Proprietà e uso del bergamotto: tutti i benefici del frutto

Il bergamotto è un agrume che nasce dalla pianta Citrus bergamia. Grande quasi quanto un’arancia, questo frutto è molto utilizzato in ambito cosmetico per la produzione di té e tisane. Non solo, dal bergamotto è possibile estrarre anche un potente olio essenziale, che aiuta a curare alcune problematiche della pelle e prevenire anche malattie cardiovascolari.

Proprietà e uso del bergamotto: tutti i benefici

Questo olio si ricava dalla buccia dell’agrume ed è estratto con pressione a freddo. Il suo utilizzo si estende inoltre anche all’aromaterapia e, non a caso, l’olio di bergamotto è anche molto efficace negli stati ansiosi e come antidepressivo. Per sfruttare appieno le proprietà benefiche è possibile diluirne poche gocce nel diffusore o nel deodorante che utilizziamo nella nostra casa. Il bergamotto ha inoltre anche proprietà antisettiche ed è per questo molto utile anche in caso di raffreddori e malanni di stagione. Ha un effetto balsamico per le vie respiratorie e può essere adoperato insieme al bicarbonato per la preparazione di efficaci suffumigi.

Non solo, non tutti sanno che il bergamotto può essere utilizzato anche per combattere l’alitosi. I suoi benefici sulla pelle derivano inoltre da importanti proprietà antimicotiche che gli consentono di eliminare infiammazioni da funghi sulle dita o sulle unghie e di combattere anche la candida. Il prodotto può perciò essere diluito anche all’interno di apposite lavande vaginali. Il bergamotto ha anche proprietà cicatrizzanti ed è quindi ottimo per curare ferite e lesioni, ma anche per rigenerare la pelle favorendo così la purificazione delle pelli più grasse. Inoltre, le sue virtù riscaldanti, capaci di stimolare la circolazione, ne fanno un ottimo ingrediente per massaggi anti-cellulite.

Bergamotto drenante: scopri come purificare il tuo corpo con il succo di bergamotto!

Fra gli ulteriori benefici c’è anche quello di combattere la forfora, impedendo così la caduta dei capelli. Un grande vantaggio è inoltre la totale assenza di controindicazioni. L’unica avvertenza è di evitarne l’utilizzo topico in caso di esposizione al sole. Il prodotto è infatti fotosensibilizzante e potrebbe favorire ustioni e macchie solari.

Infine, usato internamente, l’olio di bergamotto risulta molto indicato per la cura di coliche e infezioni intestinali e in caso di problemi digestivi. Ricco anche di proprietà antiossidanti, il bergamotto può essere integrato nella propria alimentazione quotidiana per prevenire patologie e favorire il processo di rinnovamento e rigenerazione cellulare. Povero in calorie, il frutto è costituito in gran parte da acqua, proteine, fibre alimentari, pectine, fosfati, flavonoidi e vitamina C.

Crio 7 Slim Drink Program: scopri come perdere fino a 16 chili in 4 settimane!

Tra i minerali dominano invece sodio, potassio, magnesio e calcio. Il suo succo ha inoltre effetto ipoglicemizzante e consente perciò di migliorare l’attività dell’insulina e regolare il livello di zuccheri presente nel sangue. Il merito va alla naringenina, un polifenolo che permette di ridurre i livelli di colesterolo, prevenendo così anche patologie cardiovascolari. Infine, dato l’alto contenuto di vitamine B1, B2 e C, il bergamotto è molto utilizzato anche per combattere l’anemia, in quanto è in grado di migliorare l’assorbimento del ferro.

Proprietà ed uso del bergamotto: curiosità

L’olio di bergamotto presenta caratteristiche molto simili a quelle dell’olio di arancio amaro. Proprio per questo molte persone tendono a confonderli tra loro. Non solo, essendo un’essenza molto pregiata, l’olio di bergamotto viene spesso mescolato anche ad altre essenze, fra cui proprio l’arancio amaro. Prima di acquistarlo è bene perciò fare molta attenzione e assicurasi che il prodotto sia puro.

D’altra parte c’è anche da dire che molti botanici tendono a classificarlo come una sottospecie dell’arancio amaro e non come una specie a sé. Questo spiegherebbe l’estrema somiglianza fra i due oli e la tendenza a confonderli e mescolarli. In ogni caso il frutto è molto diverso ed è in grado di produrre un succo dal sapore particolare che viene spesso impiegato per la preparazione di gustose granite. Gli spicchi del bergamotto possono inoltre essere utilizzati nelle insalate, mentre la scorza, se messa in salamoia, può essere utilizzata per aromatizzare primi piatti, secondi e dolci. Molto conosciuto e diffuso è anche il liquore al bergamotto, che si prepara con le bucce del frutto.

Suggeeriti per te

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × 3 =