Bondage dolce, giochi erotici con bende e corde

Se volete provare il brivido di essere legati durante il rapporto sessuale, o di legare il partner, provate qualcosa di nuovo e stuzzicante: il bondage dolce. Grazie al successo di Cinquanta sfumature di grigio, questa pratica ha preso piede anche tra i non cultori della materia.

Cos’è il bondage dolce

La pratica del bondage è basata sull’impedimento (consensuale) di alcune capacità sensoriali di uno dei due partner, come la libertà di movimento, la vista o la capacità di parlare. Chi ama il bondage trae piacere dalle emozioni legate a queste privazioni, con particolare riguardo alla postura del corpo, alla costrizione e alla fiducia assoluta che si instaura con il partner.

Spesso con il termine bondage ci si riferisce al solo Rope Bondage, che invece è una varietà particolare della pratica: quella con le corde. Il bondage è un mondo complesso fatto di tante sfumature: il bondage dolce è una di queste.

A chi è consigliato il bondage dolce

Il soft bondage è il modo ideale di avvicinarsi al bondage vero e proprio. Se da una parte può essere visto come bondage per principianti, dall’altra non è detto che chi si avvicina a questa pratica desideri spingersi più in là. La tecnica dei nodi sul corpo è considerata una vera e propria arte (in Giappone si chiama Shibari) e non è sicuramente semplice da imparare e da mettere in pratica.

Allora a chi è consigliato il soft bondage? In particolare, a tutte quelle coppie che desiderano portare una ventata di novità al rapporto, a chi ama divertirsi a letto, e a chi, per una ragione o per l’altra, ha subito un calo del desiderio e vuole ritrovare la propria passionalità.

Il prodotto Amazon consigliato

[amazon box=”B01G1RNLBU” link_title=”Corde Shibari per soft bondage” /]

Bondage dolce: giochi e metodi

Se desiderate provare il brivido di essere legati senza impegnarvi troppo nell’arte delle corde e dei nodi, potete provare i nostri giochi.

Bendate il vostro partner

La privazione di un senso risveglia tutti gli altri. La pelle diventa improvvisamente più ricettiva ed è difficile stabilire quale sarà la prossima mossa del partner. Divertitevi a giocare con la benda sugli occhi: fate assaggiare al vostro partner diversi ingredienti e chiedetegli di indovinare (avete presente nove settimane e mezzo?). Scartate i cibi dal sapore troppo forte o che possono risultare disgustosi, come l’aglio – si tratta pur sempre di un gioco erotico – e scegliete quelli che meglio si prestano al gioco della seduzione, come fragole, ciliegie (denocciolate), panna montana e cioccolato.

bondage dolce con benda

Fatevi legare al letto

Chiedete al vostro partner di legarvi al letto con una cravatta o un fazzoletto. L’impossibilità di muovervi aumenterà immediatamente la vostra eccitazione, così come l’idea di essere in balia del partner. Se siete molto sensibili, all’inizio potreste provare un po’ di disagio: non preoccupatevi, non siete strani, è normale. Osservate questa sensazione senza cercare di combatterla e lasciatevi trasportare dalle carezze del partner. Presto il disagio si trasformerà in irresistibile eccitazione.

Giocate con gli attrezzi

Ce ne sono tantissimi. Frustini, bende, corde. Gli attrezzi per il bondage dolce vi aiuteranno ad approcciarvi all’erotismo in maniera non convenzionale. Se non avete intenzione di girare per sexy shop alla ricerca di qualcosa da usare, potete ricorrere a ciò che avete già in casa: ghiaccio e piume, ad esempio, sembrano un buon inizio! Trasportate il vostro partner in un viaggio sensoriale indimenticabile: l’esperienza farà impazzire anche voi!

bondage dolce con piuma

Dominatore e sottomesso

Prima di dedicarvi al bondage dovrete scegliere chi dei due è il sottomesso e chi è il dominatore. Il dominatore è colui che controlla la situazione, mentre il sottomesso la subisce. Potete stabilire dei ruoli fissi oppure scambiarli di continuo, l’importante è assecondare le proprie inclinazioni e divertirsi!

Giochi di fiducia

La fiducia è alla base del bondage. Chi decide di farsi immobilizzare ripone una fiducia senza condizioni nel partner, che prende il totale controllo della situazione. Una persona legata non può difendersi. Non può scappare. Non può nemmeno chiamare l’ambulanza in caso di malore. In questo senso, farsi legare significa mettere se stessi nelle mani dell’altro. Può sembrare strano a chi non è avvezzo alla pratica, ma è questo uno dei lati più apprezzati del bondage. Abbandonarsi all’altro provoca sensazioni ed emozioni uniche ed eccitanti, e porta ad esplorare lati di se stessi che non si conoscevano.

Safeword

Le safeword sono parole di salvataggio per uscire dal gioco quando la situazione diventa sgradita. Nel caso del bondage dolce potrebbero non servire. Per sicurezza, stabilite comunque una parola o una frase. Quando la persona legata la pronuncerà, l’altro dovrà immediatamente cessare l’azione. Può essere una qualsiasi parola, anche non inerente al sesso, come coccinella o papera. L’importante è che sia semplice da ricordare. Ovviamente, stabilitela prima di iniziare il gioco.

In conclusione, il bondage dolce può essere praticato da tutte le persone sane, purché si conosca bene il partner e si stabiliscano regole appropriate. Giocare con nastri, bende e corde può essere davvero eccitante!

Libri amazon di maggior successo consigliati

[amazon box=”8897203272,8892598635″]

 

 

 

 

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + 6 =