Il fiore di loto: tutte le proprietà benefiche

Il fiore di loto è una pianta acquatica molto conosciuta per le sue proprietà benefiche e curative. Originaria dell’Asia meridionale, si presenta con steli molto lunghi a cui sono attaccate le foglie. I fiori sono caratterizzati da un profumo molto intenso, mentre i colori che contraddistinguono le diverse specie sono principalmente rosa e bianco.

Questo fiore, oltre ad essere conosciuto per le sue proprietà mediche e cosmetiche, simboleggia da sempre purezza, saggezza, grazia e fertilità. Si tratta infatti di una pianta dall’aspetto molto elegante e raffinato, che può rappresentare sicuramente un regalo gradito e di buon auspicio.

Candela al fiore di loto: scopri come illuminare il tuo inverno!

 

Candela Fiore di Loto "Sinergia Oli" + 5 Candele
Un regalo speciale per illuminare il tuo inverno!
€ 65,20

Questo fiore inoltre ha un sapore dolce, tanto da essere impiegato persino in ambito culinario. Il vero potere curativo deriva però dai semi, che sono ricchi di elementi benefici per il corpo. Essi rilasciano infatti sostanze e proprietà medicinali, non facilmente reperibili in natura e quindi uniche. Di questa pianta, inoltre, è possibile distinguere due differenti specie, note come fiore di loto indiano, o Nelumbo nucifera, e fiore di loto americano, o Nelumbo lutea. La varietà più conosciuta e più utilizzata è quella asiatica o indiana.

Fiore di loto tutte le proprietà benefiche: il fiore di loto indiano

Il fiore di loto indiano, o asiatico, è infatti largamente impiegato in diversi ambiti, che vanno da quello alimentare a quello cosmetico e medico.

A questa varietà sono attribuite principalmente proprietà astringenti, cui si aggiunge anche un’azione rinfrescante. Grazie alla presenza della quercitina, la pianta ha inoltre anche proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Alcuni studi, in particolare, hanno evidenziato come gli estratti del fiore di loto siano in grado di esercitare un’azione antitumorale, e nello specifico in caso di cancro al colon. Altre ricerche, invece, hanno evidenziato le potenziali proprietà antiepilettiche esercitate dal frutto del fiore di loto.

Yoga: posizioni ed esercizi per dimagrire!

Fiore di loto tutte le proprietà benefiche: usi del fiore di loto indiano

Attualmente, i principali impieghi del fiore di loto indiano sono in ambito cosmetico e culinario, anche se la pianta viene ancora largamente utilizzata anche in diverse medicine popolari. In ambito cosmetico, in particolare, gli estratti del fiore di loto sono impiegati soprattutto per le proprietà astringenti e rinfrescanti della pianta.

Sembra inoltre che questi estratti siano anche in grado di esercitare un’azione lipolitica, per cui potrebbero essere utilizzati per la preparazione di cosmetici contro la cellulite. E sempre in ambito cosmetico, questa pianta può essere impiegata anche come rimedio anti-età.

In particolare, i semi sono ricchi di collagene e, se utilizzati correttamente, aiutano a combattere l’invecchiamento e l’inaridimento cutaneo. Dai petali dei fiori, invece, è possibile estrarne un olio dalle proprietà lenitive e rinfrescanti. Infine, anche la radice, se masticata, può avere finalità cosmetiche. In particolare, sarebbe in grado di favorire l’abbronzatura in estate e prevenire le macchie solari.

Un altro impiego dei fiori di loto avviene inoltre in cucina. I semi, i rizomi e le foglie giovani infatti sono tutti commestibili. In Asia, in particolare, le foglie più grandi vengono impiegate per avvolgere gli alimenti, anche è anche possibile utilizzarle per la preparazione di tè e infusi.

I rizomi, invece, vengono impiegati come condimento, mentre le radici vengono consumate fritte.

Fiore di loto tutte le proprietà benefiche: gli utilizzi in medicina popolare

Come abbiamo già anticipato, il fiore di loto indiano ha anche proprietà astringenti. Proprio per questo, i semi polverizzati della pianta vengono utilizzati nella medicina popolare come rimedio interno contro la diarrea e sono inoltre perfetti per curare la milza. Non a caso, si tratta di uno dei rimedi naturali più utilizzati da atleti e podisti, che spesso vanno incontro a problematiche di questo genere. Le proprietà astringenti del fiore di loto aiutano inoltre a prevenire la perdita di liquidi dai reni.

I fiori, invece, vengono impiegati come rimedio astringente in caso di emorragie. Non solo, nella medicina popolare indiana, il fiore di loto viene usato per il trattamento di una serie di disturbi gastrointestinali, così come per il trattamento di patologie quali il colera e la febbre intermittente, e ancora per contrastare le infestazioni da vermi e parassiti.

Infine, sembra che il fiore di loto abbia anche proprietà calmanti. Gli estratti di questa pianta sono quindi in grado di alleviare irrequietezza, placare le palpitazioni, l’ansia e aiutare anche in caso di depressione grave ed insonnia.

Posizioni da evitare in gravidanza: scopri di più!

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 1 =