Psoriasi e tatuaggi: si possono fare o è meglio evitarli?

Psoriasi e tatuaggi: è un abbinamento da evitare? La psoriasi è una malattia autoimmune che colpisce la pelle. Per le persone che ne soffrono, fare un tatuaggio può essere rischioso, perché la psoriasi può peggiorare, o comparire in aree del corpo che non erano ancora state colpite. Ecco tutto quello che devi sapere se soffri di psoriasi e vuoi fare un tatuaggio.

Perché si forma la psoriasi?

La psoriasi è causata da un ricambio troppo veloce delle cellule della pelle, che le porta ad accumularsi in superficie, creando le classiche chiazze. Si tratta di una malattia multifattoriale, che si scatena a causa di un mix di fattori genetici e ambientali quali:

 

 

  • Lesioni e Traumi della Pelle;
  • Consumo di Alcol;
  • Stress;
  • Fumo;
  • Sbalzi Ormonali;
  • Assunzione di Alcuni Tipi di Farmaci;
  • Insorgenza di Malattie a Carico del Sistema Immunitario.

I tatuaggi provocano delle micro – lesioni della pelle. Ecco perché psoriasi e tatuaggi non sono un connubio vincente.

Psoriasi e tatuaggi: il fenomeno di Koebner

La brutta notizia, per le persone che soffrono di psoriasi, è che psoriasi e tatuaggi sono un  abbinamento rischioso. Farsi un tatuaggio, nel 25% dei casi, peggiora i sintomi della malattia. Perché succede questo?

Ogni volta che sulla pelle si provoca una lesione, si scatena un processo infiammatorio che può portare alla comparsa di nuove chiazze di psoriasi, anche in zone dove la malattia non si era mai presentata prima. La stessa cosa può succedere quando si fa un tatuaggio. L’iniezione dell’inchiostro sotto la pelle può irritarla, portando le cellule interessate a rilasciare delle particelle di proteine che scatenano una risposta del sistema immunitario.

A determinare l’aggressività della risposta immunitaria non è la grandezza del tatuaggio, ma la quantità di sostanze rilasciate dalle cellule della pelle, che è imprevedibile; così come imprevedibile risulta tale risposta. Inoltre, bisogna anche tenere conto del fatto che alcuni pigmenti colorati sono più irritanti di altri e possono quindi aumentare il rischio che il tatuaggio peggiori la psoriasi.

I tatuaggi possono far insorgere la psoriasi nei soggetti già predisposti

Un fenomeno riscontrato dagli esperti nell’ultimo periodo è quello dell’insorgenza dei sintomi della psoriasi in persone che non li avevano mai avuti prima, dopo che le stesse hanno fatto dei tatuaggi.

Questo può succedere perché la psoriasi è una malattia multifattoriale, che si scatena per una combinazione di fattori genetici e ambientali. Il tatuaggio va a rompere l’equilibrio dell’epidermide, scatenando un’infiammazione che può portare alla formazione di chiazze psoriasiche.

Solitamente, la risposta immunitaria ci mette da 2 settimane a 1 mese per manifestarsi.

Psoriasi e tatuaggi: le regole per farlo senza rischi

“Allora, se soffro di psoriasi, devo proprio rinunciare ai tatuaggi?”. Beh, non è necessariamente così. Con le dovute precauzioni, può essere possibile fare un tatuaggio senza rischiare di veder peggiorare i sintomi della psoriasi.

Ecco alcuni utili consigli:

  • Parla con il Dermatologo del tuo Desiderio di Fare un Tatuaggio. Il Dermatologo Conosce la Tua Storia Clinica e Può Valutare Obiettivamente la Tua Situazione, Tenendo Conto Anche del Fatto che tu Sia Mai Stato Soggetto al Fenomeno di Koebner;
  • Scegli un Tatuatore Serio ed Affidabile ed Informalo del Fatto che Soffri di Psoriasi. Alcuni Tatuatori Rifiutano di Tatuare le Persone che ne Soffrono;
  • Non Fare un Tatuaggio con l’Intenzione di Coprire le Lesioni Provocate dalla Psoriasi, Perché Rischiano Solo di Peggiorare. Inoltre, la Psoriasi Tende a Scolorire i Tatuaggi;
  • Fai un Tatuaggio di Prova, in Una Zona Poco Visibile, per Controllare la Reazione della Tua Pelle;
  • Segui Scrupolosamente Tutte le Istruzioni che ti Fornisce il Tatuatore per la Cura del Nuovo Tatuaggio, Perché l’Insorgenza di Eventuali Infezioni Aumenta il Rischio della Formazione di Nuove Chiazze Provocate dalla Psoriasi;
  • Se si Presentano i Segni di un’Infezione, Contatta Subito il Dermatologo;
  • Contatta il Dermatologo Anche Nel Caso in Cui la Tua Psoriasi Peggiori o Si Formino Nuove Chiazze nella Sede del Tatuaggio.

Prendersi cura della psoriasi

Se soffri di psoriasi e vuoi fare una tatuaggio, assicurati che la malattia non sia in fase acuta e riduci al minimo i fattori di rischio. Se i sintomi dovessero ripresentarsi o peggiorare, per alleviare il fastidio e ridurre le chiazze, puoi impiegare una crema a base di ingredienti naturali come Psorilax. Questa crema ha un effetto nutriente e calmante e permette di ridurre sensibilmente i sintomi causati dalla psoriasi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 − 12 =