Proprietà dei semi di melograno

Le proprietà dei semi di melograno sono note in tutto il mondo. Rinomato per i suoi effetti antiossidanti e antinfiammatori, questo frutto dai molteplici benefici è un vero alleato della nostra salute.

Un frutto ricco di benefici

Il melograno o melagrana è il frutto di una pianta originaria della zona compresa tra Iran e India settentrionale. Si tratta di una bacca rotonda o leggermente allungata, piuttosto grande, dotata di una buccia dura e coriacea e di una consistenza robusta. I semi, di colore rosso, sono circondati da una polpa traslucida dolce e profumata. Il frutto matura in autunno e si divide in tantissime varietà, di cui solo alcune hanno un sapore gradevole.

Quali sono le proprietà dei semi di melograno?

Il melograno è un concentrato di benefici antiossidanti. Al suo interno troviamo vitamina C (un solo frutto ne contiene il 20% del fabbisogno giornaliero), vitamina K, vitamine del gruppo B, carboidrati e proteine.

Un’altra sostanza nutritiva indispensabile per il buon funzionamento dell’organismo è il potassio, che migliora le funzioni cellulari. Questo frutto ne contiene moltissimo, così come è ricco di altri minerali, anche se in misura minore: soprattutto ferro, zinco e manganese. Ha poche calorie, anche se più di altri frutti: 80 kcal ogni 100 g.

Elisir di giovinezza

Questo frutto ha la capacità di ridurre i coaguli ematici e,  per questa via, migliorare la salute della pelle. Inoltre, grazie all’azione degli antiossidanti e delle vitamine, i semi di melograno rallentano i processi di invecchiamento cutaneo e stimolano la rigenerazione delle cellule. Ottimi contro rughe, macchie e segni dell’età.

Protezione del cuore

I semi e il succo della melagrana sono ottimi anticoagulanti, che riducono il rischio di arteriosclerosi e svolgono un’azione protettiva nei confronti delle malattie cardiovascolari. L’azione sul cuore è anche indiretta, attraverso la riduzione del colesterolo LDL e l’aumento di quello HDL.

Le proprietà antitumorali dei semi di melograno

I benefici contro la formazione di tumori sono dovuti alla forte presenza di polifenoli e di tannini, che riducono i radicali liberi. In particolare, sono noti gli effetti sul tumore al seno e alla prostata. Le antocianine contenute nel melograno, invece, proteggono la pelle dai raggi UV, prevenendo il cancro alla pelle.

Digestione e attività intestinale

I semi di melograno, sminuzzati e usati per preparare un decotto, sono in grado di regolarizzare l’attività dell’intestino e migliorare i disturbi gastrici. Provocano un leggero effetto lassativo. Inoltre, tra le loro proprietà, vi sono quelle legate alla stimolazione dell’appetito, utili per far mangiare bambini e anziani.

Azione immunostimolante

Ricca di vitamine e di minerali importanti, la melagrana è utile a rinforzare il sistema immunitario: quando il frutto è di stagione (ottobre-novembre) si consiglia di consumarne due al giorno. Negli altri periodi può essere utile prendere un integratore che ne racchiuda le proprietà: Cistus Plus, ad esempio, unisce l’azione immunostimolante del frutto a quella di altri ingredienti naturali, specialmente dell’estratto di cisto, una pianta che aiuta a rafforzare le difese dell’organismo.

Scopri altri rimedi naturali per rafforzare le difese immunitarie

Come si estraggono i semi

Estrarre i semi del melograno può sembrare una scocciatura. In realtà basta imparare qualche semplice trucco:

  1. Elimina la calotta superiore e quella inferiore tagliandole via con un coltello
  2. Incidi la buccia da una parte all’altra del frutto, senza raggiungere gli acini
  3. Dividi a metà la melagrana, facendo attenzione a non rompere i semi
  4. Dividi in due parti ogni metà e inizia a sgranare, rimuovendo gli acini

Per chi preferisce c’è un altro metodo per staccare i chicchi:

  1. Taglia in due il frutto e rimuovi eventuali pellicine, che possono ostacolare la caduta dei semi
  2. Riempi una ciotola di acqua
  3. Prendi una metà del frutto, e posizionala sopra la ciotola con la buccia rivolta verso l’alto
  4. Picchia energicamente il melograno con un cucchiaio di legno finché gli acini non si saranno tutti staccati
  5. Nell’acqua i chicchi affonderanno, mentre le pellicine rimarranno a galla: in questo modo ti sarà semplicissimo separarle e godere di tutte le proprietà dei semi di melograno.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − due =