Smalto ai denti: 5 consigli per proteggerlo

Lo smalto ai denti svolge una funzione molto importante sia in termini estetici che relativi alla salute orale vera e propria. Si tratta infatti di uno strato protettivo che impedisce a batteri e agenti patogeni di attaccare il dente, sviluppando carie e infezioni.

Smalto ai denti: perché è così importante?

Al tempo stesso, però, lo smalto conferisce al dente il suo colore naturale ed è perciò responsabile del nostro sorriso. Una dentatura bianca e splendente sarà indice di un ottimo smalto dentale. Al contrario, in caso di denti gialli è possibile che lo smalto sia più rovinato. Una situazione del genere si verifica in seguito ad un’errata e scarsa igiene orale, ma può dipendere anche molto dai cibi ingeriti e dalle nostre abitudini alimentari.

Per questo motivo, è molto importante praticare un’igiene orale regolare e corretta, ricorrendo periodicamente anche alla pulizia dentale professionale, ma soprattutto conoscere tutte quelle abitudini e fattori che possono peggiorare e rovinare lo smalto dentale. Quando si parla di salute orale, infatti, è sempre bene prevenire piuttosto che curare.

Smalto ai denti: come proteggerlo

Tuttavia, anche nell’eventualità di un peggioramento dello smalto, è possibile intervenire, effettuando, utilizzando prodotti come dentifrici e collutori rimineralizzanti ed osservando alcune semplici regole. Ionic White, ad esempio, è un kit a luce led pensato per sbiancare i denti, ma anche in grado di proteggerne la salute e favorire la rimineralizzazione dello smalto.

Questo prodotto nasce per venire incontro alle esigenze di chi, pur desiderando uno sbiancamento dentale, non ha la possibilità di andare dal dentista e preferisce farlo a casa propria. Ionic White rappresenta un kit professionale a tutti gli effetti e che, oltre ad eliminare le macchie dentali e restituire un sorriso più bianco e splendente, è anche in grado di proteggere i denti da batteri e infezioni.

Ionic White funziona: scopri i suoi vantaggi!

Insomma un prodotto efficace ma soprattutto molto completo e adatto perciò anche a chi ha bisogno di rimineralizzare lo smalto dentale. A differenza di molti metodi sbiancanti, Ionic White è inoltre molto sicuro e non presenta ingredienti aggressivi. Molto spesso, infatti, i prodotti utilizzati per lo sbiancamento contengono anche particelle abrasive, come nel caso dei dentifrici che, a lungo andare, potrebbero rovinare proprio lo smalto dentale. Non solo, anche alcuni rimedi della nonna, come il bicarbonato di sodio o l’acqua ossigenata possono essere molto pericolosi, rovinando lo smalto e rendendo i denti molto più sensibili.

Smalto ai denti: consigli per evitare danni

  1. Evita prodotti sbiancanti aggressivi
    Ecco che allora uno dei primi consigli per proteggere lo smalto, è proprio quello di evitare prodotti sbiancanti aggressivi e che presentino particelle abrasive. Cerca di preferire rimedi più sicuri, come ad esempio i kit a luce led o le striscette sbiancanti.
  2. Non lavare i denti subito dopo i pasti
    Sembrerà un’indicazione strana, eppure è proprio così. Lavare i denti subito dopo i pasti potrebbe rovinare lo smalto ed è quindi preferibile attendere ad esempio almeno una ventina di minuti. Questo consiglio è ancor più valido nel caso in cui tu abbia consumato cibi molto acidi, come agrumi o caffè.
  3. Esagerare con i cibi troppo acidi
    Un altro fattore che influisce sulla salute dello smalto e contribuisce a rendere i nostri denti più gialli, è l’alimentazione. In particolare i cibi troppo acidi attaccano lo smalto e potrebbero perciò creare danni a lungo andare. Chiaramente non è possibile eliminare alcuni alimenti. Tutto quello che puoi fare è non esagerare e soprattutto attendere una mezz’ora prima di lavare i denti.
  4. Utilizza dentifrici al fluoro
    Se i dentifrici sbiancanti sono da evitare, in quanto ricchi di particelle abrasive, quelli al fluoro sono altamente raccomandati. Il fluoro, infatti, è una sostanza fondamentale per la rimineralizzazione dello smalto e, di conseguenza molto utile in questi casi. Un’alternativa può essere anche quella di usare dentifrici per denti sensibili. Questi prodotti infatti sono pensati proprio per rinforzare lo smalto dentale, che in caso di alta sensibilità risulta rovinato.
  5. Evita bevande troppo gassate
    Se i cibi acidi possono rappresentare un problema per denti sensibili e smalto rovinato, anche le bevande gassate non sono da meno. Per proteggere efficacemente lo smalto dovresti cercare di non abusarne e limitarle il più possibile. Lo stesso discorso vale anche per succhi di frutta e spremute di agrumi.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − 12 =