L’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male!

acqua ossigenata per sbiancare i denti controindicazioni

Diciamolo chiaro e tondo: l’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male! Purtroppo ci sono ancora troppe persone che sperano di rimuovere le macchie e la patina gialla dai denti grazie al perossido di idrogeno. Gli sciacqui e i rimedi della nonna a base di questa sostanza possono essere molto dannosi, soprattutto se effettuati senza criterio.

I rimedi con acqua ossigenata che fanno male

acqua ossigenata denti

I rimedi della nonna a base di acqua ossigenata sono purtroppo ancora in voga. Si parte da quelli più innocui, come gli sciacqui, a quelli più dannosi per lo smalto dentale, come la pasta dentifricia fai da te a base di perossido di idrogeno e bicarbonato. Quest’ultima si ottiene mescolando i due ingredienti in una ciotola e va passata direttamente sulla dentatura tramite lo spazzolino o un cotton fioc.

Lo scopo è quello di ottenere denti bianchi, e all’inizio sembra funzionare: lo smalto appare davvero più brillante e passando la lingua sui denti si percepisce una superficie liscia e fresca. Ma cosa fa realmente? A lungo andare, lo smalto inizia a graffiarsi e l’effetto ottenuto risulta opposto a quello desiderato: i denti appaiono più giallognoli e spenti, le macchie si formano con più facilità. E’ colpa dell‘effetto abrasivo dell’acqua ossigenata, un fenomeno sul quale bisogna informare prima che sia troppo tardi.

Scoprite se anche il bicarbonato di sodio fa male ai denti

Come sbiancare i denti con acqua ossigenata

Sono tanti i metodi per sbiancare i denti con perossido di idrogeno. I più in voga sono:

  • acqua ossigenata e bicarbonato: unite 1 cucchiaino di acqua ossigenata pura e mezzo cucchiaino di bicarbonato; mescolate fino ad ottenere una pasta da passare sui denti con l’aiuto di un cotton fioc
  • acqua ossigenata e sale: come in precedenza ma con il sale al posto dei bicarbonato
  • acqua ossigenata, bicarbonato, sale e limone: si mescolano i 4 ingredienti, l’effetto sbiancante è molto più potente, ma attenzione, abrade e fa male ai denti!

Perché l’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male?

sbiancare denti con acqua ossigenata

L’acqua ossigenata o perossido d’idrogeno (H202) è una molecola prodotta in laboratorio mediante la reazione di acido solforico e perossido di bario. Questo liquido incolore e inodore è molto utilizzato per disinfettare le ferite, ma è anche ideale per lavare le mani che potrebbero essere entrate in contatto con batteri e funghi.

Il problema è che l’uomo non si limita solo a questo utilizzo, bensì sfrutta le proprietà dell’acqua ossigenata per ottenere effetti schiarenti. La sua azione denaturante delle proteine può essere dannosa per la cute e creare macchie bianche: una concentrazione di perossido di idrogeno troppo elevata può addirittura ustionare le mucose della pelle. Per lo stesso motivo, l’acqua ossigenata sui denti ha un effetto altamente corrosivo. Lo smalto deteriorato non è solo molto più facilmente macchiabile, ma determina una fastidiosa sensibilità dentale.

Ecco i migliori prodotti sbiancanti in commercio

Sciacqui con acqua ossigenata

sciacqui con acqua ossigenataSe le paste sbiancanti a base di perossido di idrogeno risultano abrasive per la dentatura, lo stesso non si può dire per gli sciacqui orali. Questi ultimi, infatti, vengono perfino prescritti dai medici per la cura delle afte e ferite in bocca.

Gli sciacqui con acqua ossigenata si preparano con 1 cucchiaio di perossido di idrogeno diluito in 1 bicchiere d’acqua, da tenere in bocca per qualche minuto come se fosse un collutorio, avendo cura che raggiunga la zona ferita. Anche in questo caso, però, il trattamento non è privo di controindicazioni: per questo è importante utilizzarlo solo finché permane l’afte o la ferita. I gargarismi hanno il solo scopo di disinfettare la ferita all’interno nella bocca, e non hanno alcun potere schiarente.

Lo sbiancamento dentale fa male? Imparate a proteggere lo smalto dei denti in modo naturale

Acqua ossigenata per le carie

Gli sciacqui possono anche aiutare a prevenire l’insorgere di carie e problemi alle gengive. Se è vero che l’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male, altrettanto non si può dire del suo ruolo nel mantenere l’igiene orale.

Per realizzare un collutorio all’acqua ossigenata fatto in casa, versate 5 gocce di perossido di idrogeno in un bicchiere d’acqua e mescolate. Questa soluzione fai da te è ideale per disinfettare il cavo orale e ripulirlo da germi e batteri. Vi basterà usarla per gli sciacqui 2 volte al giorno: in questo modo eliminerete le infiammazioni e preverrete carie e malattie gengivali senza controindicazioni o effetti collaterali.

Come sbiancare i denti senza perossido di idrogeno

Ma se l’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male, cosa bisogna usare? Le alternative sono 3:

Usare rimedi della nonna per sbiancare i denti (costo irrisorio)

I rimedi della nonna alternativi all’acqua ossigenata per denti bianchi sono:

Per scoprire come usarli leggete rimedi casalinghi per sbiancare i denti

Sottoporsi a un trattamento professionale dal dentista (costo elevato)

Se decidete di sbiancare i denti dal dentista mettete in conto che dovrete sostenere un costo elevato. Potrete scegliere tra il Bleaching, un trattamento in cui vengono impiegate delle lampade, e il trattamento laser. Gli effetti di questi trattamenti possono durare 1 o 2 anni, a seconda delle caratteristiche della dentatura e delle abitudini che si hanno.

Scegliere un trattamento a luce led da fare a casa, come Ionic White (costo ragionevole)

perossido di idrogeno per denti

La tecnologia di Ionic White è la stessa usata dai dentisti: speciali ioni d’argento contenuti nel gel vengono attivati durante l’esposizione alla luce led, consentendo uno sbiancamento rapido ed efficace, per denti fino a sei volte più bianchi. La patina gialla sui denti e le macchie scompariranno.

Bastano 21 minuti per ottenere i risultati voluti, ma per ottenere l’obiettivo ottimale si consiglia di ripetere il trattamento un’altra volta nelle 2 settimane successive. Inoltre nel kit è presente anche la strumentazione per il mantenimento, che permette di mantenere denti bianchissimi per almeno due anni. Ionic White fa male? Al contrario dell’acqua ossigenata, il sistema sbiancante a luce led è completamente sicuro: non rovina lo smalto e non sensibilizza denti e gengive. Per saperne di più e scoprire dove si acquista Ionic White e il suo prezzo leggete la nostra recensione completa.

 

Non resta che concludere così come abbiamo iniziato: l’acqua ossigenata per sbiancare i denti fa male; scegliete dunque un metodo alternativo tra quelli che vi abbiamo proposto e fateci sapere come vi trovate!

 

1 commento

  1. Io faccio gli sciacqui di acqua ossigenata fin da quando ero piccolo, me li consigliò mio zio dentista per prevenire le carie e le gengiviti. Secondo me hanno anche un effetto sbiancante perché devo dire non ho mai avuto problemi di macchie o denti gialli, ma sempre ho avuto denti bianchissimi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × cinque =