I dolori mestruali affrontali con rimedi omeopatici. Il tuo fisico ti ringrazierà!

Le donne lo sanno, i dolori mestruali o dismenorrea, sono molto fastidiosi ed affliggono la maggioranza delle donne in età fertile. E’ un disagio fisico e psicologico così elevato che può addirittura arrivare a compromettere le attività che solitamente si svolgono durante le attività quotidiane. Per fortuna esistono rimedi omeopatici e cure naturali per alleviare questi fastidi.

La dismenorrea non sempre inizia con il primo giorno di ciclo, anzi, capita spesso che si presenti qualche giorno prima con i seguenti sintomi: diarrea, dolori addominali, crampi, sudorazione, dolori alle ossa, vertigini e dolori alle mammelle.

Cosa fare per alleviare i dolori?

Un rimedio molto utile è quello di applicare sull’addome una borsa di acqua calda, questo aiuterà a rilassarsi, il calore attenuerà il dolore e allevierà i crampi. Per gli stessi motivi, va bene immergersi nell’acqua calda. Mangiare troppo, in questi casi, non è la mossa giusta, meglio suddividere i pasti in tanti piccoli spuntini durante il giorno. Lo sport può essere molto utile, praticarlo, aiuta il corpo e l’umore; effetti positivi hanno anche corsi di pilates, yoga, meditazione, tutto ciò che può far rilassare. Un massaggio al basso ventre, anche se sembra banale, da sollievo immediato all’addome e attenua il dolore mestruale.

La perdita di peso in caso di obesità o sovrappeso è necessaria sia per una buona regolarità del ciclo ma anche per avere meno episodi doloranti in futuro. Mangiare alimenti integrali e ricchi di fibre.

I rimedi naturali

Bisogna consumare cibi ricchi di omega-3, come pesce azzurro, salmone, olio di pesce e di semi di lino; integrare vitamina B6 e magnesio, mangiare alimenti ricchi di ferro come avena, muesli, lenticchie e crusca che apportano vitamina C e consentono l’assorbimento del ferro.

Per tenere sotto controllo il dolore si possono assumere alcune tisane che hanno effetti rilassanti sull’organismo, le più efficaci sono a base di Achillea, Camomilla, Potentilla Anserina, Melissa, Piscida, Finocchio, Zenzero e Angelica Sinensis.

Bere 75 ml di succo di prezzemolo può essere risolutivo per i dolori, possiamo combinare l’azione di questa erba con altri succhi, magari con quello alla barbabietola, alla carota o al cetriolo; altro rimedio fai da te è quello di acqua e zenzero: facciamo bollire l’acqua e dopo aver pestato lo zenzero, lo uniamo aggiungendo un pizzico di zucchero di canna. Berlo a temperatura ambiente.

Nel caso in cui questi rimedi naturali non dovessero in alcun modo alleviare i dolori, resta sempre l’alternativa dei farmaci da banco specifici per i dolori mestruali.

Curare i dolori mestruali con l’omeopatia

L’omeopatia è una terapia alternativa alla medicina tradizionale. Il suo nome deriva dal greco “omòios” (simile) e “pathos” (malattia) e descrive pienamente il principio fondante di questa disciplina: il simile va curato con il simile. Secondo questo principio, la cura del paziente deve avvenire attraverso rimedi omeopatici che farebbero provare gli stessi sintomi del disturbo ad un soggetto sano.

rimedi naturali dolori mestruali, belladonna

Nel caso dei dolori mestruali i rimedi “verdi” più indicati sono:

Belladonna. E’ una pianta erbacea perenne molto utilizzata nella preparazione di rimedi omeopatici. E’ indicata soprattutto per curare i fastidi legati a forti sollecitazioni del sistema nervoso, con sintomi che appaiono in modo improvviso. Per questo motivo va usata quando le mestruazioni si presentano in modo improvviso e se si è soggette a cicli rapidi e dolorosi.

Sepia Officinalis. Deriva dall’inchiostro di seppia essiccato. E’ molto utile per risolvere problemi riguardanti gli ormoni, le vie urinarie e l’ansia, ed è quindi molto usata prima e durante il ciclo, in menopausa e nel corso della gravidanza. E’ ideale per le donne che provano dolori violenti, accompagnati da pesantezza, nausea e mestruazioni irregolari e scarse.

Actaea Racemosa (cimicifuga). E’ una pianta erbacea perenne molto sfruttata nei trattamenti omeopatici per migliorare l’equilibrio ormonale, ma anche per curare mal di testa e crampi. Se le mestruazioni sono spesso anticipate, caratterizzate da sangue scuro e abbondante e forti dolori è questo il rimedio che fa per voi.

Cyclamen. Anche in questo caso di tratta di una pianta erbacea perenne. Il suo utilizzo contro i disturbi mestruali è consigliato alle donne che soffrono di vertigini ed emicranie.

Dosaggio consigliato

In genere la dose prescritta è di 5 gocce due o tre volte al dì. Ricordate di picchiettare il fondo del flacone prima dell’utilizzo. Per i rimedi omeopatici contro i dolori mestruali in granuli la dose consigliata è di 3 granuli ogni 2 ore per 5 volte al giorno.

Volete conoscere un altro metodo per curare le mestruazioni dolorose? Leggete il nostro articolo sugli isoflavoni di soia, sostanze presenti nella soia e in altri alimenti che curano i disturbi ormonali come dismenorrea e menopausa.

Consiglio di lettura dolori mestruali

Un libro interessante da cui abbiamo preso spunto è 46 Ricette per contribuire a ridurre i crampi mestruali:

[amazon box=”1544130074″]

fateci sapere cosa ne pensate qui sotto :)

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove + undici =