Mal di pancia nei bambini: cosa lo causa e i rimedi più efficaci

Il mal di pancia è un disturbo che affligge spesso i bambini. A volte, però, può risultare difficile capire cosa lo causa. Ecco una piccola guida per scoprire se a causare il mal di pancia nei bambini sia un disturbo più o meno grave e come rimediare.

Quali sono le cause?

Ci possono essere diverse cause per cui un bambino lamenta i sintomi del mal di pancia. Alcune sono meno gravi e facilmente risolvibili, altre, come l’appendicite, vanno trattate in modo tempestivo, per evitare complicazioni. Talvolta, nei bimbi più grandicelli, il mal di pancia può non avere una causa fisica, ma psicologica.

Ecco quali sono le cause principali del mal di pancia acuto o ricorrente nei bambini:

  • indigestione. È forse la causa più banale, ma anche una delle più frequenti. Appena ne hanno l’occasione, alcuni bambini tendono ad esagerare con il cibo e vengono quindi colpiti da indigestione;
  • gastroenterite di origine virale o batterica. Le gastroenteriti sono una delle ragioni principali per cui si manifestano i sintomi del mal di pancia nei bambini. Spesso, essi sono accompagnati da febbre, vomito e diarrea. Per uno dei tipi di gastroenterite virale più diffusa, quella da Rotavirus, è disponibile un vaccino che va somministrato per bocca durante la prima e la seconda seduta vaccinale;
  • stipsi. I bambini, specialmente i più piccoli, sono spesso soggetti a stipsi. Se il bimbo non evacua per più giorni, ciò può causare la comparsa di dolori addominali;
  • appendicite. Quando un bambino dice di avere il mal di pancia, la preoccupazione principale di ogni genitore è che questo non sia causato da un attacco di appendicite. Solitamente, in questi casi, il dolore è localizzato in basso a destra, il bimbo fatica a camminare e non riesce a saltare;
  • invaginazione intestinale. Avviene quando un segmento di intestino penetra in quello adiacente, causando un blocco intestinale che provoca dolore addominale. Colpisce soprattutto i bimbi di età compresa tra 6 mesi e 2 anni;
  • intolleranze alimentari e celiachia. A volte, capita che il mal di pancia, nei bambini, si presenti dopo aver ingerito determinati cibi. Questo perché il piccolo può essere intollerante ad essi;
  • parassitosi. La parassitosi, in particolare quella causata dagli ossiuri, colpisce spesso i bimbi, in particolare quelli che frequentano le scuole dell’infanzia. Tra i sintomi dell’infestazione da parassiti intestinali c’è anche il mal di pancia, che si presenta più spesso nelle ore notturne.

Vuoi liberarti dei parassiti intestinali? Prova con Germitox, un antiparassitario realizzato interamente con prodotti naturali 

Cause psicologiche

Può accadere che un bambino soffra di mal di pancia senza che venga riscontrata nessuna causa apparente. In questi casi, molto spesso, si tratta di un dolore che non ha cause mediche, ma psicologiche. A scatenare una reazione psicosomatica di questo tipo possono essere problemi che appaiono banali ad un genitore, ma risultano insormontabili con il bambino (ad esempio una lite con fratelli e sorelle o qualche amichetto, la paura di verifiche e interrogazioni, la soggezione nei confronti di un insegnante).

Mal di pancia nei bambini: i rimedi

Come abbiamo visto, il mal di pancia nei bambini può avere cause molto diverse tra loro. Per ognuna di esse si hanno a disposizione diversi rimedi.

Calore, idratazione e riposo per indigestione e gastroenteriti

Quando il mal di pancia è causato da una gastroenterite o da un’indigestione, c’è poco da fare se non tenere il bimbo al caldo, somministrargli camomilla e integratori di sali minerali per mantenerlo idratato e farlo riposare, in attesa che il problema si risolva. Può essere utile somministrargli anche dei fermenti lattici, che rinforzano la flora batterica intestinale. Prima di somministrare dei medicinali, invece, è bene consultare il medico.

In questi casi, è importante fare attenzione anche alla dieta che segue il bambino, che dovrebbe mangiare in bianco per qualche giorno.

Dieta specifica e clisteri evacuativi per la stipsi

Se il mal di pancia è causato dalla stipsi, potrebbe rendersi necessario l’impiego di clisteri evacuativi, in grado di “sbloccare” la situazione. Una volta riconosciuto il problema, è importante far seguire al bambino una dieta ricca di fibre e fargli bere molta acqua, in modo da mantenere le feci morbide e facilitare l’evacuazione. Tutto questo deve avvenire sotto stretto controllo del pediatra. Se il problema non si risolve, infatti, potrebbe rendersi necessaria la visita di uno specialista.

Test allergologici per le intolleranze

Se si sospetta che il mal di pancia del proprio figlio sia causato da un’intolleranza alimentare, è bene svolgere dei test specifici, ovviamente dopo aver sottoposto il bambino ad una visita dell’allergologo.

Rivolgersi all’ospedale in caso di appendicite e invaginazione intestinale

Per patologie gravi come l’appendicite, l’unico rimedio è quello chirurgico. Se si sospetta che il proprio figlio soffra di appendicite, perciò, è bene portarlo subito in ospedale, prima che il problema si aggravi e l’appendicite peggiori e degeneri, fino a causare una peritonite.

Anche in caso di invaginazione intestinale è importante contattare subito un medico. Se viene diagnosticata in tempo, può bastare una manovra manuale per risolvere il problema, altrimenti si deve ricorrere alla chirurgia.

Come si fa sparire il mal di pancia se la causa è psicologica?

È importante sottolineare che, se la causa del mal di pancia nei bambini è di origine psicologica, non serve modificare la loro dieta o somministrare medicinali (se non i fermenti lattici). Bisogna, invece, capire qual è la causa del problema e spronare il piccolo ad affrontarla, facendogli capire che la mamma e il papà gli sono vicini.

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 9 =