Perché il mare stanca? Rimedi contro la spossatezza estiva

E’ una domanda che ricorre spesso durante la bella stagione: perché il mare stanca? Eppure, nella maggior parte dei casi, la giornata in spiaggia trascorre all’insegna del dolce far niente. Un po’ di sole, comodamente sdraiati sull’asciugamano o sul lettino, un tuffo in acqua per rinfrescarsi, e due passi in croce per andare a prendere il gelato al chioschetto della spiaggia. Cosa ci può essere di spossante in tutto questo?

Il mare stanca per tre motivi

I principali colpevoli della stanchezza che ci assale al ritorno dal mare sono tre.

Alte temperature

L’alta temperatura che si crea al mare fa insorgere una vasodilatazione del sistema vascolare e un abbassamento della pressione arteriosa. Questi due effetti, combinandosi, provocano una sensazione di spossatezza.

Disidratazione

La vasodilatazione dovuta alle alte temperature ha anche un altro effetto: una maggiore sudorazione. La conseguenza è una perdita di liquidi e di sali minerali, oltre ad una disidratazione di tutto l’organismo, che porta ad una diminuzione dei livelli di potassio e di magnesio. Tutti fenomeni che contribuiscono ad affaticarci.

Iodio

Il mare stanca anche per l’elevata presenza di iodio, che stimola il metabolismo trasmettendoci una sensazione di fame e stanchezza.

Rimedi contro la stanchezza estiva

rimedi contro la stanchezza al mare

La stanchezza estiva dovuta al caldo e al mare si può prevenire, basta seguire qualche semplice regola:

  • bevi tanto per contrastare la disidratazione
  • mangia in modo leggero e corretto, soprattutto frutta, verdura e pesce, riducendo carboidrati e grassi saturi
  • evita di esporti al sole nelle ore più calde. Approfittane per fare una pennichella sotto l’ombrellone!
  • utilizza degli integratori a base di magnesio e potassio

Spossatezza dopo il mare: integratori

Al mare si suda, e con il sudore si perdono preziosi sali minerali, indispensabili al nostro organismo. In particolare potassio e magnesio, la cui carenza può essere responsabile della spossatezza che avvertiamo dopo il mare.

Integratori di potassio

Quando l’organismo non riceve abbastanza potassio, possono insorgere sintomi quali astenia, crampi muscolari, mancanza di appetito e stitichezza. Un’attività fisica intensa, che porta ad un’eccessiva sudorazione, così come le alte temperature in spiaggia provocano una perdita di questo prezioso minerale.

E’ allora importante assumere alimenti ricchi di potassio quali banane, pomodori, patate, albicocche, legumi e frutta secca, ma anche aiutarsi con appositi integratori di potassio.

[amazon box=”B01HPTEVT4″]

Integratori di magnesio

I sintomi che accompagnano la carenza di magnesio sono stanchezza, crampi, tremori, apatia e debolezza muscolare. Se li avverti nei mesi estivi, è possibile che l’eccessiva sudorazione ti faccia perdere questo prezioso minerale.

La soluzione prevede due strade da seguire parallelamente:

  • l’alimentazione: mangiando alimenti quali noci, fagioli, semi di soia, grano, cacao e vegetali verdi (il magnesio è infatti parte integrante della clorofilla)
  • L’integrazione: attraverso supplementi di magnesio

[amazon box=”B01FY4ZQHI”]

Anche gli integratori a base d’erba d’orzo, particolarmente ricca di clorofilla, sono una buona fonte di magnesio. La clorofilla migliora tutte le funzioni vitali, stimolando la microcircolazione e contrastando l’invecchiamento cellulare. Green Barley Plus, a base d’erba d’orzo, oltre ad essere un toccasana per il dimagrimento, è anche un’ottima fonte di magnesio in grado di contrastare la spossatezza dopo il mare.

Stanchi o rilassati?

rilassarsi in spiaggia

Ma il mare stanca o rilassa? A volte si tende a confondere i segnali e a scambiare il relax per stanchezza. Anche il primo, infatti, può causare una sensazione di debolezza e sonnolenza, unita, però, ad una profonda sensazione di benessere. Il contatto con la natura e con le onde del mare culla dolcemente la nostra mente portandola alla calma. Affinché ciò avvenga, è consigliabile stare lontano dalle spiagge affollate e rimanere all’ombra nelle ore centrali della giornata, consumando pasti leggeri, ricchi di frutta e di verdura. Anche concedersi una lunga passeggiata in riva al mare, con le caviglie o le gambe in acqua, aiuta a rilassarsi (e a favorire la circolazione): per farla scegli le prime ore del mattino o le ultime del pomeriggio, quando le temperature sono più fresche.

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci + nove =