Capillari fragili: cosa fare?

Capillari fragili, capillari rotti, vene in evidenza: questi inestetismi colpiscono moltissime persone. Ma cosa fare di fronte a quelle piccole ragnatele rosse e viola sulle gambe?

Fortunatamente, è possibile curare la fragilità capillare attraverso terapie specifiche e rimedi naturali, come gli integratori e le creme per vene varicose e capillari rotti.

In questo articolo, scopriamo come eliminare i capillari sulle gambe in modo naturale, con trattamenti estetici o casalinghi, ma anche le buone abitudini per prevenire la comparsa del problema.

Cause della fragilità capillare

fragilità capillare cause

Come abbiamo detto, quello dei capillari rotti sulle gambe è un problema comune, che interessa prevalentemente le donne. Ma quali sono le cause di questo disturbo?

Vediamo, uno ad uno, i fattori scatenanti dei capillari scoppiati:

  • Ereditarietà: chi ha genitori che soffrono di fragilità capillari e disturbi venosi ha più possibilità di sviluppare gli stessi problemi
  • Genere femminile: le donne sono più soggette alla rottura dei capillari, a causa dei cambiamenti ormonali (come quelli causati da gravidanza, pillola anticoncezionale e menopausa), dell’uso di tacchi alti, ecc.
  • Età: i capillari in evidenza interessano maggiormente le persone dopo i 50 anni. La ragione è duplice: da una parte i capillari diventano meno elastici e si indeboliscono, dall’altra la pelle si assottiglia lasciando intravedere le vene
  • Lavoro: una professione che costringa a passare molte ore in piedi o seduti può essere causa di fragilità capillare e vene varicose
  • Gravidanza: la donna incinta è più soggetta ai problemi di vene e capillari, sia a causa dei cambiamenti ormonali, sia per le trasformazioni del corpo dovute all’ingrossamento dell’utero
  • Insufficienza venosa cronica: quando le valvole delle vene non funzionano bene, il sangue inizia a ristagnare all’interno dei vasi sanguigni, causando un’eccessiva pressione che porta allo scoppio

Per approfondire le cause del disturbo, leggi perché i capillari delle gambe si rompono?

Capillari fragili: cosa fare?

Ma quali sono i rimedi naturali per i capillari rotti?

Alimentazione

capillari fragili rimedi naturali

Chi soffre di capillari fragili deve iniziare prima di tutto a curare l’alimentazione, scegliendo una dieta sana ed equilibrata, che aiuti a mantenere il peso forma.

La prima regola a tavola è quella di eliminare i grassi cattivi, i cibi troppo salati, gli insaccati e le bevande gassate, E’ inoltre opportuno ridurre il consumo di caffè (da sostituire con tè verde).

Devono invece abbondare cibi contenenti vitamina C e vitamina K, come cavolo, broccoli, agrumi, carciofi e spinaci. Questi micronutrienti rinforzano il sistema venoso evitando i coaguli di sangue.

Ma l’alimento ideale per combattere la fragilità capillare è, senza dubbio, il mirtillo, che ha proprietà antiossidanti, anti-infiammatorie e vaso-dilatatorie.

Per approfondire leggi: Vene varicose cosa mangiare

Attività fisica

capillari rotti rimedi

La vita sedentaria è nemica della corretta circolazione sanguigna del corpo, soprattutto nella zona degli arti inferiori. Chi passa tutto il giorno in piedi o seduto tenderà ad avere gambe gonfie, edemi ai piedi e alle caviglie, capillari in evidenza, lividi e vene varicose.

Il movimento risulta infatti fondamentale per prevenire i capillari rotti: meglio optare per attività dolci, come la camminata veloce, il nuoto, lo yoga e gli esercizi in piscina.

L’importante è non rimanere tutto il giorno davanti alla tv o seduti alla scrivania. Se il lavoro ti impone di stare a lungo nella stessa posizione, leggi 5 consigli infallibili per mantenere una corretta postura, e fai qualche esercizio di stretching o qualche saltello ogni 60 minuti.

Leggi anche: Capillari rotti cosa fare?

Cure

capillari fragili cure

Non mancano le terapie per eliminare definitivamente i capillari in evidenza. In particolare:

  • la scleroterapia: viene iniettato un liquido all’interno dei vasi sanguigni, in modo da provocare un’infiammazione locale e, di conseguenza, produrre la coagulazione dei vasi trattati e il loro assorbimento. Più efficace su capillari grandi
  • laser vascolare: si punta il laser sui vasi sanguigni, così che gli impulsi rapidi e potenti possano chiudere i capillari spezzati. Più efficace su capillari piccoli

Per approfondire leggi: capillari rotti come eliminarli

Crema gambe per capillari fragili

Ma i capillari sulle gambe possono essere curati anche attraverso l’applicazione costante di creme specifiche. Tra le formule più efficaci ci sono quelle a base di arnica e mentolo, come Varyforte. Questa crema per i capillari fragili va applicata sulle gambe con un massaggio delicato che aiuti la pelle ad assorbire i principi attivi.

La crema VaryForte è a base di mentolo, agrumi, ginestra fiorita e arnica, che rinforzano le pareti venose ed eliminano gonfiori e pesantezza.

Vuoi saperne di più?

capillari nelle gambe crema

LEGGI LA RECENSIONE DI VARYFORTE

 

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due + 19 =