Cioccolato fondente: quanto mangiarne al giorno?

cioccolato fondente quanto mangiarne

La golosità non è necessariamente nemica della salute e della linea. Sapevi, ad esempio, che il cioccolato fondente fa bene? Ebbene sì, lo dimostra la ricerca scientifica, grazie a numerosi studi volti ad evidenziare gli effetti positivi di questo alimento per l’organismo e per la dieta. Ma quanto mangiarne?

Vediamo, nel dettaglio, quali sono i benefici del cioccolato fondente e quanto mangiarne per ottenerli. Scopriremo, inoltre, alcune ricette golose e salutari a base di questo ingrediente, ideali per l’inverno. Ci aiuteranno a soddisfare gli sfizi senza ingrassare, e ci permetteranno di proteggere il cuore e di tenere sotto controllo il colesterolo.

Benefici del cioccolato fondente

ll cioccolato fondente è ricchissimo di virtù. Vediamo nel dettaglio come può aiutare la nostra salute.

E’ ricco di antiossidanti cioccolato fondente benefici

Contiene più flavonoidi e polifenoli di qualsiasi altro alimento (compresi il vino rosso e il tè verde). Maggiore è la percentuale di cacao della tavoletta, maggiori saranno i benefici antiossidanti e antiage apportati dall’alimento.

Forse non lo sai, ma esiste anche il cioccolato antirughe. L’ha inventato un gruppo di ricercatori di Cambridge: si tratta di una tavoletta di cioccolato fondente al 72,6% dal basso contenuto calorico (appena 38 kcal) contenente una dose enorme di antiossidanti. Scopri di più leggendo la nostra recensione di EstheChoc.

Contrasta i radicali liberi

Sono proprio gli antiossidanti presenti nel cioccolato extra fondente a neutralizzare l’azione dannosa dei radicali liberi.

Aiuta a prevenire i tumori

Secondo l’American Cancer Institute, i flavonoidi svolgono una funzione protettiva nei confronti del cancro.

Leggi anche come prevenire il tumore al seno

Fa bene al cuore cioccolato fondente e cuore

Alcune ricerche hanno dimostrato che i flavonoli (il principale tipo di flavonoidi) hanno un effetto molto positivo sul sistema cardiaco, perché aiutano ad abbassare la pressione e migliorano il flusso sanguigno al cuore e al cervello. Inoltre, aiutano a rendere le piastrine meno viscose, riducendo il rischio di grumi e coaguli, e proteggendo dal pericolo di ictus.

Apporta energia

Uno studio pubblicato sul Chemistry Central Journal ha dimostrato che il contenuto di polifenoli e flavonoli e il potere antiossidante del cioccolato extra fondente è paragonabile a quello di superfood come le bacche di acai, la melagrana e il mirtillo rosso americano.

Favorisce la memoria e la concentrazione

Mangiare cioccolato fondente in modo regolare è stato collegato all’aumento di flusso sanguigno alla materia grigia celebrale. Questo alimento sembrerebbe quindi svolgere un’azione protettiva nei confronti delle malattie degenerative celebrali quali demenza e alzheimer.

Leggi anche come aumentare la concentrazione

Aiuta a regolarizzare il colesterolo

Il burro di cacao contenuto nel cioccolato fondente è ricco di acido oleico, un grasso monoinsaturo salutare per il cuore; inoltre, contiene acido stearico che ha un effetto normalizzante sul colesterolo.

E’ un rimedio naturale per la tosse

Tra i suoi componenti c’è la teobromina, che agisce sul nervo vago, il nervo cranico che provoca gli attacchi di tosse.

E’ l’alimento del buon umore cioccolato extra fondente

Mangiare cioccolato fondente aumenta la produzione di seratonina, fungendo così da antidepressivo naturale.

Fa dimagrire

Secondo una ricerca tedesca 40 g al giorno di cioccolato fondente, abbinati alla dieta, aumentano del 10% la perdita di peso.

Quanto cioccolato mangiare?

Affinché possa apportare questi benefici, il cioccolato fondente deve avere due caratteristiche fondamentali.

  • Deve essere cacao naturale non alcalinizzato: l’alcalinizzazione ha l’effetto di distruggere i composti polifenolici
  • Deve contenere almeno il 70% di cacao

Tuttavia, per il suo contenuto di calorie e di grassi, il cioccolato fondente, seppur salutare, va consumato con moderazione. I LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed Energia per la Popolazione Italiana) consigliano una porzione di 30 g al giorno.

Il cioccolato fondente fa ingrassare?

Al contrario, il cioccolato fondente è da considerarsi un ottimo alleato della dieta. Non solo per la sua ricchezza di antiossidanti naturali, ma anche perché stimola il metabolismo. Inoltre contiene molta fibra, che aumenta il senso di sazietà. Tuttavia, è sempre buona regola non abusare di questo alimento: i benefici sulla salute e sulla dieta non cancellano le calorie apportate: una tavoletta da 100 g apporta circa 500 calorie.

cioccolato fondente fa ingrassare

Particolarmente adatto alla dieta è il fondente puro, che contiene il 99% di cacao. Proprio per le sue proprietà dimagranti e sazianti, il cioccolato è anche usato in alcuni integratori per perdere peso.

Choco Lite, l’integratore al cioccolato

Choco Lite è un integratore in polvere al cacao e altre sostanze naturali dimagranti, in grado di accelerare il metabolismo e aumentare il consumo di grassi. Ha inoltre un forte potere saziante, che lo rende un ottimo sostituto dei pasti principali.

cioccolato fondente quanto mangiarne

SCOPRI DI PIU’ SU CHOCO LITE

 

Scopri le nostre ricette:

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − quattordici =