Caldo in gravidanza: i trucchi per sentirsi più fresche

Essere incinte quando fa caldo, specialmente se la gravidanza è avanzata, può essere una vera tortura. Per fortuna, ci sono diverse soluzioni che permettono di rinfrescarsi e avvertire meno il caldo: ecco quali sono i trucchi per non soffrire il caldo in gravidanza.

Perché in gravidanza il caldo si soffre di più?

È un fatto accertato che le donne incinte soffrano maggiormente il caldo in gravidanza. Questo accade perché la temperatura corporea di una donna incinta risulta essere più alta del normale. Inoltre, l’azione di estrogeni e progesterone, due ormoni che durante la gravidanza vengono prodotti in gran quantità, aumenta il cosiddetto metabolismo basale (cioè la velocità con cui l’organismo consuma energia quando il corpo è a riposo).

Questo, unito alla maggiore percezione del caldo, può portare una donna incinta ad andare incontro più facilmente a disidratazione e ipertermia (aumento eccessivo e repentino della temperatura corporea), che, nelle prime settimane di gravidanza, comporta dei rischi, seppur minimi, di malformazione per il feto.

I trucchi per combattere il caldo in gravidanza

Ecco una serie di trucchi che ti consentiranno di combattere il caldo, mantenerti più fresca ed evitare le spiacevoli conseguenze dovute alla disidratazione e all’ipertermia:

  1.  bevi tanto. Mantenersi idratate durante la gravidanza è fondamentale, specialmente in estate, quando fa più caldo. Il consiglio, che può sembrare scontato, è quello di bere almeno due litri di acqua al giorno;
  2. prediligi un’alimentazione leggera, ricca di frutta e verdura e povera di cibi troppo grassi ed elaborati. Lo so che in gravidanza, in tema di alimentazione, si devono già fare parecchie rinunce, ma, se vuoi evitare di soffrire di caldo, dovrai rinunciare anche ai cibi troppo elaborati, preferendo quelli più ricchi di acqua e vitamine, come la frutta e la verdura. Niente ti vieta di concederti un bel gelato, per rinfrescarti un po’, basta che sia alla frutta!
  3. indossa abiti freschi, dai colori chiari e realizzati con materiali naturali;
  4.  mantieni fresco l’ambiente che ti circonda. Evita di uscire nelle ore più calde, tieni chiuse tapparelle e finestre e tieni sempre accesi il condizionatore (ad una temperatura che non superi i 5° rispetto a quella esterna) o il ventilatore. Fai attenzione a non tenere acceso il condizionatore durante la notte, però, perché è poco salutare.
  5. passa del tempo nell’acqua. Fai un bagno o una doccia tiepidi, oppure vai in piscina e pratica della ginnastica dolce, vedrai che ti sentirai subito meglio. Se sei al mare, passeggiare sulla battigia con i piedi nell’acqua aiuterà anche a diminuire il gonfiore alle gambe;
  6. reintegra i sali minerali persi per evitare la comparsa di crampi alle gambe;
  7. bagnati spesso i polsi, per mantenerti fresca. A questo scopo può essere utile tenere in borsa delle salviettine o dell’acqua termale da spruzzare;
  8. se hai le gambe o i piedi gonfi, evita di stare troppo a lungo in piedi e concediti qualche passeggiata.

Tutti questi consigli utili e interessanti li trovi anche nell’opuscolo realizzato dal Ministero della Salute: Estate Sicura – Come vincere il caldo in gravidanza.

Gravidanza e vacanze: come tenere sotto controllo il caldo?

In estate nessuno ti vieta di prenderti una bella vacanza per rilassarti e divertirti, anche se sei incinta, tuttavia, sia che tu decida di partire per il mare, sia che preferisca la montagna, ci sono alcune precauzioni da prendere per evitare il caldo e fare una vacanza sicura per te e per il bimbo.

Se hai optato per una vacanza al mare, ricorda di scegliere una meta non troppo isolata e difficilmente raggiungibile dai soccorsi e metti da parte le attività avventurose fino alla nascita del bambino. Attenzione anche a non esporti troppo al sole e di usare la giusta protezione solare. Meglio anche evitare di uscire nelle ore più calde della giornata: se vuoi andare in spiaggia, gli orari ideali sono la mattina presto, dalle 8 alle 10 e il pomeriggio dopo le 16.

Se hai scelto una vacanza in montagna, invece, fai attenzione a non andare troppo in alto (sopra i 1300 – 1400 metri la quantità di ossigeno diminuisce) e punta su una meta dove non ci siano sentieri troppo ripidi. Inoltre, ricorda di applicare anche qui la giusta protezione solare, prima di uscire: il sole scotta anche in montagna!

 

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × cinque =