Come accelerare il metabolismo in menopausa: i rimedi naturali più efficaci

La menopausa rappresenta una fase molto importante e a tratti cruciale nella vita di una donna. Lo sconvolgimento ormonale che ne consegue provoca infatti tantissimi cambiamenti sia a livello fisico che fisiologico, alterando anche alcune importanti funzioni vitali. Il metabolismo, ad esempio, comincia a rallentare provocando così un aumento di peso.

Questo è proprio uno dei primi effetti della menopausa, che però con le dovute accortezze e precauzioni può essere contenuto e in qualche modo frenato. Tutto ciò che bisogna comprendere è che il nostro fisico è cambiato e, di conseguenza anche le nostre abitudini alimentari e non dovranno farlo.

Come accelerare il metabolismo in menopausa: l’alimentazione

La dieta riveste un ruolo importante nella stimolazione del metabolismo in menopausa. Di conseguenza, se hai cominciato a prendere chili e hai notato un rallentamento del metabolismo, potresti pensare di modificare il tuo regime alimentare, introducendo alcuni alimenti e bevande in grado di riattivarlo velocemente. Eccone alcuni dei più efficaci:

  • Caffè verde. Il caffè verde, ad esempio, è una bevanda ricca di proprietà e antiossidanti, un vero e proprio alleato di bellezza e salute. Non farlo mancare nella tua dieta, quindi, se stai cercando un rimedio in grado di farti perdere peso in modo naturale. Le sue proprietà dimagranti derivano da una forte presenza delle metilxantine, sostanze che sono appunto in grado di accelerare il metabolismo.
  • Spezie. Per riattivare il metabolismo potresti inoltre pensare di integrare il condimento dei tuoi alimenti con alcune spezie che hanno proprietà digestive e dimagranti. Fra queste segnaliamo il peperoncino, il pepe, lo zenzero e la curcuma.
  • Cioccolato fondente. Fra i cibi consentiti anche in menopausa troviamo poi il cioccolato fondente. Anche questo alimento, a dispetto di quanto si possa pensare, ha proprietà dimagranti. E’ stato infatti provato che, abbinando un po’ di cioccolata fondente alla nostra dieta, è possibile incrementare la perdita di peso del 10%.

Riattivare il metabolismo modificando le proprie abitudini

Oltre a modificare la propria dieta, ci sono altre strategie che si possono mettere in atto per accelerare il metabolismo in menopausa ed evitare di prendere troppi chili in più.

La prima è sicuramente quella di privilegiare abitudini e stili di vita corretti. Se, ad esempio, stai pensando di cominciare a fumare, perché ritieni che il fumo possa riattivare il metabolismo, sappi che questo non solo non ti aiuterà a tenere sotto controllo il peso, ma aumenterà i rischi per la tua salute.

Metabolismo fumo: gli effetti sul peso!

Tra le buone abitudini che, invece, dovresti seguire per riattivare il tuo metabolismo ci sono:

  • mangiare lentamente. Quando si mangia troppo velocemente, si corre il rischio di non assimilare le sostanze nutrienti contenute nei cibi, di digerire con più difficoltà e di soffrire di gonfiore addominale;
  • aumentare il numero di pasti durante la giornata, riducendo la quantità di cibo ingerita;
  • praticare attività fisica, in particolare sport aerobici, può sicuramente aiutare a stimolare il metabolismo e perdere i chili di troppo.

Risvegliare il metabolismo notturno per accelerare il metabolismo basale

Tuttavia, è importante ricordare che anche praticare attività fisica può non essere sufficiente a riattivare e accelerare il metabolismo in menopausa. Proprio una delle conseguenze della fine del periodo fertile, è , infatti, il rallentamento del metabolismo basale. Il metabolismo basale, a differenza di quello energetico, è indipendente dall’attività fisica svolta, e riguarda lo svolgimento delle funzioni vitali vere e proprie.

Più semplicemente, possiamo dire che il metabolismo basale è il metabolismo di un corpo a riposo, come può essere quello notturno.

Nel caso in cui l’aumento di peso sia legato a un metabolismo basale lento, risvegliare il metabolismo notturno può essere una soluzione per tenere sotto controllo il proprio peso. Per far questo è molto importante dormire per il giusto numero di ore, cosa che a volte, nel periodo della menopausa, può risultare piuttosto difficoltosa, per via dei disturbi del sonno.

Come accelerare il metabolismo in menopausa con Ultrametabolismo

Sicuramente adottare un regime alimentare più attento ed equilibrato è una delle prime soluzioni a cui pensare. In particolare sarebbe bene privilegiare cibi leggeri e poco irritanti, in modo da non provocare infiammazioni intestinali, e quindi ulteriore gonfiore.

A una dieta più attenta, però, è possibile abbinare anche qualche integratore capace di far perdere peso e riattivare il metabolismo. Uno fra questi è proprio Ultrametabolismo, uno sciroppo dimagrante capace di bruciare il grasso localizzato e che tende ad accumularsi su pancia, fianchi e gambe.

Un integratore prima di tutto 100% naturale, e quindi privo di sostanze nocive e dannose per la salute, che aiuta a perdere peso velocemente e in modo naturale. Ultrametabolismo è inoltre un ottimo rimedio anche contro ritenzione idrica e cellulite, in quanto consente di liberare il nostro organismo dai liquidi e le tossine in eccesso.

Questo integratore è in grado di agire sul grasso già presente e su quello appena ingerito in modo da impedire che questo si accumuli nell’organismo. In poco tempo potrai liberarti dei chili di troppo, senza fatica e senza il bisogno di ricorrere a diete troppo restrittive.

Ultrametabolismo è quindi la soluzione ideale anche per un periodo delicato come quello della menopausa, aiutando ad evitare l’accumulo di grasso in eccesso e a sgonfiare il corpo rimodellando la silhouette.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × tre =