Bacche di Acai cosa sono e come reperirle

Gli studi più recenti dimostrano che le bacche di acai sono un prezioso alleato nella lotta contro i chili di troppo, ideali soprattutto come integratore nelle diete dimagranti. Scopriamo cosa sono, quali sono le loro proprietà, a cosa servono e dove possiamo trovarle.

Bacche di acai cosa sono

Le bacche di acai (si pronuncia  “asai”) sono il frutto dell’Euterpe Oleracea, una palma imponente che cresce nella foresta pluviale dell’Amazzonia, in particolare in quella del Brasile settentrionale.

Si tratta di bacche molto simili ad acini d’uva, di colore blu-violaceo, dotate di un solo seme circondato dalla polpa. Purtroppo, viste le distanze, ci è impossibile assaporare il frutto fresco, ma possiamo comunque godere dei suoi benefici acquistandolo liofilizzato o in capsule.

Proprietà delle bacche di acai

Le bacche di acai sono ricchissime di vitamina A, vitamina C, calcio, ferro, acido aspartico, vanillico, glutammico, ferulico, e altri polifenoli e fitosteroli.

Proprietà nutrizionali

100 g di bacche di acai secche o in polvere contengono 534 kcal, composte da:

  • carboidrati, 52 g (soprattutto fibre)
  • proteine, 8 g
  • grassi, 32 g (soprattutto insaturi, quindi grassi “buoni”)

Proprietà terapeutiche

Le sostanze terapeutiche contenute nelle bacche sono un vero toccasana per la salute. Il frutto ha eccezionali proprietà fortificanti ed energizzanti, che lo rendono un prezioso alleato per chi fa sport. E’ inoltre un alimento altamente depurativo, ideale da inserire all’interno di regimi detox. Grazie all’alto contenuto di vitamina C, le bacche di acai sono inoltre un antinfiammatorio naturale.

bacche di acai cosa sono

Con le loro proprietà terapeutiche uniche apportano diversi benefici all’organismo:

  • svolgono un’azione protettiva nei confronti dei capillari fragili
  • contrastano i radicali liberi
  • depurano l’organismo
  • contrastano le infiammazioni
  • donano una carica incredibile di energia e forza
  • abbassano il colesterolo grazie alla presenza di grassi insaturi omega 3 e omega 6

Benefici delle bacche di acai

I benefici delle bacche di acai sono moltissimi e riguardano diversi aspetti della salute. In particolare concernono l’apparato digerente e i muscoli.

Benefici per l’apparato digerente

Le bacche di acai funzionano come una sorta di detergente e purificante per l’apparato digerente e il colon, utile a purificarlo da tossine e scorie

Benefici per la muscolatura

Le bacche di acai contrastano i radicali liberi che si formano durante l’esercizio fisico a causa dell’accelerazione della fosforilazione ossidativa, ossia della respirazione di ogni singola cellula. Con il loro altissimo contenuto di polifenoli, sostanze antiossidanti presenti nelle bacche, contrastano i radicali liberi e prevengono i danni ai tessuti.

Bacche di acai proprietà dimagranti

bacche di acai proprietà dimagrantiLe proprietà che hanno reso questo frutto famoso in tutto il mondo sono quelle dimagranti. Funziona davvero per dimagrire? La scienza ci dice di sì: le bacche di acai accelerano il metabolismo e bloccano la sensazione di fame.

Effetti sul metabolismo

Ricche di amminoacidi essenziali, le bacche di Acai accelerano il metabolismo e promuovono il dimagrimento. Vanno comunque combinate con un regime alimentare sano e con un po’ di attività fisica.

Effetti sull’appetito

L’alto contenuto di fibre, rende questo frutto un vero alleato della dieta. Infatti le fibre sono in grado di riempire lo stomaco stimolando il senso di sazietà, senza bisogno di mangiare grossi quantitativi di cibo. Inoltre modulano il rilascio di zuccheri nel sangue, prevenendo patologie come il diabete.

Proprietà antiossidanti

In Brasile, dove le bacche di acai si servono anche sotto forma di gelato, il frutto è stato chiamato “la bacca della bellezza“. Il nome è dovuto alle eccezionali proprietà antiossidanti delle bacche, che con la loro combinazione di polifenoli, aminoacidi e acidi grassi aiutano a rallentare il processo di invecchiamento della pelle.

Il livello di ORAC (Oxygen Radical Aborbance Capacity) – che misura la capacità antiossidante dei prodotti – delle bacche di acai, è elevatissimo: i test dimostrano che è maggiore di 3500, una capacità antiossidante centinaia di volte superiore a quella di altri frutti più comuni in occidente, come mele e banane.

Come usare le bacche di acai nella dieta

acai berry extreme prezzoIl modo migliore di inserire le bacche di acai nella dieta è assumendo un integratore specifico, che garantisca il corretto dosaggio giornaliero di principio attivo. Tra i migliori prodotti c’è Acai Berry Extreme, un integratore in capsule (ogni confezione contiene 60 compresse, ossia la fornitura per un mese di trattamento) che, inserito in una dieta sana, riesce a moltiplicare la perdita di peso.

Grazie alle proprietà terapeutiche e dimagranti delle bacche di Acai, l’integratore è in grado di apportare all’organismo un’incredibile dose di energia. Inoltre, elimina la fame nervosa e dà una scossa al metabolismo rallentato. Perfetto anche per purificarsi e migliorare la digestione degli alimenti. Per ulteriori informazioni sul prodotto leggete la nostra recensione completa.

Bacche di acai proprietà cosmetiche

Le bacche di acai hanno anche importati proprietà cosmetiche per il viso e per il corpo. Sono infatti una preziosa fonte di antociani (ne contengono una quantità addirittura superiore a quella della vite rossa), che si prendono cura della pelle, ritardando gli effetti dell’invecchiamento.

Le proprietà cosmetiche del frutto migliorano la microcircolazione sottocutanea, contrastando inestetismi come buccia d’arancia e cellulite. L’olio a base di bacche di acai è infatti un vero toccasana contro questo tipo di problemi.

Quali parti della pianta vengono utilizzate

La pianta non viene usata solo per ricavarne le bacche. Le foglie sono sfruttate come foraggio, per costruire le coperture dei tetti e per fare la carta. Ottime anche per preparare cestini, cappelli e tappeti.

lI legno, resistente ai parassiti, è un ottimo materiale da costruzione. I semi possono essere macinati e utilizzati come alimento per animali, oppure come concime per le piante. Le radici sono sfruttate come antiparassitari, mentre il cuore di palma (o palmito) è commestibile e assai apprezzato.

Storia delle bacche di acai

Le bacche di acai sono state sfruttate per secoli dalle popolazioni dell’Amazzonia come mezzo per infondere forza, energia e coraggio ai guerrieri. Le ricerche scientifiche più recenti hanno convalidato queste credenze: numerosi studi dimostrano che le bacche di acai hanno proprietà terapeutiche uniche. Uno studio dell’Università Federale di Rio de Janeiro ha scoperto che, dalle bacche di acai, si ricava un estratto utile per combattere i germi. Un’altra ricerca condotta dal National Institutes of Medicine ha dimostrato che la polpa ricavata dalle bacche riduce gli effetti negativi dell’eccesso di grassi assunti con l’alimentazione.

Per quanto riguarda le proprietà antiossidanti del frutto, uno studio pubblicato dal Journal of Agricolture and Food Chemistry dimostra una riduzione nella proliferazione delle cellule cancerogene (fino all’86%) in concomitanza con l’assunzione del frutto

Controindicazioni

Le bacche di acai possono essere un vero alleato per salute e bellezza, ma come per tutti i tipi di frutta vale la regola di non esagerare con le quantità. L’alto contenuto di fibre, prezioso per migliorare la digestione dei cibi e per tenere a bada la fame nervosa, diventa dannoso quando si assume una quantità eccessiva di bacche. Le controindicazioni in questi casi consistono in fenomeni di diarrea e meteorismo.

I soggetti allergici devono prestare attenzione: l’alto contenuto di fitochimici potrebbe dar luogo a reazioni cutanee o alle vie respiratorie. Per quanto riguarda la gravidanza, non esistono studi scientifici che analizzano gli effetti delle bacche di acai in questo delicato periodo della vita di una donna, per cui si consiglia di evitarne l’utilizzo. Tuttavia, grazie alla forte presenza di antociani, questo frutto potrebbe svolgere un importante ruolo protettivo per i capillari e le vene della futura mamma.

Bacche di Acai come reperirle

bacche di acai dove reperirleLe bacche di acai, in genere, si trovano in commercio sotto forma di polvere o capsule. I negozi biologici più forniti possono avere anche il succo o la polpa congelata. La polvere è a base di frutto liofilizzato, mentre gli integratori in capsula contengono la dose ideale di prodotto. Si possono anche acquistare preparati per infusione a base di bacche di acai e altre erbe. Tutti questi prodotti si trovano in erboristeria, farmacia, nei negozi biologici e su Amazon.

Come si assumono

Le modalità d’assunzione variano da prodotto a prodotto. Il succo e la polpa possono essere assunti circa due volte al giorno, puri o con l’aggiunta di cereali integrali. Le bacche di acai non hanno un sapore molto dolce. Per preparare uno snack salutare frullate la polpa di acai insieme ad 1 cucchiaino di mieie e dello yogurt. Vi si può inoltre aggiungere frutta a piacere.

Le capsule  vanno prese due volte al giorno per un periodo che varia da 1 a 3 mesi, a seconda dei chili che si vogliono perdere. La polvere invece può essere disciolta in acqua o può costituire un’ottima base per frullati energizzanti

 

Prodotti in offerta

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − 13 =