Germe di grano: benefici e proprietà

Il germe di grano è un elemento della carosside del frumento ricco di sostanze benefiche. Scopri da cosa lo si ricava e quali sono i suoi usi nel campo dell’alimentazione e della cosmetica.

Cos’è il germe di grano?

Il germe di grano si trova all’interno della cariosside del grano (cioè il chicco di grano), che è composta da 3 elementi:

  • tegumento (o involucro);
  • endosperma. Compone la maggior parte del chicco di grano;
  • germe di grano. Si tratta della parte più piccola, e preziosa, della cariosside. Non solo consente di far germogliare una nuova piantina, ma è anche ricca di nutrienti.

Purtroppo, quando si macina il chicco di grano per produrre la farina, questo importante componente viene eliminato, perché questa parte della cariosside si conserva per meno tempo e rischia di far irrancidire il prodotto, oltre a conferirgli un sapore più intenso. Nella farina integrale, invece, vengono conservate tutte le sue parti, e si possono così sfruttare tutte le proprietà benefiche del germe di grano.

Per recuperarlo, basta setacciare la farina subito dopo aver macinato il chicco: esso avrà l’aspetto di tanti piccoli fiocchi, un po’ come quelli dell’avena.

Proprietà e benefici

Nonostante sia la parte più piccola del chicco di frumento, il germe di grano è anche quella più ricca di sostanze nutrienti:

  • aminoacidi e acidi grassi;
  • vitamine del gruppo B;
  • Vitamina E;
  • sali minerali (magnesio, fosforo, calcio, rame, manganese).

Grazie alle numerose proprietà delle sostanze nutrienti che contiene, questo prodotto naturale viene considerato un valido aiuto per mantenersi in salute e risolvere diversi problemi:

  • acne. Questo ingrediente, assunto per via orale o topica, riesce a regolare la produzione di sebo, riducendo gli effetti dell’acne;
  • capelli secchi o grassi. La funzione regolatrice del sebo, è utile non solo per l’acne, ma anche per rendere più belli e sani i capelli;
  • colesterolo. Gli Omega 3 contenuti in questo prodotto naturale, derivato dal chicco di grano, sono utili per combattere il colesterolo cattivo;
  • irritazioni della pelle, cicatrici e smagliature;
  • radicali liberi.

Prodotti a base di germe di grano

Il germe di grano, contenuto nella cariosside del frumento, grazie alle sue innumerevoli proprietà benefiche, viene impiegato sia in campo alimentare, sia in campo cosmetico. Lo si può trovare principalmente sotto forma di fiocchi, germogli o olio.

Fiocchi

Una volta estratto, il germe di grano ha l’aspetto di tanti piccoli fiocchi, un po’ come quelli di avena. Anche se lo si può consumare tal quale, è più buono se usato per accompagnare il latte o lo yogurt, a colazione.

Il consumo giornaliero ideale è di circa 50 g.

Germogli

Durante la germinazione, le proprietà di questo elemento vengono esaltate. È possibile preparare i germogli per il consumo direttamente in casa: basta acquistare dei semi biologici, metterli in ammollo per un paio di giorni e poi porli in una ciotola coperti da una garza; ricorda di dar loro acqua tutti i giorni. In circa 2 settimane saranno pronti per essere consumati.

I germogli di grano sono ottimi da gustare in insalata, conditi con un po’ di olio e limone. Puoi impiegarli per accompagnare i piatti di pesce o di carne, per preparare zuppe o come ripieno di saporiti ravioli vegetariani.

Olio

L’olio viene estratto mediante spremitura a freddo. È denso e di colore giallo e viene impiegato sia in cucina che in ambito cosmetico, come ingrediente di creme e prodotti a base di ingredienti naturali.

Per approfondire: Olio di Germe di grano – Benefici

In cucina, può essere usato come condimento di diverse pietanze. Come cosmetico, può essere impiegato puro, applicandolo sulla pelle del viso, ogni sera, per nutrire la pelle e ridurre le rughe. Mescolato all’olio di mandorle, invece, è ottimo per nutrire la pelle dopo la doccia e prevenire la comparsa di smagliature.

Vuoi rendere il tuo seno più grande e sodo? Leggi la recensione di SenomaxGel, la crema a base di olio germe di grano ed estratto di liquirizia. 

Controindicazioni

Solitamente, il germe di grano e i suoi derivati sono ben tollerati e non hanno particolari controindicazioni. Certo, se si soffre di celiachia bisogna evitare di consumarlo o applicarlo sulla pelle. Se si soffre di ipertensione, invece, è necessario assumerlo con moderazione, perché può peggiorarla. Per stare sicura, puoi sempre chiedere un parere al tuo medico di famiglia.

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + quattordici =