calcoli biliari cure naturali per tornare subito in forma

Iniziamo a dire cosa è la cistifellea: essa è un organo situato sotto il fegato, precisamente verso il lato destro del nostro addome, al suo interno è contenuto un fluido digestivo chiamato bile che viene rilasciato nel nostro piccolo intestino. Essa, può essere compromessa dalla presenza di calcoli biliari, masse dure che si sviluppano al suo interno. Questo è un problema molto comune, alcuni calcoli sono asintomatici, altri, invece, possono creare problemi e necessitano di un trattamento specifico. Si possono sviluppare diversi calcoli biliari e in alcuni casi può essere necessario l’intervento per la loro rimozione.

[call_to_action color=”9932CC” button_text=”Diventiamo amici” button_url=”https://www.facebook.com/VivoConBenessere/”]
Ti piace l’articolo? Entra nella nostra pagina facebook per offerte e consigli solo per te!
[/call_to_action]

Possono verificarsi due tipi di calcoli biliari, quelli costituiti da colesterolo, che appaiono di colore giallo e quelli a pigmento, che si formano quando ci sono livelli alti di bilirubina nella bile, possono essere di colore nero o marrone.

Come accennato in precedenza, in molti casi i calcoli biliari sono asintomatici, ma se il calcolo ostruisce il dotto biliari possono manifestarsi problemi come: dolore nella parte destra dell’addome e in mezzo al ventre, dolore alla schiena tra le scapole, dolore alla spalla destra, dolore dopo un pasto grasso, vomito, nausea e gonfiore, eruttazione, indigestione, ittero. I dolori possono durare da qualche minuto a qualche ora, se diventano troppi forti è bene rivolgersi subito ad un medico.

I calcoli biliari asintomatici, non avendo sintomi, vengono a volte rilevati per caso durante un’ecografia all’addome, in questo caso non sempre è necessario un trattamento ma sarebbe bene fare attenzione ai cambiamenti del proprio corpo e ai sintomi in modo da poter rendere più semplice un trattamento precoce per il problema.

I rimedi naturali contro i calcoli biliari

Prima di seguire un trattamento naturale o di qualsiasi tipo è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia o a uno specialista per valutare la propria situazione. Tuttavia esistono dei rimedi naturali contro i calcoli biliari che possono favorirne lo scioglimento o l’espulsione.

Si può fare un mix con succo di carote, barbabietole e cetriolo e berlo due volte al giorno; bere quattro cucchiai di limone ogni giorno a stomaco vuoto per una settimana, questo dovrebbe aiutare ad eliminare i calcoli biliari.

Se si prova particolare dolore, un buon rimedio è quello di mangiare pere, infatti, queste sono famose per dare sollievo in caso di calcoli biliari, poiché agiscono ammorbidendoli.

Un altro rimedio naturale efficace per aiutare l’espulsione dei calcoli è quello di bere succo di mela per un paio di giorni e dopo consumare 100 gr di succo di limone fresco e 100 gr di olio d’oliva.

Se  dolore e il disagio sono eccessivi si può mettere un impacco caldo sull’addome; per regolare la secrezione biliare i semi o le radici dell’indivia possono essere usati come decotto.

Anche il rosmarino è importante per combattere i calcoli biliari, infatti, questo migliora la produzione di bile e previene gli spasmi; per aumentare il flusso della bile, invece, si può usare igname selvatico che riduce il dolore e allieva gli spasmi del dotto biliare.

Non è una novità che le fibre, quelle alimentari in particolare, aiutano a regolare il metabolismo e favoriscono la rimozione del colesterolo, per questo motivo si consiglia di consumarne molte durante la giornata.

Infine, per molti potrebbe sembrare una cosa strana, ma il caffè è famoso per prevenire la formazione dei calcoli biliari, bere 2-3 tazze al giorno può ridurre il rischio di calcolosi della colecisti.

La caffeina è nota per prevenire la formazione di calcoli biliari. Due a tre tazze di caffè al giorno possono aiutare a ridurre il rischio di calcoli biliari.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 − due =