Occhiaie nei bambini: cause e rimedi

Le occhiaie nei bambini sono motivo d’allarme per non poche mamme. Scorgendole sul visetto dei nostri figli, molte di noi temono che possano segnalare un problema di salute più grave. In realtà, spesso sono solo il sintomo di un raffreddore cronico.

Cause delle occhiaie nei bambini

Le occhiaie nei bimbi sono soprattutto dovute a problemi di congestione nasale. Le ragioni possono essere molteplici: allergia, infezioni nasali croniche dovute a raffreddori mal curati e persistenti, sinusite, ecc.

In altri casi, dietro le occhiaie nei piccoli si nasconde una carenza di ferro. Questa si verifica quando il fabbisogno quotidiano di questo minerale non viene raggiunto. L’anemia nel bambini è riconoscibile sia attraverso il pallore della pelle sia attraverso gli esami del sangue.

Tra le cause delle occhiaie nei bambini ci sono anche alcuni problemi di vista: in questo caso, i solchi sono dovuti agli sforzi del bimbo per correggere il difetto oculistico. La visita periodica dall’oculista chiarirà la situazione.

In ultimo, i segni scuri sotto gli occhi del bambino possono essere causati da semplice stanchezza! La sveglia presto il mattino, le ore a scuola, i compiti, il tempo passato davanti al pc o davanti alla tv possono affaticare sia la mente che la vista!

Scopri come affrontare il rientro a scuola senza stress!

Occhiaie bambini: i segnali da tenere sotto controllo

  • Bimbo pallido, con la bocca e l’interno delle palpebre sbiaditi, sempre stanco e irritabile: potrebbe trattarsi di anemia da carenza di ferro
  • Bimbo con pelle ruvida e arrossata: potrebbe trattarsi di sovraesposizione a freddo e vento, dermatite atopica o allergia alimentare
  • Bimbo con sclera gialla (il bianco degli occhi): può trattarsi di ittero, un aumento di bilirubina nel sangue causato dal malfunzionamento del fegato
  • Bimbo con congiuntiva (ossia la membrana che ricopre la parte interna della palpebra e il bulbo oculare) rossa, prurito e lacrimazione: può trattarsi di congiuntivite
  • Bimbo con palpebre gonfie: la causa potrebbe essere una puntura di insetto o uno sfogo dovuto ad una intolleranza alimentare

occhiaie nei bambini cause

Leggi anche Perché un neonato piange sempre?

Quali rimedi?

Cura la sua sinusite

Se oltre alle occhiaie, il bambino presenta congestione nasale, emicrania, tosse e alitosi per oltre dieci giorni potrebbe trattarsi di sinusite. Questa può essere diagnosticata dall’otorinolaringoiatra attraverso un’endoscopia del naso, ossia con l’immissione nelle fosse nasali di un piccolo sondino per evidenziare la presenza di secrezioni.

Nel 40% dei casi, la sinusite nei bambini tende a risolversi spontaneamente. Aiuta la sua guarigione con lavaggi nasali frequenti e aerosol, che liberano il naso dalle secrezioni catarrali. Nelle forme severe è necessario ricorrere ad una terapia antibiotica con amoxicillina. Il pediatra saprà consigliarti al meglio!

Leggi anche Raffreddore neonato: i rimedi naturali per farglielo passare

Alimentazione occhiaie bambini rimedi

Un’alimentazione varia, ricca di frutta e verdura, in cui non manca il ferro (presente soprattutto nel fegato d’oca, nel cioccolato fondente, nel muesli, nel cacao amaro, nelle lenticchie, nella farina di soia, nel germe di grano, nella coscia di pollo, nelle patate, nei ceci, nei fiocchi d’avena e nelle nocciole) aiuta ad eliminare le occhiaie nei bambini, soprattutto se queste sono causate da anemia. Si consiglia di assumere anche cibi ricchi di vitamina C, che facilita l’assorbimento del ferro.

Impacchi

Un aiuto per alleviare le occhiaie possono essere impacchi naturali a base di infuso freddo di camomilla, che ha proprietà lenitive e antimicrobiche.

Visita oculistica

Dietro le occhiaie del bambino possono esserci problemi alla vista: l’oculista saprà capire se ci sono difetti della vista e se il bambino ha bisogno di occhiali.

Sonno

  • Tra i 4 mesi e il primo anno di vita il bambino deve dormire 12-16 ore al giorno: se il piccolo si sveglia durante la notte prova a farlo riaddormentare con un lieve massaggio
  • Tra 1 e 2 anni le ore di sonno necessarie scendono a 11-14 giornaliere. Evita di farlo stancare troppo prima di andare a dormire per non far crescere i livelli di adrenalina, un ormone che ostacola il riposo
  • Tra i 3 e i 6 anni i bambini dovrebbero dormire 10-13 ore. Mettilo a letto e sveglialo sempre agli stessi orari
  • Tra i 6 e i 12 anni il sonno del bambino dovrà durare 9-12 ore. Se fatica ad addormentarsi, togli dalla sua stanza la tv e il computer

Adesso che sappiamo come eliminare le occhiaie nei bambini, è il momento delle mamme! Per loro c’è Barò extraLift, un siero per contorno occhi effetto lifting all’uva rossa. Scopri tutti i rimedi per coprire le occhiaie con e senza correttore

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × uno =