Come ridurre lo stress: rimedi naturali

Ti senti schiacciato dagli impegni quotidiani? Impara a ridurre lo stress e a gestire l’ansia. I benefici che ne ricaverai ti permetteranno di affrontare la vita in modo sereno e rilassato. Ecco i 9 rimedi naturali più efficaci per combattere l’ansia e la tensione nervosa.

Abbandona le cattive abitudini

Comportamenti scorretti come mangiare continuamente o fumare possono provocare un forte stress. E’ un circolo vizioso: utilizziamo il cibo e le sigarette per combattere la tensione, ma il beneficio è solo momentaneo; una volta scomparso l’effetto, l’ansia si ripresenta più intensa che mai.

Inoltre, le cattive abitudini portano a conseguenze spiacevoli: spiluccare tutto il giorno provoca un aumento di peso, mentre il fumo è causa di inestetismi alla pelle (rughe, segni di stanchezza, macchie), di capelli sfibrati e spenti e di macchie sui denti. Questo stato di cose non fa che peggiorare il nostro sconforto e ridurre l’autostima, facendo, di conseguenza, lievitare la tensione nervosa.

Secondo un recente studio neozelandese, anche stare seduti in modo scorretto rende depressi e stressati. La scoperta riguarda soprattutto chi è costretto a rimanere molte ore seduto alla scrivania, come gli studenti e gli impiegati. Per ridurre lo stress, basta adottare una postura corretta: stare seduti con la schiena dritta aiuta a mantenere un buon livello di autostima e incrementa il buon umore.

Fai attività fisica

stress come eliminarloSe hai sempre condotto una vita sedentaria, e proprio non ti ci vedi a fare rafting o triathlon, approcciati al movimento con calma e gradualità. Inizia con la camminata. Andare a lavoro a piedi o passeggiare per la via centrale guardando le vetrine non basta: quando decidi di andare a camminare, scegli un orario fresco, vestiti in modo appropriato e affronta il percorso mantenendo il passo veloce, senza mai fermarti, avendo cura di non smettere prima che siano passati 45 minuti.

La camminata veloce è un’attività semplice, alla portata di tutti, che tuttavia apporta notevoli benefici a chi la pratica: elimina stress e tensione, tonifica il corpo, fornisce alla mente nuova energia e aiuta ad eliminare le tossine. Cercate di praticare questa attività almeno 3 volte a settimana. Se lo sport vi piace, potete pensare di variare il vostro allenamento quotidiano, ad esempio sostituendo la camminata con la corsa o la bicicletta, o andando qualche volta in piscina a nuotare.

E’ importante che tu scelga un’attività che ti piaccia davvero, affinché lo stimolo ad allenarti rimanga inalterato nel tempo. Lo sport stimola la produzione di endorfine, molecole che inducono nell’organismo una sensazione di benessere. E’ anche utile per combattere la depressione attraverso l’aumento dei livelli di noradrenalina. Se proprio non riesci a ritagliarti un’oretta per uscire di casa e allenarti, acquista un attrezzo che ti permetta di farlo in casa.

[amazon box=”B00FVYJDHG”]

Impara a respirare bene

Hai mai sentito parlare di pranayama? Si tratta del quarto stadio dello Yoga e significa controllo del respiro (da Prana: fiato, respiro, energia, vita) e Ayama (controllo, lunghezza, espansione). Questa tecnica è davvero utile per ridurre i livelli di stress. Si attua in 4 fasi:

  • inspirazione (puraka)
  • pausa dopo l’inspirazione (antara kumbhaka)
  • espirazione (rechaka)
  • pausa dopo l’espirazione (bahya kumbhaka)

respirazione anti stress

Una delle principali tecniche di Pranayama si chiama Kapalabhati: preparati mettendoti in posizione comoda e inspirando ed espirando in modo lento per dieci volte. Adesso esegui una decina di espirazioni forzate, espellendo con il naso quanta più aria puoi e, contemporaneamente, contraendo gli addominali. Le inspirazioni sono brevissime e involontarie. Alla fine, inspira ed espira in modo lento e profondo alcune volte.

Il momento migliore per praticare il Pranayama è il mattino presto (i maestri di Yoga consigliano di farlo prima dell’alba). Basteranno 15 minuti al giorno, scegliendo sempre la stessa ora e lo stesso luogo per fare gli esercizi. Gli occhi dovranno rimanere chiusi, così che la mente non abbia modo di distrarsi.

[amazon box=”8827206973″]

Dormi in modo regolare

I disturbi del sonno sono, allo stesso tempo, una causa e una conseguenza dello stress. Le persone stressate dormono poco e male, e questa circostanza provoca un aumento dei livelli di tensione.

Sette italiani su dieci ne soffrono: il 40% ha difficoltà a prendere sonno, il 30% soffre di frequenti risvegli, il 20% riemerge dal sonno molto prima del trillo della sveglia. L’ansia attiva meccanismi a livello ormonale che pregiudicano l’azione della melatonina, l’ormone che regola il ciclo sonno-veglia.

Per ridurre lo stress e combattere l’insonnia, prova a mettere in pratica le nostre strategie per prendere sonno facilmente. E’ importante che tu riesca a raggiungere una certa regolarità: andare a dormire e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno ti farà sentire meglio.

Svegliati prestissimo

rimedi per ridurre lo stressSvegliarti prestissimo ti aiuterà a migliorare la produttività e a svolgere con calma tutte le tue mansioni. Il primo passo, naturalmente, è fissare la sveglia tra le 5 e le 5 e 30: all’inizio ti costerà fatica, ma presto il tuo corpo si abituerà completamente, superando il trauma da risveglio.

Crea un rituale mattutino che ti infonda piacere: un bicchiere di acqua e limone per depurarti, una bella colazione, una piacevole doccia oppure degli esercizi di stretching. Adesso potrai dedicarti a tutte quelle attività che non riuscivi a svolgere nell’arco della giornata. Puoi iniziare subito con il lavoro, oppure ritagliarti questo tempo per dar sfogo alle tue passioni e incrementare la creatività: leggi, scrivi, disegna, oppure esci per una bella corsa mattutina.

E se svegliarti ti costa fatica, ricorda che la maggior parte degli uomini di successo si alzavano di buon ora, compresi i grandi uomini della storia: vedi Plinio il Vecchio, Napoleone e Leonardo da Vinci, solo per fare qualche nome.

Consuma alimenti che aiutino a ridurre lo stress

Potassio e magnesio sono un vero toccasana contro lo stress e la stanchezza: inserirli nell’alimentazione ti permetterà di non avere carenze. Tra i cibi consigliati ci sono le patate (ricche di potassio) e gli spinaci (che hanno un alto contenuto di magnesio).

Altre sostanze nutritive importanti per ridurre lo stress sono le vitamine del gruppo B, che mantengono in salute il sistema nervoso centrale, la vitamina C, lo zinco e i carboidrati complessi. Nell’alimentazione non devono mancare:

  • il pesce grasso, ricco di acidi grassi omega 3 (che hanno il potere di diminuire l’ansia del 20%)
  • le uova, ricchissime di vitamine del gruppo B
  • il tè verde, grazie al contenuto di L-teaninla
  • i probiotici
  • la camomilla
  • le banane, un’importante fonte di potassio

Elimina i segni di stanchezza dal volto

creme anti stressL’ansia e la stanchezza lasciano sul tuo viso segni che, se non trattati in tempo, possono diventare indelebili. E’ dunque importante ricorrere ad un prodotto in grado di spianare le righe ed eliminare borse e occhiaie. Inoltre, guardarti allo specchio e vedere la tua pelle ogni giorno più giovane e luminosa farà lievitare il tuo umore.

Utilizza una crema defaticante come LeJeune Line, studiata per eliminare i segni dello stress accumulato dal tuo volto. Grazie ai suoi principi attivi naturali, favorirà la rigenerazione della pelle, che apparirà tonica, luminosa e fresca.

Se hai la pelle grassa, è probabile che la sovrapproduzione di cortisolo aumenti la produzione di sebo, peggiorando i problemi dell’acne e favorendo l’insorgere di brufoletti e punti neri. In alcuni casi, un forte stress può influire sulla pelle scatenando la psoriasi.

Mastica una gomma

Uno studio australiano del 2009 dimostra che masticare chewing gum riduce i livelli di cortisolo (chiamato anche ormone dello stress) nell’organismo, favorendo calma e benessere. Secondo questa ricerca, la masticazione stimolerebbe l’afflusso di sangue al cervello.

Grazie a questo rimedio, l’ansia diminuisce del 10-17%, aumenta il livello di attenzione dell’8-19% e le prestazioni risultano migliorate. Del resto, masticare per ridurre lo stress è uno dei rimedi più antichi al mondo: i greci usavano la resina di alcuni alberi, i Maya ricorrevano al “chicle”, il lattice dell’albero di sapotilla, alla base dell’odierna ricetta del chewing gum.

L’importante è non esagerare con le quantità: sono consentite 3-4 gomme da masticare al giorno, rigorosamente senza zucchero. Consumarne di più significherebbe ingerire troppa aria, la quale potrebbe causare il disturbo gastroesofageo, oppure dolori e gonfiore alla pancia. Scopri altri benefici dei chewing gum.

Impara a dire no

A volte, per ridurre lo stress basta imparare a dire una sola, breve, parola: no. No alle persone che invadono il nostro spazio; no al troppo lavoro, solo per dimostrare che possiamo farcela; no a chi ci costringe psicologicamente a sobbarcarci troppi impegni; no alle aspettative esagerate, a quelle proprie e a quelle degli altri.

Sembra semplice, ma non lo è: è molto più facile rispondere con un sì alle richieste, mentre un no mette a disagio e tira fuori emozioni negative, come la vergogna e il senso di colpa. Questo vale soprattutto per noi donne, che spesso ci sentiamo in dovere di accontentare tutti: marito, figli, genitori, amici, colleghi, capoufficio. Per questo non è solo importante imparare a rispondere negativamente, ma anche a farlo senza provare sensi di colpa.

[amazon box=”B013VLDB3W”]

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × uno =