Il metabolismo energetico: cos’è e come funziona?

Quando si parla di diete e dimagrimento, spesso si fa riferimento alle proprietà da parte di alcuni cibi e sostanze di stimolare e riattivare il metabolismo. Il metabolismo, quindi, è un fattore molto importante e di cui bisogna tener conto nel processo di dimagrimento. Al di là della possibilità di ingerire cibi e alimenti che fanno ingrassare, è infatti proprio mantenendo un corretto ritmo del metabolismo che è possibile non prendere peso e rimanere in forma.

Metabolismo energetico: cos’è e a cosa serve?

Il metabolismo, però, non è uno solo e va distinto in basale ed energetico. Il metabolismo energetico, in particolare, è il processo di trasformazione dei nutrienti in energia per tutto ciò che comporta spostamenti del corpo e attività fisica.

Grazie al lavoro del metabolismo energetico, quindi, è possibile muoversi, andare a lavoro, praticare attività fisica, cucinare e spostare oggetti. Quando decidiamo di dimagrire e abbiano necessità di stimolare un metabolismo lento, però, non è su quello energetico che interveniamo. In questo caso, gli integratori e i cibi assunti vanno a risvegliare il metabolismo basale, che è invece il processo che consente di svolgere tutte le attività di un corpo a riposo, ovvero le funzioni vitali: respirazione, digestione e circolazione.

Proprio sul metabolismo basale va ad agire Ultrametabolismo, uno sciroppo dimagrante molto efficace che ti consente di perdere peso in modo naturale. In particolare questo integratore aiuta a bruciare il grasso accumulato su fianchi, glutei e cosce, rimodellando completamente la tua silhouette.

Questo sciroppo favorisce infatti il drenaggio dei liquidi ed è quindi particolarmente adatto in caso di problemi di ritenzione idrica e cellulite. Un prodotto assolutamente naturale i cui benefici non si limitano al dimagrimento.

Ultrametabolismo, infatti, è anche in grado di rimuovere il grasso accumulato negli organi interni e ridurre il rischio di diabete e malattie circolatorie. Insomma un integratore sicuro e in grado di portare benefici alla salute di tutto il tuo organismo.

Altrettanto utile, soprattutto se vuoi depurarti e liberarti di liquidi e tossine in eccesso, è il detox forever living. Un vero e proprio programma disintossicante che ti permetterà di depurarti e dimagrire in soli nove giorni. Il tutto grazie a un kit di prodotti della Forever  base di aloe vera, che lavorano in sinergia per favorire una prima fase drenante seguita da una seconda più dimagrante.

Se, quindi, hai intenzione di dimagrire è sul metabolismo basale che dovrai intervenire, da non confondere con il metabolismo notturno. Anche in questo caso il nostro organismo è a riposo, ma questo tipo di metabolismo è molto basso e prevede uno scarso utilizzo di calorie, che non influisce sul dimagrimento.

Metabolismo energetico: come funziona

Intervenire sul metabolismo basale, in particolare, è fondamentale laddove la semplice attività fisica non sia sufficiente a provocare una perdita di peso. In tutti gli altri casi, anche il metabolismo energetico ricopre un ruolo importante nel processo di dimagrimento.

In particolare esistono diete, come quelle chetogeniche, che sfruttano proprio il metabolismo energetico per far perdere peso. Queste diete si basano sul principio per cui, non avendo zuccheri da bruciare, il nostro organismo andrà a utilizzare i grassi, provocando appunto un dimagrimento.

Il metabolismo energetico, quindi, in questo caso si attiva in maniera diversa. Normalmente, infatti, per ricavare l’energia necessaria per muoversi e svolgere attività fisica, il nostro organismo avrebbe bisogno di zuccheri.

In questo caso ciò non accade in quanto queste diete vanno a ridurre fortemente tutti quegli alimenti fonte di zuccheri, come ad esempio i carboidrati, e quindi fonte di energia. Il nostro corpo, però, ne ha bisogno e quindi è costretto a prenderla dai cibi grassi.  In particolare il nostro organismo utilizza le sue riserve di tessuto adiposo per venire incontro alle necessità del metabolismo energetico, determinando così una diminuzione del peso e un dimagrimento.

In questo caso, quindi, il metabolismo energetico riveste un ruolo importante e decisivo nella perdita di peso. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che le diete chetogeniche, e più in generale tutti i regimi alimentari che portano una forte riduzione degli zuccheri, presentano diverse controindicazioni.

Una fra le più pericolose è proprio il rischio di ipoglicemia. Per questo motivo, prima di intraprendere un percorso dimagrante di questo tipo sarebbe più opportuno chiedere un parere al proprio medico di fiducia.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + 2 =