Verme solitario usato per dimagrire pericoloso: ecco cosa rischi

Il verme solitario, o tenia, è un parassita intestinale che può essere contratto assumendo carne cruda o non cotta a sufficienza, oppure consumando acqua e verdure contaminate. Si tratta di un verme che danneggia il funzionamento dell’apparato digerente, provocando nausea, vomito, diarrea e quindi un complessivo indebolimento dell’organismo. Spesso inoltre, chi contrae questo genere di infezione presenta anche un dimagrimento eccessivo e apparentemente inspiegabile, in quanto la persona continua a mangiare normalmente ma al tempo stesso non assimila nulla. Proprio questo effetto ha spinto molte persone a considerare il verme solitario un rimedio dimagrante, provando ad ingerirlo e introdurlo all’interno del proprio organismo deliberatamente.

Verme solitario usato per dimagrire pericoloso: ecco perché evitarlo

In realtà si tratta di una vera e propria follia, in quanto sebbene questo parassita possa portare una perdita di peso, gli effetti sulla salute complessiva sono molto rischiosi e quindi assolutamente da non sottovalutare. Il verme solitario, infatti, oltre a danneggiare l’intestino, potrebbe estendere i suoi effetti anche sugli altri organi del nostro corpo, intaccando ad esempio il sistema nervoso.

Verme solitario come si prende: scopri cos’è e come curarlo!

Si tratta infatti pur sempre di un parassita, un organismo che non può avere effetti benefici sulla nostra salute. Il dimagrimento ottenuto con l’introduzione di uova o larve del verme solitario è infatti il risultato di un mancato assorbimento delle sostanze nutritive. Tutto questo quindi si traduce in un indebolimento generale del corpo, con la possibilità di sviluppare più facilmente malattie e infezione. Si tratta perciò di un dimagrimento non sano e che quindi non dovrebbe essere in alcun modo perseguito. Qualsiasi rimedio dimagrante deve infatti garantire il corretto apporto di tutti i nutrienti, fondamentali per lo svolgimento delle funzioni vitali. Non solo, nessun metodo o rimedio dovrebbe comportare rischi o pericoli per la salute.

Se proprio hai necessità di dimagrire, meglio provare con una dieta sana e bilanciata, abbinata all’uso di  integratori naturali, privi di sostanze pericolose per la salute e una buona dose di attività fisica. Solo in questo modo infatti è possibile perdere peso gradualmente e senza mettere in pericolo la salute e il benessere del tuo organismo. E’ infatti chiaro che i benefici legati all’assunzione del verme solitario sono nettamente inferiori agli effetti negativi che questo parassita potrebbe avere nel nostro corpo.

Verme solitario usato per dimagrire pericolosi: i casi più allarmanti

Certamente questo rimedio era molto utilizzato in passato, quando la medicina non aveva ancora fatto progressi, e i possibili rischi legati alla tenia erano totalmente sconosciuti. Oggi però pensare di ingerire questo parassita è da considerarsi una vera e propria follia, che dovrebbe essere scoraggiata e condannata con forza da dietologi e nutrizionisti di tutto il mondo. Eppure qualche caso allarmante ancora c’è. Basti pensare alla donna che in Florida ha indotto la propria figlia a ingerire il verme allo scopo di dimagrire e perdere peso.

O ancora ad un’altra donna americana, dello Iowa, che ha deciso di ingoiare spontaneamente questo parassita con la speranza di perdere peso velocemente. E’ chiaro quindi che, nonostante i progressi della medicina, non tutti siano ancora a conoscenza dei rischi seri legati all’assunzione del verme. In questo caso specifico il medico curante ha allertato il Dipartimento della Salute e ha reso pubblica una circolare indirizzata agli addetti del settore. Questi ultimi in poco tempo hanno smosso l’opinione pubblica internazionale, portando all’attenzione di molti questa problematica.

D’altra parte la voglia di dimagrire e perdere peso velocemente a volte fa compiere vere e proprie follie, senza tener conto degli eventuali danni per la salute. C’è anche da dire che liberarsi dei chili di troppo a volte non è per nulla semplice e ricorrere a diete e attività fisica non sempre è sufficiente. Tutto questo può portare alla disperazione, spingendo una persona a rischiare persino la propria vita oppure quella dei propri cari, assumendo un verme potenzialmente molto pericoloso per l’organismo. Perdere peso è possibile ma, prima di affidarsi a rimedi di questo tipo o eventualmente a farmaci rischiosi e in fase sperimentale, sarebbe più opportuno consultare il proprio medico di fiducia o il dietologo, in modo da individuare insieme la cura o la terapia più adatta.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × due =