Dieta del miele: come perdere 3 chili in 7 giorni

Ti piacerebbe perdere peso in poco tempo e magari farlo anche con dolcezza? Allora preparati a provare la dieta del miele, una nuova dieta dimagrante che sfrutta le proprietà di questo dolce alimento per farti perdere peso velocemente e in modo assolutamente naturale.

Dieta del miele: come funziona?

A differenza della maggior parte delle diete lampo, non si tratta di una dieta detox e quindi può essere seguita anche per diverso tempo senza creare problemi o squilibri nutrizionali. Questa dieta, ideata dal nutrizionista McInnes si basa sul principio per cui, per perdere peso, è necessario sostituire lo zucchero con il miele.

Non solo, questa dieta prevede anche l’esclusione di determinati alimenti come: dolci industriali, pane bianco, bibite gassate, alcol e cioccolato al latte. Anche i latticini dovrebbero essere limitati.

In particolare l’inserimento del miele avviene in due pasti specifici: la colazione e lo spuntino. Per il resto, invece, è possibile procedere come in qualsiasi altra dieta, privilegiano carni magre e pasta integrale con verdure.

Nello specifico, secondo la dieta del miele, sarebbe possibile accelerare il metabolismo e bruciare così più calorie proprio grazie ai benefici e le proprietà di questo dolce alimento.  Secondo McInnes, inoltre, una dieta di questo tipo arriverebbe a far perdere fino a due chili in una sola settimana. Un bel risultato, se si pensa che per perdere peso così velocemente, spesso si è costretti a seguire diete molto più rigide e restrittive.

Dieta del miele: gli integratori da abbinare

Non solo, abbinando gli integratori giusti, potrai anche rafforzarne gli effetti e riuscire a perdere anche qualche chilo in più. Bioxyn, per esempio, è un prodotto molto efficace. Un integratore dimagranti in compresse, capace di rimodellare la tua silhouette e bruciare il grasso in eccesso.

In particolare, abbinando questo prodotto alla dieta del miele, potrai arrivare a perdere fino a sei chili in un mese. Il tutto senza fatica o rischiare di cadere in veri e propri attacchi di fame. Utilizzando Bioxyn tutti i giorni potrai infatti: accelerare il metabolismo, ridurre l’appetito, eliminare la cellulite e asciugare la tua silhouette.

Merito soprattutto della sua composizione che, oltre ad essere completamente naturale e priva di sostanze pericolose per la salute, è un vero e proprio concentrato di sostanze stimolanti del metabolismo e drenanti. Dallo zenzero, allo zafferano fino all’arancio amaro, ognuno degli ingredienti contribuirà ad aumentare la combustione dei grassi e contrastare la fame nervosa.

Compresse dimagranti efficaci: scopri quali sono!

Per far sì che l’integratore funzioni, dovrai assumerlo due volte al giorno, la mattina e la sera. E se stai seguendo anche la dieta del miele, dovresti ricordarti di assumere due cucchiaini di miele in una tisana prima di andare a dormire. Questo dolce alimento, infatti, permetterebbe di bruciare più grassi nel sonno. Non solo, sembra che sia anche un valido rimedio per ridurre il desiderio di zucchero durante la giornata.

Dieta del miele: alimenti consentiti

La dieta del miele, inoltre, pur riducendo molto l’apporto di zuccheri e carboidrati, ritenuti la principale causa dell’obesità moderna secondo McInnes, è aperta al consumo di molti alimenti.

Dieta low carb: scopri come funziona!

Fra questi rientrano tutti i dolci e biscotti preparati con il miele, carne bianca, pesce, pasta integrale, carne integrale, legumi, verdure, ortaggi e frutta. Insomma una buona varietà che ti consentirà di non avere carenze nutrizionali e, quindi, di poter seguire questa dieta anche per lunghi periodi.

Non solo, sostituendo lo zucchero con il miele, anche l’organismo avrà i suoi benefici in termini di salute e benessere. Sembra infatti che il miele sia anche in grado di sedare la voglia di dolce da parte del nostro cervello. Gli zuccheri raffinati, invece, non farebbero che incrementarla, generando una vera e propria dipendenza. E’ quindi chiaro che sostituendo lo zucchero con il miele potrai ridurre anche la tua voglia di dolci e ridurre così anche il rischio di sviluppare patologie come il diabete.

Un altro aspetto importante secondo McInnes è poi anche quello del sonno. In particolare, secondo il nutrizionista, un sonno di cattiva qualità aumenterebbe gli ormoni dello stress e quindi anche gli ormoni dell’appetito.

Il risultato sarebbe un impoverimento del fegato che non riuscirebbe a portare la giusta energia al cervello durante la notte. Il miele, invece, avrebbe proprio la funzione di rifornire il fegato ed è per questo che se ne consiglia un consumo anche la sera prima di andare a dormire.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × due =