Alimentazione emorroidi: alimenti “buoni” e cibi da evitare

L‘alimentazione per le emorroidi è caratterizzata dalla scelta di alcuni cibi considerati “buoni” per la cura del disturbo, e dalla rinuncia ad altri alimenti cosiddetti “da evitare”. Cosa mangiare in caso di emorroidi infiammate? Qual è la dieta ideale e quali accorgimenti bisogna rispettare per curare il disturbo?

Alimentazione per emorroidi infiammate

Le emorroidi non sono altro che vene varicose nella zona dell’ano e del retto. Si tratta di un disturbo piuttosto frequente, che colpisce circa il 60% della popolazione. Compare maggiormente negli uomini adulti e nelle donne in gravidanza.

A causare le emorroidi sono soprattutto i seguenti fattori:

  • stitichezza
  • alimentazione disordinata e povera di fibre
  • ridotta elasticità delle pareti venose
  • problemi di circolazione
  • gravidanza
  • aumento della pressione addominale dovuto a sforzi prolungati
  • lavori e sport molto pesanti

Scopri gli sport che aumentano il rischio di emorroidi

Le emorroidi sono accompagnate da sintomi quali prurito, dolore durante l’evacuazione, bruciori, sanguinamento ed eczemi. Tra i rimedi naturali per le emorroidi c’è senz’altro una dieta sana, da abbinare a tanto movimento.

Dieta per le emorroidi

Cosa mangiare con le emorroidi? In questi casi, l’alimentazione è finalizzata a prevenire la stitichezza o a contenere la diarrea persistente, a seconda dei fattori che sono all’origine dell’emorroide. In caso di dissenteria può essere opportuno identificare la causa del problema, ad esempio la celiachia o un’intolleranza al lattosio.

Scopri i rimedi naturali per la diarrea!

Le funzionalità intestinali possono essere regolate attraverso l’alimentazione assumendo buone dosi di fibre e acqua. Se questa non basta, esistono integratori a base di fibre (come Fiber Select o Forever Fiber) che aiutano a sopperire al fabbisogno giornaliero ideale, che si aggira intorno ai 25-35 g, con un rapporto insolubili/solubili di 3:1.

Inoltre, l’alimentazione per le emorroidi dovrebbe comprendere anche i probiotici, che favoriscono il ripristino dell’equilibro intestinale.

dieta emorroidi

Scopri subito tutti i rimedi naturali immediati per la stitichezza!

Cibi da evitare

Quando si soffre di emorroidi, i cibi da evitare non mancano: prima di tutto, bisogna rinunciare a tutte le molecole piccanti, come la piperina, la capsaicina, il gingerolo e l’allicina. In parole povere, bisogna evitare di condire i cibi con pepe, peperoncino, rafano, senape, zenzero e wasabi, ma è bene ridurre anche le quantità di aglio, cipolla, ravanelli e scalogno.

emorroidi cibi da evitare

Altri alimenti da evitare sono quelli che contengono molecole nervine, ossia il caffè, il cacao, l’alcol e i tè fermentati. Ma la dieta per le emorroidi limita anche il consumo di sale, zucchero e additivi alimentari.

Ecco un elenco completo degli alimenti sconsigliati in caso di emorroidi:

  • cibi piccanti
  • alcolici e superalcolici
  • cacao
  • caffè
  • limone
  • spezie
  • cibi grassi
  • grassi animali
  • aceto
  • insaccati
  • formaggi
  • alimenti troppo salati
  • cibi in scatola
  • bibite gassate

Alimenti consigliatiemorroidi cosa mangiare

Tra i cibi che aiutano a curare le emorroidi ci sono:

  • crusca
  • avena
  • brodo
  • cavolo
  • barbabietola rossa
  • castagne
  • mirtillo
  • porro
  • polline
  • patate
  • tarassaco
  • yogurt
  • salvia

Alimentazione per emorroidi e pomate

Ma l’alimentazione da sola non è sufficiente a combattere le emorroidi: oltre a consumare gli alimenti consigliati e ad evitare i cibi dannosi, è opportuno lenire l’area colpita con pomate specifiche.

La crema ideale per le emorroidi infiammate è una pomata a base di principi attivi vegetali, priva di sostanze aggressive e di altri elementi che possano essere fonte di controindicazioni ed effetti collaterali.

Hemorrhostop, a base di ingredienti naturali quali cera d’api, propoli, aloe vera e olio di vinaccioli, aiuta ad alleviare i sintomi delle emorroidi senza rischi.

Ecco come agisce questa formula:

  • ha un’azione emolliente e lenitiva
  • elimina bruciori e prurito
  • combatte il dolore durante l’evacuazione
  • cura l’infiammazione
  • rinfresca e sgonfia l’area colpita
  • blocca il sanguinamento

pomata per emorroidi

VAI ALLA PAGINA UFFICIALE

Leggi la nostra recensione di Hemorrhostop

La crema per le emorroidi va messa dopo essersi lavati bene le mani: ne basta una piccola quantità, da applicare internamente, oppure, in caso di emorroidi esterne, nella zona esterna colpita.

HemorrhStop è così delicata e naturale, priva si sostanze chimiche o dannose, da essere ideale anche come pomata per emorroidi in gravidanza.

Infine, chi soffre di emorroidi deve attenersi ad alcuni importanti accorgimenti, quali:

  • effettuare un’accurata igiene intima
  • fare dei lavaggi con acqua tiepida e bicarbonato di sodio (aggiungi 2 cucchiai all’acqua per il bidè e procedi al lavaggio 2/3 volte al giorno)
  • fare attività fisica regolare (basta camminare per almeno 45 minuti tre volte a settimana)
  • evitare fumo e alcolici
  • evitare sforzi fisici intensi

 

 

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + otto =