Vlcd dieta: còs’è, benefici e controindicazioni

Hai mai sentito parlare della dieta Vlcd? Questo acronimo sta per “Very Low Calories Diet” ed indica in realtà un’intera categoria di diete a bassissime calorie. Si tratta di una delle ultime novità nel mondo nutrizionista, un nuovo strumento per contrastare l’obesità che ha attirato già l’attenzione di molti, fra cui molte star e personaggi dello spettacolo.

Vlcd dieta: cos’è e come funziona

Vediamo allora esattamente in costa consiste. Come suggerito dal nome stesso, si tratta di regimi alimentari molto restrittivi, in cui l’apporto di calorie viene fortemente ridotto. Queste diete perciò muovono dal principio per cui riducendo fortemente l’apporto di nutrienti dall’esterno, il corpo sarà costretto ad attingere energia dalle riserve lipidiche, bruciando così il grasso corporeo. In realtà la dieta Vlcd è un percorso dimagrante molto drastico che conduce il nostro organismo in uno stato di malnutrizione, che a sua volta va compensato con l’assunzione di integratori. Questo aspetto condiziona anche la durata del trattamento, che non può superare le 12 settimane.

Essendo diete ad alto rischio, le vlcd non possono essere seguite senza aver prima consultato il proprio dietologo e sotto stretto controllo medico. Di conseguenza, se la tua necessità è quella di riattivare il metabolismo e perdere solo qualche chilo, il consiglio è di optare per soluzioni meno rischiose e più salutari. In natura è infatti possibile ricorrere ad una serie di rimedi e alimenti in grado di aumentare la combustione dei grassi e stimolare così la perdita di peso. Alcuni integratori ad esempio, se abbinata a una dieta sana e a tanta attività fisica, possono essere un valido aiuto.

Vlcd dieta: le alternative

E’ il caso di Bio Moringa, un prodotto naturale in compresse che favorisce il dimagrimento riducendo l’appetito e gli attacchi di fame nervosa. Il suo segreto sta proprio nella sua formulazione a base di moringa, ovvero un super alimento proveniente dall’America Latina che, grazie alla straordinaria concentrazione di aminoacidi essenziali, è in grado di offrire al corpo una grande quantità di nutrienti.

Assumendola regolarmente potrai notare un aumento dell’energia e della vitalità, oltre che una riduzione del senso di fame e un miglioramento complessivo anche della tua salute. La moringa ha infatti benefici anche sulla vista, grazie all’alto contenuto di vitamina A, rafforza il sistema immunitario ed è in grado di prevenire il diabete. Con Bio Moringa potrai ritrovare la tua naturale forma fisica e guadagnare un nuovo benessere. Anche la tua pelle apparirà più fresca e giovane grazie all’alto contenuto di antiossidanti. Insomma questo integratore è sicuramente il prodotto giusto se vuoi provare a perdere peso in modo naturale, ma senza perdere la tua salute.

Vlcd dieta: applicazioni, benefici e controindicazioni

Come dicevamo infatti la dieta Vlcd è molto rischiosa, soprattutto se applicata in situazioni in cui non sia strettamente necessaria. In altri casi invece, questo regime alimentare può ottenere buoni risultati ed è quindi assolutamente consigliabile. Le diete a bassissime calorie sono infatti molto efficaci nel trattamento dell’obesità patologica oppure nella preparazione a particolari interventi chirurgici che generalmente si effettuano in condizione di obesità. E’ il caso del bendaggio gastrico regolabile o del pallone intragastrico.

Non solo le Vlcd sono utilizzate anche nel calo in cui sia necessario un calo di peso rapido in base a specifiche esigenze mediche e nel trattamento dell’obesità anche non patologica ma resistente ad altri interventi dietetici. In tutti questi casi i benefici sarebbero piuttosto evidenti. In particolare, seguire una dieta vlcd per un tempo limitato e sotto stretto controllo medico porterebbe a un miglioramento dei livelli di glicemia in pazienti diabetici ed obesi, un miglioramento della mobilità articolare in presenza di obesità e una riduzione di alcuni marcatori infiammatori. Anche la perdita di peso, naturalmente, sarebbe più rapida, viaggiando tra 1 e 2,5 kg a settimana.

Alla possibilità di ampi benefici soprattutto per le persone obese o affette da disturbi del metabolismo, si accompagnano però non pochi rischi. La forte restrizione calorica e l’induzione del processo chetogenico potrebbero infatti esporre il soggetto a possibili effetti collaterali, come letargia, aumento della sensazione di appetito, stato di confusione, nausea, costipazione, diarrea e mal di testa. Non solo, essendo un regime alimentare fortemente restrittivo, la dieta Vlcd è controindicata anche in gravidanza o durante l’allattamento.

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciassette + diciannove =