Curcuma proprietà antinfiammatorie. Benefici per tosse e raffreddore

La curcuma ha proprietà antinfiammatorie che l’hanno resa protagonista della medicina ayurvedica e delle tradizioni terapeutiche popolari. Si tratta di una pianta spontanea perenne dotata di foglie larghe, grandi fiori gialli e una radice cilindrica arancione: è quest’ultima la parte che contiene le proprietà benefiche della curcuma.

Benefici della curcuma

I benefici della curcuma sono attribuibili, soprattutto, alla presenza di curcumina, un estratto della pianta dal caratteristico colore giallo-arancio. Negli ultimi anni, gli studi scientifici su questa sostanza si sono moltiplicati, evidenziando importanti proprietà antinfiammatorie e curative. Nel dettaglio, possiamo dire che:

  • la curcuma è un potente antinfiammatorio naturale: tra le altre cose, ripara le cellule della pelle, favorisce la cicatrizzazione e previene la psoriasi, ma è anche un toccasana contro tosse e raffreddore
  • rafforza il sistema immunitario, difendendo l’organismo da influenze, virus e parassiti
  • ha una forte capacità disintossicante
  • controllando i livelli di insulina e di glucosio nel sangue, previene l’insorgere del diabete
  • è un buon digestivo
  • è un potentissimo antiossidante: previene e ripara i danni alle cellule cutanee
  • regolarizza il funzionamento dello stomaco e ne allevia i dolori
  • cura i problemi intestinali
  • Previene l’ossidazione del colesterolo
  • Abbassa la pressione arteriosa

 

Curcuma: quali sono le sue proprietà antinfiammatorie?

Questa spezia è nota per riuscire a ridurre gli stati infiammatori, soprattutto quelli che riguardano le articolazioni e l’apparato respiratorio. Ecco perché in erboristeria si possono trovare diversi prodotti naturali a base di curcuma, come tisane, preparati per infusi e oli essenziali.

Ma non c’è bisogno di recarsi in farmacia o erboristeria per trovare la curcuma: può essere acquistata anche nei supermercati più forniti e usata per preparare rimedi della nonna antinfiammatori. Le sue proprietà terapeutiche ne fanno un ingrediente essenziale per curare i piccoli malanni di stagione, ma anche il mal di schiena e la cervicale.

Per avere questo rimedio naturale sempre a portata di mano, si può coltivare la pianta di curcuma a casa in pochi step! Ma vediamo quali sono i migliori modi per sfruttare i benefici della curcuma e le sue proprietà antiinfiammatorie.

Curcuma e zenzero per articolazioni infiammate

I dolori articolari non vi lasciano vivere? Anche in questo caso, le proprietà antinfiammatorie della curcuma possono venirvi in soccorso. Per alleviare i fastidi di artrite, artrosi, reumatismi e mal di schiena senza ricorrere alle medicine, potete provare con un infuso speciale, utile anche per risolvere eventuali problemi digestivi.

Vi serviranno:

1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato

1/2 cucchiaio di curcuma

2 cucchiaini di miele

un pizzico di cannella

un bicchiere d’acqua

Si consiglia di sorseggiare l’infuso 2 volte al giorno per ottenere i benefici antinfiammatori.

Frullato con Aloe

Per godere a pieno delle proprietà antinfiammatorie della curcuma potete consumare ogni giorno questo frullato. Un vero toccasana contro tosse, raffreddore, mal di gola e parassiti intestinali.

Ingredienti

Gel di Aloe vera diluito in acqua o, ancor meglio, gel di Aloe Vera da bere (un’ottima base per il frullato è il Gel di Aloe Vera da bere di Forever Living, scoprite tante ricette di frullati all’Aloe)

Succo di limone

1 rametto di menta

1 cucchiaio di curcuma in polvere

Bevete il frullato ogni giorno fino alla completa guarigione dell’infiammazione.

Curcuma per raffreddore

Quando si ha una brutta influenza, con naso chiuso, continui starnuti e catarro… insomma, quando si ha un terribile raffreddore, la curcuma può essere un valido rimedio naturale per guarire in fretta! Una buona soluzione può essere quella di preparare una tisana.

curcuma per raffreddore

La regola generale per prepararla è quella di mettere 1 grammo di spezia ogni 150 ml di acqua. Fate bollire l’acqua, aggiungete la quantità di curcuma necessaria e lasciate in infusione per circa dieci minuti. Si consiglia di non aggiungere zucchero e di assumerla a stomaco vuoto. Ne apprezzerete le proprietà antinfiammatorie e digestive. Potete aggiungere zenzero, succo di limone o cannella.

Leggi anche Brividi di freddo senza freddo: quali sono le cause?

Antinfiammatorio per raffreddore con curcuma e aglio

Un altro rimedio miracoloso contro raffreddore e bronchiti tramandato di generazione in generazione è la bevanda con curcuma e aglio. Per prepararla, servono 1 spicchio di aglio, del succo di limone, curcuma, 1 cucchiaino di miele e acqua calda. Si mescola il tutto e si beve due volte al giorno per godere dei suoi effetti antibiotici naturali.

Mal di gola e tosse? Curcuma e miele!

 

curcuma e miele

Ecco due ingredienti dalle mille proprietà, che, combinati tra loro, aumentano considerevolmente la loro efficacia. Da una parte, la curcuma, un potente antinfiammatorio e antiossidante naturale; dall’altra, il miele, utile per recuperare le forze, migliorare l’efficienza mentale e curare le infiammazioni delle vie respiratorie, come la tosse e il mal di gola. Si consiglia di usare un cucchiaio di curcuma ogni etto di miele. Mescolate i due ingredienti e conservateli in frigorifero in un contenitore di vetro (il preparato durerà 3-5 giorni). Avrete un potente antibiotico naturale: assumetene tre o più cucchiaini al giorno, oppure scioglietene un cucchiaino in acqua calda o in una tisana.

Per scoprire tante ricette a base di curcuma date un’occhiata al nostro articolo Come si usa la curcuma in cucina per dimagrire con gusto

Le proprietà antinfiammatorie della curcuma in compresse

Ma le vostre infiammazioni possono essere curate in modo efficace anche grazie ad appositi integratori. Lumen Naturals, ad esempio, è l’integratore naturale che sfrutta le proprietà antinfiammatorie della curcuma per curare le infiammazioni (articolari, alle vie respiratorie, ecc.). E’ a base di curcumina, un estratto completamente naturale e vegano. Rispetto alla curcuma in polvere e a quella fresca, l’integratore concentra in ciascuna capsula un’altissima percentuale di curcumina, massimizzando gli effetti benefici della spezia.

Volete conoscere altri modi di usare questa fantastica spezia? Leggete il nostro articolo sui rimedi della nonna a base di curcuma.

Ma la nota spezia gialla non è solo un toccasana contro le infiammazioni e un potente antiossidante. Grazie ai suoi principi attivi, ha anche spiccate proprietà dimagranti, che vengono massimizzate dall’associazione con la piperina.

Per dimagrire in modo facile e duraturo, si consiglia di assumere quotidianamente un integratore che combini questi due principi attivi. E’ il caso di Piperina e Curcuma Plus in compresse, un prodotto pensato per perdere peso, bruciare i grassi e impedire la formazione di nuove cellule adipose. Ogni capsula è un concentrato di principi attivi che accelerano il metabolismo e, allo stesso tempo, svolgono importanti funzioni antiinfiammatorie e antiossidanti. Se volete saperne di più, leggete la nostra recensione di Piperina e Curcuma Plus, completa delle opinioni di chi l’ha usata.

dimagrire con la curcuma

Oltre a stimolare la perdita di peso, la curcuma aiuta l’organismo a disintossicarsi, depura il fegato e contrasta i radicali liberi provenienti dai cibi dannosi. Ha anche ottimi effetti sulla ritenzione idrica, riducendo i gonfiori e agendo sugli effetti della cellulite. Infine, ha proprietà antidepressive: leggete il nostro articolo su come usare la curcuma contro la depressione.

Dove si compra la curcuma e controindicazioni

In quanto sostanza completamente naturale, la curcuma non ha importanti controindicazioni. Spesso, infatti, è utilizzata al posto dei medicinali per curare importanti disturbi e infiammazioni senza andare incontro agli effetti collaterali tipici dei farmaci.

Può essere assunta liberamente da tutti coloro che godono di buona salute. E’ invece sconsigliata a chi soffre di patologie biliari o problemi alla cistifellea. Anche coloro che sono afflitti da disturbi legati alla coagulazione del sangue, devono consultare il medico prima di farne uso, così come le donne in stato di gravidanza o durante l’allattamento (a questo proposito leggete il nostro articolo sul consumo di curcuma in gravidanza).

Comprare la curcuma è semplicissimo: potete trovare la radice in tutti i supermercati più forniti e nei negozi di prodotti biologici, mentre i preparati naturali per infusi si acquistano facilmente in erboristeria.

 

 

 

 

 

 

 

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 4 =