Sudorazioni notturne in menopausa

Tra le problematiche femminili tipiche dell’avanzare dell’età, ci sono quelle legate ai cambiamenti ormonali. E’ il caso delle sudorazioni notturne in menopausa: scopriamo cosa sono e come curarle.

Come riconoscere le sudorazioni notturne della menopausa

In media, le donne entrano in menopausa intorno ai 51 anni, ma ad alcune succede prima. La fascia d’età in cui ci si può aspettare l’arrivo della menopausa va dai 45 ai 53 anni, mentre se capita prima dei 45 si parla di menopausa prematura o precoce. In genere, questo passaggio è preceduto da una fase di transizione, detta premenopausa, in cui il ciclo mestruale si presenta in modo irregolare e si avvertono sintomi quali vampate e sudorazioni notturne. In genere, i sintomi della menopausa sono:

Scopri quali sono i 10 sintomi per riconoscere l’arrivo della menopausa 

Per avere una diagnosi definitiva bisogna controllare il dosaggio ormonale: durante il climaterio gli estrogeni diminuiscono mentre l’ormone follicolo-stimolante aumenta. Visto che i sintomi della menopausa possono precludere lo stile di vita abituale, interferendo con il lavoro e la vita di coppia, è bene correre ai ripari attraverso rimedi naturali per le sudorazioni notturne.

Sudorazioni notturne in menopausa: rimedi naturali

sudorazioni eccessive in menopausa

La causa delle sudorazioni notturne in menopausa è da imputare agli sbalzi ormonali tipici di questo periodo, in particolare alla riduzione degli estrogeni, che influisce sulla termoregolazione dell’organismo. Lo stesso vale per le vampate: sensazioni di calore improvvise che hanno origine nel volto o nel torace. Il disturbo è reso visibile dall’arrossamento della pelle ed è accompagnato da palpitazioni, debolezza e forte sudorazione (anche se in alcune donne le vampate non sono accompagnate da sudorazioni). Il fenomeno dura 1 o 2 minuti e quando passa lascia in genere una sensazione di freddo. Le vampate e le sudorazioni notturne disturbano il sonno, impedendo di riposare bene e di recuperare le energie. Fortunatamente, ci sono dei rimedi naturali per alleviare questi fastidiosi sintomi della menopausa.

Eliminare le sudorazioni notturne in menopausa con la soia

Visto il calo naturale di estrogeni legato alla menopausa, un’ottima soluzione per ridurre le sudorazioni notturne (e in generale i sintomi della menopausa) è sostituire questi ormoni con sostanze simili. E’ il caso dei fitoestrogeni, molecole delle piante che si legano ai recettori degli estrogeni mimandone l’azione. La migliore fonte di fitoestrogeni è la soia: assumerla regolarmente può davvero migliorare la qualità della vita in questo difficile periodo di transizione. Alcuni studi scientifici dimostrano che integrare nella dieta 45 mg di proteine di soia al giorno riduce le sudorazioni notturne in menopausa e le vampate del 25-40%.

Se la soia non vi piace, potete sostituirla con una tisana di trifoglio rosso. Questa pianta spontanea è infatti un’altra fonte privilegiata di isoflavoni. Lasciate un cucchiaio di estratto secco di trifoglio rosso in infusione per 10 minuti, filtrate e assumete la tisana 3 volte al giorno. Soia e trifoglio rosso sono anche un toccasana per lo svuotamento del seno legato agli squilibri ormonali. Nel nostro articolo come aumentare il seno in modo naturale potete trovare altri rimedi per un seno grande e sodo anche in menopausa.

Sudorazione eccessiva in menopausa: rimedi con la salvia

La salvia è un ottimo rimedio per alleviare i dolori legati al ciclo mestruale, ma può essere anche un ottimo alleato contro le sudorazioni notturne in menopausa. Gli effetti benefici di questa pianta sono dovuti all’azione di particolari flavonoidi che agiscono sull’organismo riequilibrano il sistema ormonale. Il problema della sudorazione eccessiva in menopausa può essere facilmente migliorato con un infuso di salvia:

sudorazione notturna in menopausa rimedi naturali

  1. mettete qualche foglia in una tazza di acqua bollente
  2. lasciatele in infusione per 5 minuti
  3. filtrate prima di bere la tisana (potete dolcificare con un cucchiaino di miele)

Potete anche preparare una bibita alla salvia da sorseggiare durante la giornata.

  1. tagliate un gambo di sedano e mezzo limone a pezzetti (comprese le bucce)
  2. mettete questi due ingredienti in una pentola con dell’acqua
  3. aggiungete la salvia e lasciate bollire per 10 minuti
  4. filtrate la bevanda e lasciatela raffreddare prima di consumarla (almeno 75 cl durante la giornata)

Un altro modo di alleviare le sudorazioni notturne in menopausa con questa pianta, è quello di fare un bagno caldo aggiungendo all’acqua 6 gocce di olio essenziale di salvia.

Insonnia, vampate e sudorazioni notturne in menopausa: sconfiggerle con gli oli essenziali

Anche gli oli essenziali sono ottimi alleati contro i disturbi legati al climaterio. I più utilizzati per curare le sudorazioni notturne sono la salvia, il pino cembro, il limone, il cipresso e la melissa, tutte piante con proprietà rilassanti che aiutano a conciliare il sonno e ad eliminare le vampate. Si possono utilizzare in 3 modi:

rimedi per sudorazioni notturne in menopausa

Un ottimo spray rilassante all’essenza di pino cembro è BioRelaxo: basta spruzzarlo 3 volte nell’ambiente e altre 3 sul cuscino per sconfiggere l’insonnia e le sudorazioni notturne in menopausa. Questo prodotto (completamente naturale) agisce diminuendo le pulsazioni e infondendo un benessere psicofisico totale. Leggete la nostra recensione di BioRelaxo per scoprire come funziona e dove si compra.

Come avete visto le sudorazioni notturne in menopausa possono essere sconfitte con rimedi naturali che non comportano controindicazioni e aiutano ad affrontare questo periodo di transizione con la calma e il benessere necessari. Leggete anche Come fare a prendere sonno facilmente.

 

 

 

 

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + quattro =