso, infatti, sembra che vi sia un legame fra attacchi di asma e assunzione di glucosamina. Tuttavia non è ancora stato accertato con sicurezza se sia proprio questa sostanza a causare l’attacco. Per questo motivo, se soffri di asma, in assenza di prove certe, dovresti evitare la glucosamina preferendo magari altri tipi di sostanze e integratori per la cura dell’artrosi.

Infine, in passato alcune ricerche avevano sollevato il dubbio che il solfato di glucosamina potesse avere effetti negativi anche sul diabete. In particolare sembrava che questa sostanza causasse un aumento della glicemia nei pazienti affetti da questa patologia.

La glucosamina sembrava quindi interferire con la normale regolazione della sintesi di esosammina. Tuttavia, queste iniziali conclusioni sono state rimosse proprio dagli studi più recenti. In ogni caso, in via precauzionale, sarebbe meglio evitare l’assunzione di glucosamina per artrosi nel caso in cui il paziente fosse affetto anche da diabete. Diversamente, nel caso in cui si decidesse comunque di assumere questa sostanza, sarebbe opportuno uno stretto controllo della glicemia nelle settimane successive all’inizio dell’integrazione.

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 11 =