Pepe nero pressione: quali sono gli effetti?

Soffri di pressione alta e hai sentito dire che il pepe nero può aiutarti ad abbassarla? In effetti, secondo diversi studi sembra che questa spezia sia in grado di regolare la pressione sanguigna e abbia quindi un effetto benefico in chi soffre di ipertensione.

Il merito sarebbe da ricondurre ad una sostanza contenuta nel pepe nero, la piperina, che oltre a essere responsabile del suo calore, avrebbe anche diverse proprietà e benefici sulla salute del nostro organismo.

Pepe nero pressione: i benefici della piperina

Fra questi, uno dei più conosciuti ed utilizzati nell’ambito della salute e del benessere è la capacità di stimolare il metabolismo e incrementare la perdita di peso. La piperina ha quindi anche effetti dimagranti, che sono da imputare proprio alle sue proprietà termogeniche. Questa sostanza, infatti, innalzando la temperatura corporea consente una maggiore combustione dei grassi.

Tutto questo si traduce in una maggiore perdita di peso e una riduzione delle adiposità. Non solo, la piperina ha anche proprietà digestive molto importanti ed è in grado di migliorare il transito intestinale, riducendo i gonfiori e favorendo un corretto funzionamento di tutto l’apparato digerente.

Queste proprietà contribuiscono a favorire il dimagrimento che, come si sa, parte soprattutto da un buon funzionamento di stomaco e intestino. In questo caso, infatti, il nostro corpo è maggiormente in grado di assorbire i nutrienti e di liberarsi di tossine e liquidi in eccesso, che sono causa di infiammazioni e ritenzione idrica.

Piperina effetti collaterali: scopri se puoi assumerla!

E proprio per questo la piperina è spesso uno fra gli ingredienti più utilizzati per la preparazione di integratori dimagranti naturali. In particolare, spesso questa sostanza è anche abbinata alla curcuma, un’altra preziosa spezia, che ha anche diversi benefici sulla salute e il benessere del nostro organismo.

Tuttavia la loro combinazione nei prodotti dimagranti deriva dal fatto che la piperina è in grado di esaltare gli effetti della curcuma, potenziandoli e rendendo così l’integratore molto più efficace. In commercio è possibile trovarne di diversi tipi e sono disponibili sia in erboristeria che in farmacia.

Piperina contro colesterolo e diabete

I pregi della piperina, però, non finiscono qui. Questa sostanza ha infatti anche il merito di ridurre il colesterolo cattivo e proteggere il cuore. Di conseguenza, assumendola regolarmente attraverso integratori oppure tramite l’alimentazione, potrai migliorare e preservare lo stato di salute complessivo del tuo organismo.

Non solo, la piperina sarebbe anche in grado di agire sulla regolazione dei livelli di zuccheri nel sangue e quindi un ottimo integratore per prevenire il diabete per esempio.

Insomma una serie di benefici enormi, che si uniscono alla capacità di regolare e abbassare la pressione sanguigna, aspetto che per chi soffre di ipertensione non è assolutamente da sottovalutare. Se allora soffri di pressione alta, potresti pensare di ridurre il consumo di sale, condimento che invece la favorisce, e sostituirlo con il pepe nero.

Questa spezia è inoltre molto gustosa e in grado di arricchire i tuoi piatti donando sfumature e profumi particolari. E se il pepe nero non dovesse essere di tuo gradimento, puoi sempre provare con il peperoncino. Anche questa spezia, infatti, è ricca di piperina e possiede quindi tutte le proprietà che abbiamo elencato fino ad ora.

Pepe nero per dimagrire: scopri come funziona!

Pepe nero pressione: effetti collaterali

Il pepe nero e il peperoncino hanno inoltre un altro grande vantaggio. Non presentano infatti alcun effetto collaterale e sono quindi rimedi indicati e adatti a chiunque. L’unica eccezione è costituita da chi soffre di patologie e disturbi gastrointestinali.

In questo caso, infatti, la piperina, soprattutto se assunta in alte dosi, potrebbe scatenare effetti indesiderati e spiacevoli. C’è da dire però che si tratta al tempo stesso di effetti collaterali transitori e destinati ad esaurirsi nell’arco di pochi giorni.

Pepe e peperoncino in gravidanza: sono sicuri?

Non solo, gran parte degli effetti collaterali sarebbero causati da un eccessivo dosaggio. Di conseguenza basterebbe ridurre l’assunzione di integratori o moderare il consumo di pepe per evitarli. La spezia, inoltre, contiene concentrazioni relativamente basse di piperina e non presenta per questo motivo alcuna controindicazione.

Infine, per quanto riguarda la gravidanza, non vi sono evidenze particolari. Tuttavia, proprio in assenza di precise indicazioni, è preferibile evitare l’auto-somministrazione di integratori, senza aver prima consultato il parere del proprio ginecologo di fiducia.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 4 =