Fegato Ingrossato: la Dieta

Il fegato ingrossato è il sintomo di svariate malattie, ma una dieta adeguata è sempre indispensabile per la guarigione. Vediamo cosa mangiare e cosa evitare quando il fegato “fa i capricci”.

Fegato ingrossato: cosa significa?

Il fegato è situato nella parte destra del torace appena sotto le costole; è un organo voluminoso, che, in condizioni fisiologiche normali, pesa circa 1,5 Kg. Alcune patologie e condizioni possono provocare un aumento delle sue dimensioni.

Cause del fegato ingrossato

Quello che siamo soliti chiamare fegato ingrossato (termine medico epatomegalia), non è una malattia in sé, ma il sintomo, o uno dei sintomi, di diverse malattie. Insomma, quando il fegato si ingrossa, vuol dire che qualcosa, nell’organismo, non va. L’anomalia può presentarsi da sola oppure accompagnarsi a ittero (la pelle e gli occhi assumono una colorazione giallastra), nausea e vomito: è indispensabile rivolgersi al medico, che con esami manuali e strumentali, ne scoprirà la causa e prescriverà la terapia giusta. Le cause più comuni del fegato ingrossato sono le seguenti:

  • problemi epatici, ovvero cirrosi, epatite, fegato grasso (steatosi), cisti, tumori, disturbi alle vie biliari ecc.
  • mononucleosi
  • disturbi cardiaci, come l’insufficienza cardiaca e la pericardite
  • tumori del sangue e delle vie linfatiche, ovvero linfomi e leucemia
  • tumori del fegato

La cura dipende, come è evidente, dalla patologia di base.

Dieta per il fegato ingrossato

fegato ingrossato
Il fegato ingrossato è sempre la spia che qualcosa non va

Il fegato ingrossato, lo ripetiamo, deve essere curato dal medico, che indagherà sulla malattia da cui esso dipende e stabilirà la cura. Ciò significa che il fai-da-te è del tutto sconsigliato e potrebbe rivelarsi pericoloso: rischiate di peggiorare la situazione, quindi lasciate perdere. Ciò premesso, è pur vero che una dieta adeguata, ovvero sana ed equilibrata, contribuisce notevolmente a migliorare la situazione e, non a caso, essa viene sempre affiancata alla terapia medica per potenziarne e velocizzarne gli effetti benefici. Cosa mangiare e cosa evitare quindi in caso di fegato ingrossato? In linea di massima valgono le seguenti indicazioni.

cibi si per il fegato:

  • pesce azzurro
  • proteine vegetali (ad esempio legumi)
  • carni bianche (pollo e tacchino in particolare)
  • acqua
  • frutta e verdura di stagione

cibi no per il fegato

  • fritture
  • condimenti e salse (maionese, ketchup, intingoli ecc.). Per condire usate solo due cucchiaini al giorno di olio extravergine d’oliva a crudo
  • formaggi grassi
  • carni grasse
  • carni rosse (consumatele con moderazione)
  • dolci e dolciumi, zuccheri raffinati in genere
  • farine raffinate
  • caffè (da limitare)
  • insaccati e salumi (appesantiscono la digestione ed affaticano il fegato)
  • prodotti conservati in genere (contengono un gran numero di conservanti e coloranti).

In generale, cercate di consumare pasti leggeri (soprattutto la sera) portando in tavola alimenti freschi e digeribili.

Dieta e stile di vita

oltre a modificare la dieta in caso di fegato ingrossato (e non solo), cercate di migliorare il vostro stile di vita. Adottate abitudini più sane ed abbandonate quelle nocive: tutto l’organismo ne trarrà enorme vantaggio, fegato compreso. In particolare:

  • smettete di fumare (se proprio non ci riuscite almeno riducete drasticamente il numero di sigarette giornaliere!), poiché il fumo danneggia gravemente tutti i nostri organi interni ed il fegato è un filtro indispensabile
  • abolite gli alcolici, che sono fra gli alimenti più dannosi per la salute del fegato
  • prendete solo i farmaci che vi servono, senza abusarne. Quando le medicine vanno prese vanno prese, ma a volte si esagera, quindi evitate di assumere pillole per qualunque piccolo e sopportabilissimo doloretto ed attenetevi sempre scrupolosamente alla posologia indicata sulla confezione e/o dal vostro medico
  • allo stesso modo, assumete integratori erboristici solo se necessari e sempre sotto consiglio del curante (questo potrebbe esservi utile germitox).

Consigli

Per la salute del vostro fegato (e di tutto il corpo), oltre a quanto detto finora, cercate di mettere in pratica i seguenti consigli: sono semplici, ma preziosi. Quindi:

  • bevete almeno 1,5 litri di acqua oligominerale al giorno cominciando dal mattino appena svegli a digiuno
  • consumate pasti regolari e leggeri
  • svolgete attività fisica moderata ma costante (va bene anche una camminata a passo spedito a giorni alterni)
  • se il vostro fegato è affaticato, dopo le opportune ricerche e valutazioni da parte del medico, stabilite con lui se sia il caso di assumere, per un determinato periodo di tempo, una dieta specifica a scopo depurativo e disintossicante che sta facendo miracoli è la forever c9
  • cercate di avere un sonno regolare (in media sono sufficienti 8 ore per notte)
  • evitate di mangiare fuori casa, al ristorante e in pizzeria) troppo spesso
Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + quattordici =