Fucus pro e contro: tutto quello che non sai

Il fucus è un’alga marina ricca di proprietà per la salute e il benessere del nostro organismo. I benefici più conosciuti sono sicuramente quelli relativi al dimagrimento. Non è infatti un caso che esistano in commercio i prodotti più disparati, dagli integratori alle capsule dimagranti, tutti a base di questa preziosissima alga.

Fucus: i pro

Uno di questi è proprio Fucusnella. Si tratta di compresse dimagranti che sfruttano appunto le proprietà del fucus, e sono in grado di far perdere diversi chili in poco tempo. L’azione dimagrante del fucus deriva a sua volta dalla forte presenza di iodio, che l’alga assorbe dal mare, e che va a stimolare correttamente gli ormoni tiroidei.

Il risultato è una riattivazione del metabolismo e, di conseguenza, un dimagrimento davvero evidente. ll fucus, inoltre, contiene anche le mucillagini che hanno proprietà antinfiammatorie e protettrici della mucosa gastrica. Per questo Fucusnella è un prodotto che può essere assunto anche in caso di reflusso gastroesofageo.

Non solo Fucusnella è in grado di portare benefici sia allo stomaco che all’intestino. Queste compresse hanno infatti anche proprietà lassative, migliorano la digestione, disintossicano l’organismo e, addirittura, riescono a ridurre anche i dolori muscolari e articolari. Insomma un’azione benefica complessiva su tutto l’organismo.

E se questo prodotto è in grado di apportare tantissimi benefici al nostro organismo, anche il fucus non è da meno. Oltre ad avere effetti dimagranti sul nostro corpo, questa alga è utilizzata anche per combattere le malattie della pelle. Questo è possibile in quanto l’alga è ricca di sostanze con alto potere antinfiammatorio e antifungino.

In forma di decotto, inoltre, può essere utilizzata per curare eczemi, piaghe e ferite con difficoltà di guarigione. E non finisce qui: l’alga fucus è largamente impiegata anche nella preparazione di creme, gel e fanghi snellenti per combattere la cellulite. E’ quindi evidente che i pro del fucus siano veramente tanti.

Fra le varie alghe, però, l’alga fucus non è l’unica ad avere così tanti benefici sulla salute del nostro corpo. Altrettanto utilizzata e molto conosciuta per le sue proprietà disintossicanti è, ad esempio, anche l’alga clorella. Questa alga, ricchissima di clorofilla, ha soprattutto proprietà disintossicanti ma anche enormi benefici che coinvolgono il nostro organismo a 360°. Ha infatti proprietà dimagranti, come il fucus, ma è anche in grado di rafforzare il sistema immunitario e ha effetti benefici sul sistema nervoso.

Molto diffusa e utilizzata anche per altri scopi, oltre a quello dimagrante, è anche l’alga spirulina. Questa alga è infatti in grado di prevenire le malattie cardiovascolari, ha proprietà antiossidanti, aumenta i livelli di energia e migliora anche l’aspetto della pelle. Come molte piante, però, anche l’alga spirulina ha controindicazioni a cui bisognerebbe fare attenzione prima di cominciare ad assumerla.

Fucus: i contro

E lo stesso discorso vale per il fucus, naturalmente. Se, infatti, fino ad ora ci siamo limitati ad elencarne gli innumerevoli pregi, ora è arrivato il momento di passare alle controindicazioni di questa alga marina.

Bisogna infatti ricordare che il fucus ha pro e contro. Di conseguenza, prima di assumere prodotti a base di fucus, sarebbe opportuno informarsi sui suoi effetti collaterali. Tra questi segnaliamo vomito, diarrea e, più in generale, problemi gastrointestinali.

Non solo, un eccesso di iodio, causato dall’assunzione di fucus potrebbe portare un aumento di irritabilità, nervosismo così come tachicardia. Inoltre, anche un utilizzo prolungato di fucus potrebbe essere pericoloso, in quanto rischierebbe di compromettere un’assorbimento corretto del ferro.

Esistono poi delle condizioni fisiologiche e patologiche per le quali l’assunzione di fucus potrebbe rappresentare un problema. Durante la gravidanza e l’allattamento, ad esempio, bisognerebbe evitare di assumerlo. Allo stesso modo, chi soffre di diabete o malattie cardiovascolari e sta assumendo farmaci specifici per curare queste patologie, dovrebbe evitare il fucus. L’alga potrebbe infatti avere interferire con gli anticoagulanti e i farmaci antidiabetici.

Infine, un’altra controindicazione, che potrebbe sembrare paradossale, riguarda proprio l’ipotiroidismo. Se infatti da un lato il fucus ha la possibilità di combatterlo e spesso viene utilizzato a questo scopo, dall’altro questa alga potrebbe interagire con alcuni farmaci usati per curare questa patologia.

Per tutti questi motivi, prima di cominciare ad assumere fucus tramite integratori o capsule dimagranti, bisognerebbe informarsi su tutti i pro e contro e, soprattutto consultare il proprio medico di fiducia.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 − 2 =