Dieta dei colori: come funziona e come integrarla

Hai mai sentito parlare della dieta dei colori? Ebbene sì, non è uno scherzo ma di un regime alimentare che prevede il consumo di determinati prodotti in base al proprio colore. Cosa significa esattamente? Secondo questa dieta, ideata dalla biologa e dietista Rosita Palma, ogni colore sarebbe associato a determinate proprietà nutrizionali e avrebbe un ruolo anche nel favorire il dimagrimento.

Nel caso in cui, quindi, l’organismo necessiti di determinati benefici e apporti nutrizionali dovrà scegliere alimenti di un determinato tipo di colore. Questo discorso è valido sia nel caso in cui l’obiettivo sia dimagrire, sia nel caso in cui invece sia ottenere benefici sulla salute e il benessere del nostro corpo.

La dieta dei colori è quindi molto utile anche per curare e alleviare determinate patologie, e più in generale consente di comprendere quali alimenti mangiare per ottenere un determinato beneficio in termini di salute e benessere del corpo.

Dieta dei colori: come integrarla

Non solo, a questo tipo di dieta è possibile abbinare anche l’uso di integratori dimagranti specifici, in modo da accelerare e favorire ancor di più la perdita di peso. Fra questi molto diffusi e consigliati sono gli integratori a base di piperina. Questo alcaloide contenuto nel pepe nero è infatti in grado di stimolare il metabolismo, favorendo così il dimagrimento e la perdita di peso. Attualmente è possibile scegliere fra Piperina Forte, un integratore completamente naturale che è anche in grado di favorire e proteggere la digestione, e Piperina e Curcuma Plus.

Questo integratore in capsule è attualmente uno dei più diffusi ed è in grado di portare risultati molto evidenti in pochissimo tempo. L’azione combinata di piperina e curcuma è infatti in grado di far perdere addirittura fino a 6 chili in un mese. Insomma non male per un integratore dimagrante completamente naturale, che inoltre stimola il processo digestivo e favorisce anche la depurazione dell’organismo.

Con Piperina e Curcuma Plus è possibile agire su più fronti. Il prodotto va infatti ad accelerare il metabolismo e, al tempo stesso, blocca la formazione di nuovo grasso. D’altra parte la piperina fa dimagrire e la presenza di curcuma non fa che velocizzare questo processo.

Per questo motivo un integratore di questo tipo può essere facilmente abbinato anche a una dieta naturale e bilanciata, com’è ad esempio quella dei colori.

Dieta dei colori: le caratteristiche

Partendo dal presupposto che, secondo questa dieta, ad ogni colore corrisponderebbero precise proprietà dimagranti e non solo, vediamo esattamente come sono suddivise.

Partiamo dagli alimenti di colore bianco. Fra questi possiamo elencare: aglio, cipolla, cavolfiore, finocchi, porri, sedano, pere e funghi. Tutti questi alimenti hanno proprietà digestive ma anche depurative, in quanto sono in grado di ridurre il colesterolo.

Se invece andiamo sulla frutta e verdura di colorazione rosso, allora troviamo fragole, anguria, pomodori e ravanelli. Questi alimenti, in particolare, sarebbero in grado di facilitare la perdita di peso, grazie alla loro capacità di stimolare e accelerare il metabolismo.

E ora andiamo sui toni caldi del giallo e dell’arancio. In queste colorazioni è compresa la frutta e verdura più diversa: dalle arance ai mandarini, kaki, zucca, carote, albicocche, pesche e nespole. Il comun denominatore di questi alimenti è la capacità di contrastare la cellulite grazie all’azione drenante e diuretica.

Se, invece, pensiamo al colore verde, il pensiero più diretto va a verdure, come spinaci, broccoli, cavoli, lattuga e bietole. Insomma tutta la verdura a foglia larga e verde. Tuttavia in questa categoria rientrano anche gli asparagi, i carciofi, le zucchine e il prezzemolo, così come i kiwi. Tutta questa frutta e verdura dovrebbe ridurre l’appetito e prolungare il senso di sazietà per tutta la giornata.

Infine arriviamo ai colori blu e viola, che raggruppano tutta una serie di alimenti che avrebbero un potere sedativo e rilassante. Fra questi troviamo l’uva, i mirtilli, le melanzane, le prughe e i fichi.

Dieta dei colori: come funziona

Insomma, ognuno degli alimenti elencanti avrebbe determinate proprietà dimagranti, in base al colore di appartenenza. Per far sì che la dieta dei colori sia più efficace, però, si suggerisce di mangiare ogni giorno alimenti di un solo tipo di colore.

Di conseguenza un giorno si mangeranno esclusivamente alimenti di colore bianco, un altro giorno cibi rossi, e così via. Naturalmente, però, mangiare esclusivamente gli alimenti elencati nei gruppi di colori, andrebbe ad escludere automaticamente alcuni cibi che invece devono essere utilizzati come supporto.

Anche nella dieta dei colori è quindi previsto un consumo di carboidrati, e quindi pane e pasta, e altri cibi proteici.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − otto =