Seno in menopausa come cambia?

La menopausa è un periodo di grandi cambiamenti per la donna. Il vero e proprio stravolgimento ormonale che caratterizza questa fase ha infatti una serie di conseguenze sia sulla salute che sulla forma fisica.

Seno in menopausa come cambia?

In alcune donne, in particolare, questi cambiamenti si riflettono anche sulla fisicità, e nello specifico sul seno che subisce delle importanti modifiche. Il calo degli estrogeni, ormoni femminili responsabili della crescita del seno, può far sì infatti che il volume del décolleté si riduca.

Non essendo più deputato alla fecondità, e quindi all’allattamento, il seno tende a svuotarsi e diminuire. Questo accade perché si riducono le ghiandole mammarie. Il risultato finale è un seno meno pieno e più cadente. Sicuramente un décolleté meno attraente, che potrebbe generare alla donna anche qualche complesso in più.

Non è un caso quindi che molte donne in menopausa decidano di ricorrere alla chirurgia estetica o ad interventi di lipofilling, adatti proprio per riempire un seno svuotato e cadente. Si tratta, però, pur sempre di soluzioni invasive e anche piuttosto costose, che portano con sì sempre una certa percentuale di rischi e controindicazioni.

Seno in menopausa come cambia: le soluzioni naturali per riempirlo

Al contrario è possibile ricorrere a rimedi completamente naturali, in grado di rassodare e riempire un décolleté svuotato in poche settimane. Stiamo parlando delle creme seno volumizzanti, utilizzate sia dalle donne con poco seno che in caso di seno cadente.

Fra queste Senomax è sicuramente una delle più efficaci attualmente in commercio. Si tratta di una crema gel a base di ingredienti naturali e in grado di far crescere il seno fino a due taglie in più. Un prodotto sicuro, privo di sostanze tossiche e potenzialmente pericolose per la tua pelle, che rappresenta una valida alternativa a soluzioni più invasive, come la mastoplastica.

Utilizzando Senomax tutti i giorni potrai infatti acquisire un seno più sodo ed elastico ed un décolleté più attraente. Nell’arco di due mesi di utilizzo il tuo seno aumenterà fino a due taglie e avrà una pelle più morbida e liscia. Non solo, con questa crema potrai rafforzare anche la struttura del seno, rassodarne i tessuti ed eliminare anche eventuali smagliature presenti.

Tutto questo è possibile grazie alla presenza di ingredienti ricchi di fitoestrogeni, sostanze che imitano il comportamento degli estrogeni, gli ormoni responsabili della crescita del seno. In questo modo il tuo seno aumenterà in modo naturale e non avrai bisogno di protesi.

Victoria Beckham seno: scopri cosa è accaduto!

Non solo, essendo un prodotto privo di sostanze pericolose Senomax non presenta controindicazioni né effetti collaterali e può perciò essere utilizzato da tutte le donne. Per far sì che funzioni è sufficiente utilizzare la crema due volte al giorno, massaggiandola fino a completo assorbimento.

Seno in menopausa come cambia: dolore e granulosità

Il rimpicciolimento del seno, però, non è l’unico cambiamento che il décolleté di una donna in menopausa si trova ad affrontare. Molto spesso infatti accade che il seno sia anche piuttosto dolorante. Proprio come avviene in gravidanza o prima del ciclo mestruale, il seno può far male e ciò accade a causa delle variazioni ormonali che interessano questo particolare periodo. In questo caso, però, non bisogna preoccuparsi in quanto si tratta di un sintomo passeggero, destinato a scomparire nell’arco di breve tempo.

Elettra Lamborghini seno: scopri se è rifatto!

Un altro fenomeno tipico della menopausa riguarda la granulosità del seno. In realtà questa caratteristica potrebbe essere presente anche in un seno giovane e, quindi, non è necessariamente indice di una variazione dovuta a questa particolare condizione.

In ogni caso, proprio durante la menopausa questa granulosità potrebbe aumentare e va quindi tenuta sotto controllo. D’altra parte, è in questa fase che potrebbero intervenire cambiamenti anche pericolosi per la salute, come lo sviluppo di un tumore al seno. Per questo motivo è bene che il seno sia sempre monitorato e sottoposto a controlli ed esami regolare.

In particolare, è bene effettuare anche un’autopalpazione, in modo da verificare la presenza. Non solo, la presenza di abbondante granulosità può a volte anche essere causa diretta del dolore al seno. Proprio per questo è bene avere sempre tutto sotto controllo ed eventualmente consultare il proprio medico curante o ginecologo in modo tale da discutere eventuali terapie ormonali.

 

Prodotti in offerta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × due =